Author Topic: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina  (Read 103 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #8 on: 03/23/21, 16:50 »
VN – Tutto deciso, torna Iachini: domani prima seduta, in città forse già stasera

Iachini torna alla Fiorentina

Beppe Iachini torna sulla panchina della Fiorentina. Secondo quanto raccolto da Violanews.com, non ci sono più dubbi: sarà lui a guidare la squadra fino al termine del campionato. L’allenatore dirigerà domani il primo allenamento in questa nuova avventura viola ma già da questa sera potrebbe fare ritorno a Firenze.

Stefano Rossi
@StefanoRossi_
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #9 on: 03/23/21, 16:51 »
Nonostante tutto, grazie Cesare. UOMO tutto in maiuscolo

Colpo si scena in casa Fiorentina, Cesare Prandelli si dimette e lascia la panchina al probabilissimo ritorno di Iachini

Le parole di Cesare Prandelli dopo la vittoria di Benevento “Sono stanco” e la mancata conferenza stampa dopo la sconfitta contro il Milan avevano fatto suonare più di un campanello d’allarme che qualcosa non andasse per il verso giusto sulla panchina viola. Cesare, uomo di grande sostanza, non ce l’ha fatta a reggere la tensione di una piazza esigente come Firenze. Città che lui ama e dove ha scelto di vivere da tanto tempo.

E così è arrivato il passo indietro delle dimissioni, cosa che è abbastanza insolita in Italia e a maggior ragione nel mondo del calcio dove circolano contratti milionari a cui difficilmente si riesce a rinunciare. Ma Prandelli era tornato a sedersi sulla panchina della Fiorentina non certo per soldi, ma per l’amore per la squadra di cui è diventato tifoso e della città. Onore alla persona che si è messo da parte in un momento cruciale della stagione con la squadra viola in difficoltà di classifica, ma non certo in posizione disperata.

Qualche errore a mio avviso Prandelli l’ha commesso e personalmente l’ho sottolineato anche domenica in radiocronaca, ma non sono state certo le critiche della stampa e dei tifosi (normalissime nel mondo del calcio) a fargli compiere questo passo. Probabilmente qualcosa all’interno non andava per il verso giusto e da grande Uomo ha preferito farsi da parte per il bene della Fiorentina e, probabilmente, anche della sua persona visto che la stanchezza e lo stress devono essere stati veramente tanti in queste ultime settimane. E a Cesare è doveroso rivolgere un caloroso abbraccio ringraziandolo per quanto ha speso umanamente in questa avventura.

E adesso? La soluzione più logica, visto che le dimissioni sono state accettate, ci porta al ritorno di Beppe Iachini ancora sotto contratto e uomo sicuramente adatto per una situazione di emergenza come quella attuale in casa Fiorentina. Il presente ha un solo imperativo: salvarsi per poi rifondare tutto e cercare di crescere con pazienza anno dopo anno. Impossibile tutto e subito, ma serve una programmazione vera con scelte mirate di giocatori giusti nei ruoli che servono. Stop alle occasioni di giornata, serve un progetto chiaro e lungimirante.

Saverio Pestuggia
@s_pestuggia
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #10 on: 03/23/21, 16:52 »
Prandelli: “Addio scelta mia, accumulato scorie. Sento bisogno di fermarmi e ritrovarmi”

Prandelli dice addio alla Fiorentina con una lettera

Firenze, 23 marzo 2021. È la seconda volta che lascio la Fiorentina. La prima per volere di altri, oggi per una mia decisione. Nella vita di ciascuno, oltre che alle cose belle, si accumulano scorie, veleni che talvolta ti presentano il conto tutto assieme.

In questo momento della mia vita mi trovo in un assurdo disagio che non mi permette di essere ciò che sono. Ho intrapreso questa nuova esperienza con gioia e amore, trascinato anche dall’entusiasmo della nuova proprietà. Ed è probabilmente il troppo amore per la città, per il ricordo dei bei moneti di sport che ci ho vissuto che sono stato cieco davanti ai primi segnali che qualcosa non andava, qualcosa non era esattamente al suo posto dentro di me.

La mia decisione è dettata dalla responsabilità enorme che prima di tutto ho per i calciatori e per la società, ma non ultimo per il rispetto che devo ai tifosi della Fiorentina.

Chi va in campo a questo livello, ha senza dubbio un talento specifico, chi ha talento è sensibile e mai vorrei che il mio disagio fosse percepito e condizionasse le prestazioni della squadra.

In questi mesi è cresciuta dentro di me un’ombra che ha cambiato anche il mio modo di vedere le cose. Sono venuto qui per dare il 100%, ma appena ho avuto la sensazione che questo non fosse più possibile, per il bene di tutti ho deciso questo mio passo indietro.

Ringrazio Rocco Commisso e tutta la sua meravigliosa famiglia, Joe Barone e Daniele Pradè, sempre vicini a me e alla squadra, ma soprattutto ringrazio Firenze che so che sarà capace di capire.

Sono consapevole che la mia carriera di allenatore possa finire qui, ma non ho rimpianti e non voglio averne. Probabilmente questo mondo di cui ho fatto parte per tutta la mia vita, non fa più per me e non mi ci riconosco più. Sicuramente sarò cambiato io e il mondo va più veloce di quanto pensassi. Per questo credo che adesso sia arrivato il momento di non farmi più trascinare da questa velocità e di fermarmi per ritrovare chi veramente sono.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #11 on: 03/23/21, 16:59 »
Dimissioni Prandelli, decisione accolta positivamente da parte dello spogliatoio

La gestione degli ultimi cinque mesi da parte del tecnico di Orzinuovi non avrebbe convinto alcuni giocatori della Fiorentina

Un fulmine a ciel sereno, quasi per tutti. Le dimissioni di Cesare Prandelli ed il conseguente ritorno di Beppe Iachini sulla panchina viola hanno scosso l’ambiente Fiorentina. Tuttavia, secondo quanto raccolto da Radio Bruno, una parte dello spogliatoio viola avrebbe accolto positivamente l’addio del tecnico di Orzinuovi, sintomo che la gestione degli ultimi cinque mesi non avrebbe convinto alcuni giocatori.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #12 on: 03/23/21, 17:00 »
Di Chiara: “Qualcosa non quadra. Prandelli non è stato protetto dalla società”

L’analisi dell’ex viola: “Se non è un problema di salute, come credo, i responsabili sono da riscontrare altrove, quindi in società”

L’ex viola Alberto Di Chiara è intervenuto ai microfoni di tmw radio. Queste le sue parole sulle dimissioni di Prandelli: “Le critiche è inevitabile che si spostino contro altri e non verso Prandelli. Queste dimissioni arrivano dopo qualche dichiarazione strana. Se non è un problema di salute, come credo, i responsabili sono da riscontrare altrove, quindi in società. Probabilmente non si è sentito protetto dalla società in un momento così delicato. Qualcosa che non quadra, visti anche i tanti calciatori che sono voluti andare via a gennaio, c’è di sicuro”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #13 on: 03/23/21, 17:29 »
Nardella saluta Prandelli: “Uomo e amico, grazie. Firenze resterà casa tua”

Le parole del sindaco di Firenze: “Mi limito a un abbraccio virtuale all’uomo e all’amico Cesare Prandelli, con i miei migliori auguri per il futuro”

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha espresso la propria vicinanza a Cesare Prandelli attraverso una nota pubblicata dall’Ansa: “Non entro nel merito della decisione e delle motivazioni che il mister ha spiegato nella sua lettera. Mi limito a un abbraccio virtuale all’uomo e all’amico Cesare Prandelli, con i miei migliori auguri per il futuro. Voglio ringraziarlo per la passione e l’attaccamento a questa città e ai colori viola. Firenze è e resterà per sempre casa sua”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #14 on: 03/23/21, 17:40 »
Barone e Pradè, tentativo in extremis con Prandelli. Poi momento di commozione

La dirigenza viola avrebbe provato a convincere l’ormai ex allenatore a restare, ma Prandelli non ha avuto dubbi sulla scelta presa

Emergono ulteriori dettagli sulle dimissioni rassegnate oggi da Cesare Prandelli. Secondo quanto riporta la TGR Toscana, la dirigenza viola avrebbe provato a convincere l’ormai ex allenatore a restare, ma Prandelli non ha avuto dubbi sulla scelta presa. Pradè e Barone, preso atto della volontà irremovibile del tecnico, si sono anche lasciati ad un momento di commozione.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 432391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Cesare Prandelli si dimette dalla Fiorentina
« Reply #15 on: 03/23/21, 18:27 »
Si conferma la “maledizione” degli allenatori di ritorno sulla panchina viola

La lista completa dei 9 tecnici che sono tornati a Firenze dopo avere già allenato, in precedenza, la Fiorentina

Elenchiamo, di seguito, i 9 allenatori che, nel corso della loro carriera, hanno ricoperto nuovamente il ruolo di allenatore della Fiorentina dopo avere lasciato Firenze la prima volta:
– GUIDO ARA: dal 1934 al 1937 e poi nel 1946-47 (esonerato)
– LAJOS CZEIZLER: direttore tecnico nel 1958-59 (spostato ad altro ruolo) e poi nel 1960-61 (esonerato)
– LUIGI FERRERO: dal 1947 al 1951 (esonerato) e poi nel nel 1967-68 come Direttore Tecnico (insieme a Bassi come allenatore, al posto di Chiappella)
– GIUSEPPE CHIAPPELLA: dall’ottobre 1963 (subentrato all’esonerato Valcareggi) al dicembre 1967 (esonerato) e poi nel 1977-78 (subentrato al dimissionario Mazzoni)
– FERRUCCIO VALCAREGGI: dall’aprile 1962 (al posto dell’esonerato Hidegkuti) all’ottobre 1963 (esonerato) e poi nel 1984-85 (al posto del dimissionario De Sisti)
– LUIGI RADICE: 1973-74 e poi dall’ottobre 1991 (subentrato all’esonerato Lazaroni) al gennaio 1993 (esonerato)
– ALDO AGROPPI: 1985-86 e poi dal gennaio 1993 (subentrato all’esonerato Radice) ad aprile 1993 (esonerato)
– VINCENZO MONTELLA: dal 2012 al 2015 e poi dall’aprile 2019 (subentrato al dimissionario Pioli) a dicembre 2019 (esonerato)
– CLAUDIO CESARE PRANDELLI: dal 2005 al 2010 e poi dal novembre 2020 (subentrato all’esonerato Iachini) a marzo 2021 (dimissionario)



Roberto Vinciguerra
@RobWinwar
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task