Author Topic: Tutti i movimenti del mercato della Fiorentina [2020]  (Read 3533 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
SPECIALE VN | Quindici giocatori in scadenza che potrebbero fare comodo alla Fiorentina

Cinque difensori, cinque centrocampisti, cinque attaccanti

CENTROCAMPISTI

Charles ARANGUIZ (Leverkusen – 1989 – Cile)
Stagione: 27 presenze, 3 gol, 6 assist, 2.157 minuti giocati
L’esperto centrocampista cileno è una delle migliori espressioni sudamericane degli ultimi dieci anni nel ruolo, nonché un solido interprete in una realtà di alta Bundesliga. Abbina quantità e qualità, può giocare davanti alla difesa, ma anche intermedio e trequartista. Plus: rigorista impeccabile.

Viktor KOVALENKO (Shakhtar – 1996 – Ucraina)
Stagione: 21 presenze, 2 gol, 1 assist
Al Mondiale U20 del 2015 aveva impressionato, segnando cinque gol in quattro partite. Prima aveva condotto lo Shakhtar a vincere la Youth League. Un inizio di carriera da funambolo, poi è non riuscito a confermare appieno le sue doti. Che ci sono e hanno stuzzicato anche Guardiola. In arancionero occupa la casella del trequartista nel 4-2-3-1.

Giacomo BONAVENTURA (Milan – 1989 – Italia)
Stagione: 19 presenze, 3 reti, 955 minuti giocati
Sei anni dopo potrebbe essere il momento giusto per vedere in viola il jolly marchigiano, anche se radiomercato non è dello stesso avviso. In lenta ripresa dopo l’infortunio al ginocchio dell’ottobre 2018, al Milan ormai è un comprimario e sia carta d’identità che ingaggio (2 milioni) non giocano a suo favore. Duttile, capace di giocare in più ruoli, è il tuttofare che manca nella mediana/trequarti gigliata.

Janik HABERER (Friburgo – 1994 – Germania)
Stagione: 23 presenze, 2 gol, 2 assist, 1.748 minuti giocati
Nel grifone teutonico in lotta per l’Europa spicca questo centrocampista capace di giocare in più zone del campo: centrocampista centrale a due oppure esterno destro, a volte anche trequartista o seconda punta. Non ha altissime medie di gol e assist (27 complessivamente in 122 presenze con il Friburgo), ma può rappresentare una scommessa a costi contenuti.

Jeff HENDRICK (Burnley – 1992 – Irlanda)
Stagione: 27 presenze, 3 gol, 2 assist, 2.140 minuti giocati
Altro jolly di centrocampo: nasce come centrale, ruolo che ricopre in Nazionale, a volte si è dilettato davanti alla difesa, in stagione ha giocato stabilmente da esterno destro, più raramente a sinistra o da trequartista. Sa fare tutto, però senza essersi specializzato in nessun ruolo specifico.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
SPECIALE VN | Quindici giocatori in scadenza che potrebbero fare comodo alla Fiorentina

Cinque difensori, cinque centrocampisti, cinque attaccanti

ATTACCANTI

José María CALLEJON (Napoli – 1987 – Spagna)
Stagione: 32 presenze, 2 gol, 9 assist
Un possibile Joaquin bis. Ruolo uguale, caratteristiche uguali, stessa nazionalità, stessa età del possibile approdo in viola. In più conosce il campionato e anche la piazza viola, seppur da avversario. Ingaggio attuale: 3 milioni netti.

Adil AOUCHICHE (PSG – 2002 – Francia)
Stagione: 3 presenze, 1 gol, 162
È uno dei talenti europei più interessanti. Infatti resta difficile pensare che il PSG se lo faccia scappare a costo zero. Francese di origine algerine, trequartista o seconda punta, tecnica sopraffina, rapido ed elegante nelle movenze, con l’Under 17 ha strabiliato sia all’Europeo che al Mondiale di categoria.

Artem DZYUBA (Zenit – 1988 – Russia)
Stagione: 28 presenze, 15 gol, 12 assist, 2.363 minuti giocati
La Torre, soprannome derivato dall’altezza da cestista (196 centimetri), sta vivendo una seconda giovinezza. Tutto è ricominciato con i Mondiali 2018, quando con tre reti ha aiutato la Russia a raggiungere i quarti di finale. Le caratteristiche sono quelle del centravanti boa, che nella rosa viola ad oggi manca.

Mario GÖTZE (Dortmund – 1992 – Germania)
Stagione: 19 presenze, 3 gol, 1 assist
Parliamoci chiaro: non è più il giocatore che aveva fatto stropicciare gli occhi poco più che ventenne con le maglie di Borussia e Bayern, né quello che aveva regalato alla Germania il Mondiale 2014 con il gol vittoria in finale. Colpa di numerosi problemi fisici e di uno smalto mai più ritrovato. Finto centravanti, seconda punta o trequartista, il talento c’è, ma è da rigenerare. Scommessa pesante anche economicamente: guadagna 10 milioni di euro lordi.

Rodrigo RIQUELME (Atletico Madrid – 2000 – Spagna)
Stagione: 2 presenze, 30 minuti giocati
Stellina di seconda squadra e U19 dei Colchoneros, ha già esordito agli ordini di Simeone mettendo in mostra il proprio talento. Attaccante esterno, preferisce partire da sinistra per giocare a piede invertito, ma può giocare anche a destra e a volte al centro. Costi contenuti, il Celtic sta provando a strapparlo alla concorrenza.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Viola Scout | Brasile – Marques: “Joao Victor vuole l’Italia, Adryelson un ottimo centrale”

Terzo appuntamento della rubrica Viola Scout, oggi vi raccontiamo i talenti del calcio brasiliano

Terzo appuntamento con la rubrica del Viola Scout, nella quale grazie ad esperti di settore ci facciamo raccontare i giovani più interessanti, per il futuro della Fiorentina, in giro il mondo. Questa puntata è dedicata ai giocatori provenienti dal Brasile, scovati da Andersinho Marques, giornalista e opinionista di Sport Mediaset:

    Il primo nome, che già è stato in orbita viola, è sicuramente quello di Lucas Perri, portiere classe ’97 con passaporto italiano. Ai tempi di Corvino e Freitas è stato vicino alla Fiorentina, poi però ha scelto il Crystal Palace, ma adesso è tornato in patria al San Paolo ed è stabilmente il titolare del Brasile Under 23. Il profilo è interessantissimo, e penso che potrebbe fare già il titolare alla Fiorentina.

    Un altro giocatore molto interessante, che è sul mercato, è Joao Victor Sa del Wolfsburg. Il ragazzo è un classe ’94, un esterno di fascia velocissimo, molto bravo nel saltare l’uomo, un profilo da tenere d’occhio, e infatti su di lui ci sono già alcuni club. In questa stagione sta facendo bene in Germania, ma il suo rapporto con il Wolfsburg non funziona e il ragazzo preferirebbe andare via, con l’Italia che sarebbe una destinazione gradita, oltre che ottima per lui.

    L’ultimo giocatore, che l’anno scorso era stato seguito dall’Atalanta in Italia e da altri club europei, visto il posto da titolare nella nazionale under 23, è Adryelson. Ragazzo del ’98, gioca nello Sport Recife, un bel difensore centrale di grandi qualità e prospettive. Il ragazzo fa gola a molti, soprattutto in Italia, visto che in estate sarà sul mercato.



Iacopo Nathan
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Fiorentina, idea trequartista per la prossima stagione: tre nomi sul taccuino di Pradè

Paquetà, De Paul e Malinovskyi: la Fiorentina mette in alto l’asticella e punta al salto di qualità

Tra le possibilità che la Fiorentina sta valutando da un po’ di tempo a questa parte in vista del futuro c’è un trequartista di livello. I nomi che possono rispondere a questo identikit sono anzitutto quelli di Paquetá e De Paul. La valutazione attuale del brasiliano si aggira attorno ai 30 milioni di euro. Potrebbe tornare a essere una pista in vista della prossima stagione. Capitolo De Paul: la storia dell’estate 2019, con il corteggiamento viola che si spinse fino ad un’offerta di 30 milioni, è ormai nota; e la sensazione è che in estate i giochi si riapriranno. Ma c’è in Italia un altro profilo che la Fiorentina tiene d’occhio ed è senza dubbio quello di Malinovskyi, che l’Atalanta in estate ha acquistato per quasi 14 milioni di euro dal Genk. Lo ha scritto l’edizione di oggi di Repubblica.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Viola Scout | Spagna – Giustiniani: “Per Emerson ci sarà presto la fila, Barrenetxea da tenere d’occhio”

Nuova puntata della rubrica Viola Scout, stavolta sul calcio spagnolo

Quarto appuntamento con la rubrica del Viola Scout, nella quale grazie ad esperti di settore ci facciamo raccontare i giovani più interessanti, per il futuro della Fiorentina, in giro per il mondo. Questa puntata è dedicata alla Liga e alla Spagna, grazie al racconto di Gabriele Giustiniani di Dazn, esperto di calcio spagnolo.

    In Spagna ci sono tantissimi profili interessanti, poi starà naturalmente alla Fiorentina decidere se e come puntare su questi ragazzi. Il primo su cui punterei forte è Emerson del Betis Siviglia, anche se il Barcellona ha un diritto di recompra. Il ragazzo è un brasiliano classe 1999, terzino a destra ma perfetto anche in un centrocampo a cinque. La squadra sta avendo una stagione anonima, ma lui ha fatto vedere di avere grandissime qualità, ha spinta, corsa e un fisico mostruoso. Credo che questa estate sia l’ultima per poterlo comparare sui 15-20 milioni, prima che ci sia la fila di top club europei su di lui.

    Sempre nel Betis, c’è un altro giocatore molto interessante, che è Diego Lainez, messicano classe 2000 arrivato questa estate, ma destinato anche lui a rimanere poco tempo a Siviglia. Questo è un ragazzo che ha qualità, salta benissimo l’uomo, e con 10 milioni si può portare via. Lo vedo benissimo in un attacco a tre a sinistra o subito dietro le punte.

    Sempre dietro le punte, c’è un altro giocatore molto interessante, anche se è una scommessa. Si chiama Kang-in Lee e gioca a Valencia, un classe 2000 che vale già circa 15 milioni di euro. Coreano, molto bravo come trequartista mancino, ma può giocare anche in mezzo, come mezzala. Ha una tecnica strepitosa, e in poco tempo, in un campionato come la Liga, ha già fatto vedere cose eccellenti.

    Per il centrocampo, poi, ci sono due giocatori spagnoli davvero molto interessanti, che potrebbero fare le fortune della Fiorentina. Il primo è Fran Beltran, classe 1999 del Celta Vigo. La squadra è in un momento molto difficile, e anche lui che era partito benissimo sembra essersi un po’perso, anche se è un ottimo centrocampista, ha grande visione di gioco e qualità. La fortuna è che, soprattutto in caso di retrocessione, si può portare via veramente con poco.

    Il giovane che invece per me può diventare veramente un top e mi piace molto è Ander Barrenetxea della Real Sociedad. Il ragazzo è un classe 2001, quindi giovanissimo, ma sta facendo vedere grandissime cose. Ha fatto tutte le trafile delle nazionali giovanili, è salito da poco alla ribalta e con pochi soldi si può prendere. Lo hanno già paragonato al primo Griezmann, che quando giocava al Sociedad faceva l’esterno a sinistra, decisamente più devoto all’attacca che alla difesa. Lui è decisamente un profilo giovane su cui andrei.



Iacopo Nathan
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Viola Scout | Germania – Nicolodi: “Klostermann sarebbe un gran colpo, Baumgartner mi ha stupito”

Nuovo appuntamento della rubrica Viola Scout, oggi andiamo in Germania

Quinto appuntamento con la rubrica del Viola Scout, dove grazie ad esperti di settore ci facciamo raccontare i giovani più interessanti, per il futuro della Fiorentina, in giro il mondo. Questa puntata è dedicata al calcio tedesco, raccontato da Pietro Nicolodi, nota voce della Bundesliga di Sky Sport:

    Un giocatore da seguire da vicino in Bundesliga è sicuramente Milot Rashica, giocatore Kosovaro del Werder Brema. Classe 1996, un giocatore difficile da inquadrare, ma veramente di grandissimo talento, sia centrocampista che attaccante, ottimo sia in costruzione che sotto porta. Gioca in una squadra veramente di basso livello, e se hanno fatto punti è solo grazie a lui.

    Nel Colonia, invece c’è un ragazzo che ha dato un grande impatto alla squadra in questa stagione. Si tratta di Ismail Jakobs, tedesco classe ’99. Laterale di sinistra a tutta fascia, può fare sia il terzino che l’ala, e fin qui ha fatto vedere grandi cose. Vede bene la porta, ha un ottimo piede, fa buoni cross e si fa sempre trovare pronto.

    Il Lipsia è pieno di giovani di grande valore, soprattutto nel reparto difensivo, con Upamecano su tutti che è destinato ai più grandi club europei. Se però decidessero di fare alcune cessioni, sarebbe molto interessante provare a prendere Lukas Klostermann. Tedesco del ’96, nasce terzino, ma in questa stagione sta giocando in mezzo, sia nella difesa a tre che a quattro. Sarebbe un grande colpo.

    Un giocatore che mi ha veramente stupito, poi, è Christoph Baumgartner, ventenne austriaco dell’Hoffenheim. Ha debuttato quest’anno in Bundes, e con poche partite giocate ha già raccolto quattro gol e tre assist. Ha grande tecnica, gioca a testa alta e ha già dimostrato di essere un prospetto di grande futuro, su cui puntare.

    Per la difesa, poi, c’è Robin Koch, ’96 del Friburgo, che fin qui sta facendo un’ottima stagione. Gioca centrale ma porta benissimo la palla, tanto che è stato utilizzato anche come centrocampista in caso di bisogno, visto che ha ottimi piedi.



Iacopo Nathan
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Viola Scout | Olanda – Cordolcini: “Ihattaren il talento con la t maiuscola, Botman occasione per la Fiorentina”

Sesto appuntamento della rubrica Viola Scout, stavolta dedicato al calcio olandese

Sesto appuntamento con la rubrica del Viola Scout, nella quale grazie ad esperti di settore ci facciamo raccontare i giovani più interessanti, per il futuro della Fiorentina, in giro per il mondo. Questa puntata è dedicata al calcio olandese, raccontato da Alec Cordolcini scrittore, opinionista e giornalista:

    Il calcio olandese ha molti talenti, basti pensare all’Ajax, che ha un vivaio davvero ampio. Non tutti questi ragazzi riusciranno ad arrivare in prima squadra, ma tra di loro ci sono profili davvero interessanti, e si potrebbero fare degli ottimi affari.

    Uno di questi è sicuramente Sven Botman, difensore centrale del 2000, in prestito all’Heerenveen proprio dai lancieri (LA SCHEDA COMPLETA). Difensore dotato di grande forza fisica, fortissimo sulle palle alte, infatti è il primo in Eredivise per contrati aerei vinti, sta dimostrando sul campo di essere un giocatore vero. Difficilmente troverà spazio nell’Ajax, che ha già investito tanto nel reparto arretrato, e per la Fiorentina potrebbe essere molto interessante.

    Un altro ragazzo ex Ajax, che ha preferito la cessione al Willem II per trovare continuità è Ché Nunnelly. Esterno di fascia, bravo su entrambe le corsie, è solo un classe ’99, ma si sta mettendo decisamente in mostra nel campionato. La sua squadra doveva lottare per la salvezza, ma anche grazie a lui è alle porte dell’Europa League.

    Passando poi al Feyenoord, ci sono due giovani molto interessanti, che si sono messi in luce grazie alla cura Advocaat, arrivato a risollevare il club dopo un deludente inizio con Stam in panchina. Si tratta di Orkun Kökcü e Tyrell Malacia. Il primo è un trequartista molto dotato, vede il gioco ed è pericoloso anche sotto porta, l’altro è un terzino destro veramente notevole, di spinta e qualità. Su entrambi ci sono già gli occhi di tanti club di prima fascia, ma sono ancora molto giovani, essendo 2000 e 1999.

    Il talento con la t maiuscola del calcio olandese, però, è senza dubbio Mohammed Ihattaren del PSV, che ha già gli occhi addosso da parte di tutti i top club europei. Il ragazzo è del 2002, un trequartista formidabile, tanto che in patria lo paragonano già al primo Depay, quando al Psv giocava dietro le punte. Proprio come il giocatore del Lione ha anche dei difetti caratteriali, ma è davvero molto giovane e ha tutte le carte in regola per diventare un giocatore di altissimo livello.



Iacopo Nathan
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 390391
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Viola Scout | Scandinavia – Bertuzzi: “Fiorentina, prendi Bohinen: è il nuovo Berge. Thorstvedt va preso prima che diventi un top”

Nuovo appuntamento della rubrica Viola Scout, stavolta protagonista il calcio scandinavo

Settimo appuntamento con la rubrica del Viola Scout, dove grazie ad esperti di settore ci facciamo raccontare i giovani più interessanti, per il futuro della Fiorentina, in giro il mondo. Questa puntata è dedicata al calcio scandinavo, con talenti di Norvegia, Svezia e Danimarca raccontati da Fabrizio Bertuzzi, grande conoscitore del calcio nordico ed operatore di mercato.

    Partiamo dalla Norvegia, che ha creato molti giovani talenti interessanti, come Sander Berge, che la Fiorentina ha seguito per tanto, salvo poi lasciarlo partire in direzione Inghilterra. C’è un giocatore che gli assomiglia molto, e si tratta di Emil Bohinen, centrocampista classe ’99, nazionale under 21, che gioca nello Stabæk. Lo segue da vicino il Leeds, che però gioca in Championship, quindi la viola potrebbe portarlo via facilmente. Si tratta di un centrocampista moderno, con un grandissimo fisico e molta intelligenza tattica. Bravo nelle due fasi, mancino, una rarità in quel ruolo, un profilo da tenere d’occhio.

    Per restare in tema di paragoni, c’è un giocatore che mi ricorda molto Orsolini, esterno di fascia mancino, capace di accentrarsi e trovare gol e assist. Si tratta di Aron Dønnum, classe ’98 del Vålerenga, che è una squadra storica del calcio norvegese. Questo è un ragazzo tecnico, potente, che in un campionato come quello della Norvegia fa già la differenza, ha grande qualità, segna e fa segnare.

    Una storia singolare, invece, è quella di Niklas Castro, giocatore classe ’96 di doppio passaporto cileno e norvegese. Il ragazzo gioca nel Aalesund ed è quello che si definisce un “falso nueve”, determinante dalla trequarti in su. Per farvi capire, quando si è infortunato Alexis Sanchez, il ct cileno ha puntato su di lui per la nazionale maggiore. Stiamo parlando di un ragazzo che in 70 partite ha fatto 40 gol e 32 assist.

    C’è un ultimo norvegese interessante, che però gioca in Belgio, e che andrebbe preso il prima possibile, perché diventerà una delle migliori mezzali d’Europa. Si tratta di Kristian Thorstvedt, ’99 già nel giro della nazionale maggiore, che il Genk ha preso per una cifra vicina al milione. Un giocatore box to box, un centrocampista moderno, che diventerà fortissimo.

    Andando in Svezia, non è un momento così felice per il calcio giallo blu, che invece ha una generazione di 2003 molto interessanti. C’è però un ragazzo che vedrei veramente bene per il centrocampo della Fiorentina, e si tratta di August Erlingmark che gioca nel Goteborg. Classe ’98 per 190 cm, lo paragonano al primo Ekdal, centrocampista molto intelligente e di grande personalità, bravo nella doppia fase e di grande senso tattico. Può fare veramente un grande percorso.

    L’ultimo giocatore gioca in Danimarca, ha doppio passaporto danese e albanese, ed ha già debuttato con la nazionale maggiore della Aquile. Si tratta di Arbnor Mucolli, classe ’99 del Vejle, che è una squadra molto interessante. Si tratta di un centrocampista velocissimo, che gioca sempre di prima e può diventare un profilo di alto livello.



Iacopo Nathan
« Last Edit: 04/09/20, 20:54 by Chiesa »
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task