Author Topic: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)  (Read 1304 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #24 on: 03/29/21, 20:01 »
FOTO – I bellissimi auguri di Antognoni a Rui Costa

L’immagine postata su instagram dall’Unico 10, accanto al portoghese che oggi compie 49 anni


giancarloantognoni
Tanti auguri Rui ⚽️💜 #10

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #25 on: 03/29/21, 20:02 »
Oggi avrebbe compiuto 90 anni Mazzoni, “Maestro” delle giovanili viola

Oggi ricorre l’anniversario della nascita di Mario Mazzoni, una delle figure più importanti della storia della Fiorentina

Il 17 maggio 2019, all’età di 88 anni, ci lasciava Mario Mazzoni, nato il 29 marzo 1931, un vero e proprio “pezzo” della storia viola.
Fiorentino puro sangue, della zona del Pignone, dopo avere militato nelle giovanili della Fiorentina il giovane Mario (il “cucciolo” come veniva chiamato in quel periodo) indossò, successivamente, le maglie di Pro Firenze, Castelfiorentino, Signa, Siena, Empoli, Ascoli e, soprattutto, Bari, dove, tra il 1953 ed il 1963, disputò oltre 300 gare ufficiali, divenendo un giocatore simbolo della storia dei “galletti”. Dopo l’esperienza pugliese Mazzoni chiuse la carriera in Toscana nel Prato e nel Poggibonsi, in cui svolse il ruolo di giocatore-allenatore.

La carriera da allenatore

Nel 1965, dopo avere frequentato il corso al Centro Tecnico di Coverciano, divenne allenatore della “Primavera” della Fiorentina, ruolo che mantenne fino al 1968, anno in cui riuscì a raggiungere la finale dell’autorevole campionato “De Martino” (persa alla “monetina” contro la SPAL).
Nell’estate del 1968 passò a coprire il ruolo di vice allenatore della prima squadra, prima con Pesaola (con cui divenne campione d’Italia nel 1969) e poi, successivamente, con Pugliese, Radice, Liedholm e, nel 1974-75, con Rocco nella stagione che terminò con Mario Mazzoni in panchina nel trionfo in Coppa Italia a Roma contro il Milan. Nelle annate successive Mazzoni tornò a ricoprire il ruolo di “vice” con Mazzone, fino al dicembre 1977, quando riassunse (per qualche gara) il ruolo di allenatore della prima squadra in seguito all’esonero del tecnico romano.
Nel 1990, con la gestione “Cecchi Gori”, Mario Mazzoni (che all’inizio degli anni ottanta aveva aperto l’importante scuola calcio “Florentia”) ritorna a coprire il ruolo di responsabile delle giovanili nella Fiorentina, mansione che mantenne fino al fallimento della società gigliata nel 2002. In quel periodo la società viola conquistò una Coppa Italia Primavera (1996) ed il suo ultimo Torneo di Viareggio (1992), per poi perdere 3 finali negli anni successivi.

Il ricordo e le sue parole

Lo scrittore barese Gianni Antonucci scrisse di Mazzoni «Conquistava subito l’affetto della tifoseria barese tanto che, nelle giornate storte, calamitava ugualmente applausi ed approvazioni».“Era il ‘75 – aveva raccontato Mazzoni a “La Repubblica” – avevano esonerato Nereo Rocco e mi toccò andare in panchina, in attesa che arrivasse Mazzone. Stavo male, non dormivo, non mangiavo. Non era il “mio”. Una volta sentii alla radio che avevano mandato via Mazzone e avevano promosso me. Stavo mangiando a casa con la mia famiglia. Manca poco svengo. Chiamai subito il presidente: non facciamo scherzi, io sono il secondo e resto secondo. Oh, io sono fatto così. Fu Egisto Pandolfini a chiamarmi a Firenze. E così tornai nella mia città e iniziai ad allenare le squadre giovanili. Il giocatore più intelligente? Beh, forse Ciccio Esposito. Era uno che faceva correre gli altri, ma mai a caso”.

Roberto Vinciguerra
@RobWinwar
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #26 on: 03/29/21, 20:03 »
Lafont: “Voglio giocare le Coppe. Fiorentina? Ecco cosa ho imparato”

Il portiere classe ’99 è ancora di proprietà della Fiorentina che in estate potrebbe monetizzare dalla sua cessione

Impegnato in questi giorni con la Francia Under 21, Alban Lafont ha rilasciato una lunga intervista a Ouest France. E ha parlato marginalmente anche dell’esperienza alla Fiorentina e del suo futuro, al centro di tanti rumors di mercato. Queste le sue parole (traduzione Violanews.com): “In Italia ho imparato un’altra lingua, ho scoperto un altro campionato con un modo diverso di lavorare. Ci sono differenze in termini di routine soprattutto. Poi in questi due anni al Nantes ho fatto enormi progressi, fisicamente e mentalmente. Sono molto contento. Purtroppo quest’anno sta andando meno bene ma possiamo solo incolpare noi stessi. Ora tocca a noi uscirne. Il mio obiettivo? Giocare nelle Coppe Europee. Adesso mi concentro sul finale di stagione, più avanti vedremo il da farsi”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #27 on: 03/29/21, 20:04 »
Corvino: “Mi manca solo lo scudetto. Non dimentico Bayern-Fiorentina”

Il dirigente, tornato a Lecce la scorsa estate, riavvolge il nastro della sua carriera: “Da Lecce alla Champions con i viola”

Pantaleo Corvino è stato intervistato dalla Gazzetta del Mezzogiorno e ha parlato soprattutto del suo Lecce impegnato nella corsa promozione (attualmente è secondo). Ma c’è stato modo di volgere anche lo sguardo indietro: “Lecce era il sogno di una vita, per un salentino. Dopo Lecce, la Champions con i viola. Un percorso lungo e che mi ha portato a raggiungere quasi il top. Ecco, mi manca lo scudetto. Le partite che ricordo? Ce ne sono tre. Quella negativa è la partita in Germania contro il Bayern, ero alla Fiorentina. Un gol in fuorigioco ci negò i quarti di finale. Avevamo vinto il girone contro Liverpool e Lione… Due le sfide positive che non dimenticherò mai e c’è sempre la Juve di mezzo. La vittoria del Lecce a Torino per 4-3 e quella della Fiorentina sempre in casa bianconera a distanza di 20 anni dall’ultima volta. Giocatori a cui sono più legato? Miccoli, per la mia esperienza a Casarano; Chevanton quando ero a Lecce. Poi direi Toni, a Firenze”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #28 on: 03/29/21, 20:04 »
L’ex viola Tedesco: “Con Iachini la Fiorentina non avrà problemi”

Giovanni Tedesco ha vestito la maglia della Fiorentina tra il 1993 e il 1995, oggi allena i Sirens a Malta

L’ex centrocampista della Fiorentina Giovanni Tedesco a tuttomercatoweb commenta l’ultimo ribaltone in casa viola. Queste le sue parole:

    Prandelli è una persona che a livello umano mi piace molto. Vorrei capire cosa ci sia dietro questo ripensamento. La scelta di Iachini è naturale: allenatore bravo, preparato che conosce l’ambiente e la squadra. L’ho visto all’opera ed è un allenatore preparatissimo, la Fiorentina non avrà problemi a salvarsi.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #29 on: 03/29/21, 20:05 »
Malesani: “Nel calcio pochi amici. Ho capito quale errore ho commesso”

Parla l’ex allenatore della Fiorentina

Torna a parlare Alberto Malesani, l’ex allenatore della Fiorentina nella stagione 1997-1998 ha parlato a Specchio, dove ha ripercorso alcune tappe della sua carriera:

    So qual è stato il vero errore della mia carriera. Dopo il Parma ho deciso, per amore di Verona, di allenare l’Hellas. L’errore non fu solo la retrocessione di quell’anno, ma il fatto che nella vita non si deve mai tornare indietro. Me lo hanno detto diversi colleghi. Ho fatto una scelta sbagliata, avrei dovuto guardare avanti. E non avevo un procuratore. I miei sbagli sono stati questi, ma sono contento lo stesso. Amici nel mondo del calcio ne ho pochissimi. Il fido Ezio Sella, qualche giocatore, nessun dirigente. L’omosessualità nel calcio? Non so perché ci sia ancora tanta chiusura su questo argomento. Tutti sappiamo che ci sono giocatori omosessuali, ma nessuno vuole dirlo. Questo mi dispiace, perché bisogna essere liberi e vivere liberamente, bisogna rispettare tutti. Così mi hanno insegnato i miei genitori

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #30 on: 03/29/21, 20:05 »
Calamai su Prandelli: “Tanti commenti fuori luogo, Ballardini cosa dice?”

Il giornalista della Gazzetta e il tema dei leoni da tastiera: “Sarebbe giusto aprire un dibattito. La persona va sempre rispettata”

Così Luca Calamai ai microfoni di Radio Bruno sugli ultimi strascichi della questione Prandelli:

    Le parole di ieri di Prandelli aprono un dibattito sugli odiatori dei social, un tema che merita attenzione. Ma credo che Cesare sia rimasto male anche di fronte ad alcune esternazioni fuori luogo dei suoi colleghi tecnici. Penso a Ballardini che ha commentato dicendo che il mestiere di allenatore è da privilegiati, ma cosa c’entra? Puoi stare male anche facendo il lavoro più bello del mondo. Le critiche sono una cosa, e anche io ne ho fatte al Prandelli allenatore, ma la persona va sempre rispettata.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Settimana 29 Marzo-04 Aprile (vari gli news)
« Reply #31 on: 03/29/21, 20:06 »
“Iachini ora ha un vantaggio. Pradè? Troppe critiche, lo confermerei”

Il parere di Alessandro Bocci del Corriere della Sera

Alessandro Bocci intervenuto a Radio Bruno ha detto: “Percentuali di vincere a Genova? Bisogna vedere la scossa che cosa produce. Ma vista la classifica potrebbe andare bene anche un pareggio. Mi pareva che la Fiorentina di Prandelli nelle ultime partite avesse faticosamente trovato una quadra. Iachini ha un vantaggio rispetto alla prima esperienza, non deve dimostrare niente a nessuno perchè tanto il suo destino è segnato. Spero allora che faccia il calcio che sa fare, senza snaturare le sue idee di gioco. Pradè? Credo che sia criticato troppo, i risultati non lo premiano ma alcune scelte mi sono piaciute. Ad esempio Martinez Quarta, ma anche Juric che avrebbe voluto prendere la scorsa estate. Certo mi ha deluso il mercato di gennaio, però valuterei una sua conferma”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task