Author Topic: Iachini: “Firenze mia seconda casa, parola d’ordine lavoro”  (Read 110 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Iachini: “Firenze mia seconda casa, parola d’ordine lavoro. Classifica? Guardo avanti, non dietro”

Le prime parole del neo tecnico viola

Beppe Iachini, nuovo allenatore della Fiorentina, prende la parola in sala stampa per le sue prime dichiarazioni da tecnico viola. Un ritorno per lui, che a Firenze ha vissuto momenti significativi della sua lunga carriera da calciatore. Queste le sue considerazioni:

“Voglio ringraziare Commisso, un combattente che ho avuto piacere di conoscere e che ha detto di avere il mio stesso carisma. Spero di ripagarlo sul campo. Saluto Montella, che stimo, facendogli un grande in bocca al lupo per il futuro: sono molto felice di essere tornato nella mia seconda casa, in cui ho tanti ricordi e tante persone che conosco con un grande rapporto di stima e affetto visto che i tifosi mi hanno sempre apprezzato. Il legame esiste da tanti anni e sono pronto a ripagare la stima che la società mi ha sempre dato. Porto entusiasmo e voglio lavorare sul campo per trasmettere la passione con lo spirito che faccia onore su tutti gli ambiti alla ricerca della vittoria sempre, con attaccamento a questi colori”.

Su ciò che chiederà: “Cerco di dare alle mie squadre una mentalità, un’organizzazione sia sotto l’aspetto individuale che collettivo. Vorrei un atteggiamento positivo per capire innanzitutto cosa sia successo nelle ultime partite. Ho esperienza e penso di riuscire nel giro di qualche settimana a farlo: credo nel lavoro perché è ciò che mi ha sempre portato risultati. Mi sono già fatto alcune idee e nello stesso tempo dovrò far tirare fuori ciò che questi ragazzi hanno dentro e che hanno perso momentaneamente”.

Sul modulo e sul ruolo di Chiesa: “Non sono un integralista, ho interpretato diversi moduli e per me contano le caratteristiche di chi ho a disposizione. Questa rosa ha qualità in tutti i reparti e penso che possano dare un contributo importante per essere competitivi. I moduli sono numeri: conta l’interpretazione nelle due fasi di gioco. Importa che ci siano compattezza e identità. Lavorerò con il gruppo e poi sarò più preciso.

Chiesa? Ci ho parlato durante le feste di Natale, ho rivisto alcune situazioni per capire dove lavorare, è stato al campo con me rinunciando alle vacanze e ha dimostrato di essere di sani principi e con la voglia di fare il bene della Fiorentina. Può fare tanti ruoli in campo e in attacco può ricoprire qualsiasi posizione”.

Sugli obiettivi: “Non mi pongo obiettivi primari o secondari, conta la classifica attuale. Sono una persona concreta, che lavora sul campo una partita per volta. Se raggiungeremo i 40 punti non ci fermeremo, non è il mio spirito. Cercheremo di raggiungere posizioni più congeniali alla storia della Fiorentina ma guardando la realtà con i piedi per terra. Guardo avanti e non indietro”.

Sulla Fiorentina: “Ho ottenuto risultati importanti ovunque sia andato e ho sempre cercato di raggiungere gli obiettivi prefissati dalla società. Abbiamo avuto anche la fortuna e la capacità di valorizzare tanti ragazzi nel panorama italiano che oggi giocano in grandi squadre e ho la convinzione che questo sia un altro appuntamento importante nel percorso. Lo affronto con piacere particolare perché torno in un ambiente al quale sono sempre stato legato e per il quale ho simpatizzato anche dopo la carriera. Cercherò di regalare il maggior numero possibile di soddisfazioni. Voglio vincere questa sfida importante con l’appoggio di tutti”.

Sulla squadra: “Ho telefonato a tutti i calciatori uno a uno per salutarli e dar loro un programma di lavoro, perché otto giorni di festa sono troppi. Ho manifestato la mia stima e la voglia di averli al più presto a disposizione e sono certo che ci saranno qualità e caratteristiche ancora inespresse”.

Sul mercato: “Non ne abbiamo ancora parlato ma ho le idee chiare. Conosco la squadra e ho in mente qualcosa, ne parleremo nel summit di trattative con la società”.

Sullo staff: “Sarà composto da Giuseppe Carillo, allenatore in seconda, Fabrizio Tafani preparatore atletico, Vincenzo Mirra come collaboratore anche esterno. Abbiamo scelto Aquilani perché ha ottime doti di lavoro, professionalità e capacità: avendo la possibilità di ritrovarlo in viola ho chiesto di inserirlo nello staff”.

Sui messaggi ricevuti: “Ne ho avuti tanti, anche di ex compagni. Mi hanno fatto piacere tutti: il messaggio del Sindaco Nardella mi ha particolarmente colpito per il modo in cui mi ha accolto in città”.

Su dove bisogna lavorare: “Non tocco mai ciò che c’è stato in passato, al Sassuolo abbiamo fatto un percorso che ripartiva dal penultimo posto in classifica, il percorso era simile anche a Empoli. Sono abituato a dover ripartire: quando si subentra bisogna capire da dove ripartire e da che lavoro iniziare. Devo creare i presupposti affinché il lavoro sia ancora più utile. Non so quante settimane ci vorranno, farò da subito le mie valutazioni”.

Su Pedro: “L’ho visto e aspetto di vederlo sul campo. Ha capacità e qualità, viene da un infortunio importante e problematico a un ginocchio. Il mio pensiero è per come potrà stare anche a livello di percorso di recupero. Faremo una valutazione fisica, poi capiremo quale sarà il suo futuro per il bene suo e della Fiorentina”.

Sui tanti giovani: “Sono sempre una risorsa importante, portano entusiasmo, voglia e misurarsi nel confronto. Ci sono anche giocatori esperti che hanno il loro passato e le loro presenze. Vogliamo una squadra come corpo unico e chi scende in campo dovrà appartenere al gruppo indipendentemente dall’età. Non cambia se uno ha 18 o 35 anni, fa parte del rettangolo di gioco”.

Su Castrovilli: “Un centrocampista di qualità, che deve accompagnare l’azione in una squadra equilibrata. Mi aspetto presenza in area di rigore e lavoreremo su questo aspetto perché i gol devono arrivare anche con inserimenti da dietro. I centrocampisti forti sono quelli che a fine campionato hanno 7-8-10 reti”.

Su Ribery: “Un piacere averlo in squadra. L’ho sentito al telefono, è un professionista serio e sono convinto che sia in campo che nello spogliatoio sia una risorsa per la Fiorentina. Non può far altro che dare una mano anche ai più giovani per crescere”.

Sui primi contatti con la Fiorentina: “Ci siamo avvicinati il giorno dopo la partita con la Roma. Nello stesso tempo mi erano arrivate proposte da altre squadre che non avevo accettato, anche da squadre straniere e da una Nazionale. Ho preferito aspettare a quando mi ha chiamato il DS Pradè ho valutato con piacere l’opportunità per la chance di costruire qualcosa di bello”.

Su Zurkowski: “Un giocatore che conosco e che ho visto in diverse partite. Ha potenzialità importanti e dovrà lavorare bene nel pensiero di poter crescere ulteriormente”.

Su Lirola: “L’ho avuto e ho condiviso un bel percorso di lavoro raccogliendo tante soddisfazioni. Sono convinto che abbia le potenzialità per esprimersi al meglio, è sensibile e alcune volte è troppo buono. Cercheremo di farlo diventare più tosto per fargli dimostrare che la società ha fatto un investimento giusto”.

Sul messaggio ai tifosi: “L’emozione di tornare in questa città è come essere in una seconda casa con un grande abbraccio di tutto il pubblico. Mi hanno sempre riconosciuto e mostrato grande affetto. Ai tifosi ho poco da dire: mi hanno sempre dimostrato attaccamento ricambiato, sono e saranno sempre il dodicesimo uomo in campo. Ci daranno una grande mano, specialmente in questo momento in cui c’è più bisogno e qualche difficoltà ci sarà”.

Federico Gennarelli
@F_Genna88
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Iachini/2: “Mercato, disponibilità c’è. Onore a Chiesa. Squadra? Se fai un punto in sei gare…”

Altre dichiarazioni del neo tecnico viola: “Io e il mio staff affrontiamo questa avventura con tanto entusiasmo. Ci tengo in maniera particolare”

Dopo la conferenza stampa di presentazione, Beppe Iachini ha rilasciato alcune dichiarazioni anche a Sky Sport. Queste le sue parole: “Per me è un piacere e un onore tornare in una città e in un ambiente dove sono stato apprezzato come giocatore. Spero di essere apprezzato in egual modo come allenatore. Torno con più esperienza e in una veste diversa, ringrazio Commisso, Barone, Pradè, Antognoni e Dainelli per la stima e gli apprezzamenti nei miei confronti. Cercherò di ripagare sul campo questa stima. La squadra? Quando fai un punto in sei partite vuol dire che c’è qualcosa che non va. Cercheremo di risalire la classifica mettendo in campo carattere e personalità.

Io e il mio staff affrontiamo questa avventura con tanto entusiasmo. Ci tengo in maniera particolare ma non ho la bacchetta magica. Ci saranno delle difficoltà all’inizio, ma mi auguro che partita dopo partita la squadra sia sempre più figlia del suo allenatore. Da domani dovremo conoscerci nella maniera più veloce possibile. Duncan, Piatek e Cutrone? Ancora non abbiamo parlato di mercato nel dettaglio con la società, lo faremo nei prossimi giorni. Prima voglio valutare attentamente la squadra. La società ha dato la propria disponibilità sul mercato, personalizzeremo la rosa. Chiesa? Con lui ho parlato personalmente, gli ho chiesto di restare qua per recuperare e guarire. Lui è stato molto bravo perché ha rinunciato alle sue vacanze, onore e merito. Si è dimostrato un grande professionista. Ho sentito anche gli altri giocatori telefonicamente”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Pradè: “Sento la responsabilità. Anche io sotto esame, darò il massimo. Sull’attacco…”

Le parole del direttore sportivo viola in sala stampa

Daniele Pradè, presente in sala stampa durante la presentazione di Beppe Iachini, ha parlato delle dinamiche di mercato viola:

“Doveroso ringraziare Montella. Per lui nutro un profondo affetto e una grande stima professionale. Ho in mente tante cose con lui, dal giorno in cui abbiamo deciso di fargli fare l’allenatore insieme a Bruno Conti, a quando ha cominciato a gestire i Giovanissimi. Poi l’approdo alla prima squadra a Catania, con il consiglio che diedi a Lo Monaco prima della ripartenza nel 2012 qui a Firenze. Pur di averlo con me pagammo una penale. Facemmo un ottimo calcio e la sua carriera è poi proseguita altrove prima di tornare in viola. Capisco la sua delusione, ma la stima e l’affetto resteranno immutati. Quando si esonera un allenatore le colpe vanno sempre divise e non è solo lui ad aver sbagliato. Ora si riparte, sono felice di lavorare con Iachini e ci conosciamo da tanto tempo. Ha voglia di lavorare, trasmettere i suoi valori e mi aspetto una reazione di responsabilità da parte dei calciatori”.

Sugli obiettivi: “Sui nostri calciatori voglio consapevolezza. Nessuno di noi si aspettava di stare in questa situazione: quando ho parlato con la squadra dopo Cagliari hanno detto che l’obiettivo era l’Europa League. Ogni partita sarà una battaglia e sono sicuro che Beppe sia l’uomo giusto per questo”.

Sul mercato: “Bisogna valutare i ruoli in cui agire. Ringrazio per la fiducia la dirigenza perché sento una responsabilità importante nei confronti della società e dei tifosi. Metterò tutto me stesso per portare sul tavolo più situazioni possibili, da valutare in maniera attenta. Analizzeremo via via le varie situazioni e cercherò di meritare quello che sto facendo, con il massimo della lealtà e della responsabilità. Darò il massimo perché capisco la delusione di Commisso e so benissimo quanto gli sia pesato l’esonero di Montella. Anche io sono sotto esame e mi piacerebbe non firmare più nessun contratto con la Fiorentina per andare avanti con onestà”.

Sull’impegno economico: “Il problema dell’attaccante è esistito nel momento in cui ci sono state delle defezioni. La squadra con Ribery e Chiesa non ha avuto problemi. Dobbiamo valutare la mancanza dei gol: puntiamo molto su Vlahovic, valuteremo Pedro e vedremo cosa porterà il mercato. A gennaio non è facile, non si sa quando e se si accende. Oggi non c’è una punta pronta per chiuderla domani mattina: le trattative si aprono piano piano e bisogna essere bravi a cogliere le opportunità. Il lavoro quotidiano ci porterà dei risultati”.

Federico Gennarelli
@F_Genna88
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Barone: “Pradè ha la massima fiducia. Esonero Montella doloroso ma necessario”

Il d.g. viola ha preso la parola prima della conferenza stampa di presentazione di mister Beppe Iachini

Presente anche Joe Barone nella plancia del Franchi per la presentazione di Beppe Iachini. Queste le dichiarazioni del direttore generale viola: “La Fiorentina vuole ringraziare Vincenzo Montella per la sua serietà ed il suo impegno. L’esonero è stata una scelta dolorosa ma necessaria. Abbiamo preso Iachini, che ha il mio stesso nome (sorride, ndr), scegliendolo insieme al resto della dirigenza. E’ molto legato alla città e ai tifosi, ha vissuto dei bellissimi anni a Firenze e sappiamo che mette il massimo impegno nel suo lavoro. Sappiamo che dobbiamo intervenire sul mercato di gennaio per migliorare ulteriormente la nostra rosa. Abbiamo massima fiducia in Daniele Pradè e nel lavoro che sta portando avanti.

Abbiamo iniziato con 75 giocatori ed un rosa molto giovane, il nostro progetto è improntato al futuro. C’è bisogno, come sempre abbiamo chiesto, di pazienza. Portare qua Iachini fa parte del nostro percorso come società, siamo molto felici che sia qua con noi. La squadra è abbastanza capace ma abbiamo bisogno di ritocchi. Domani faremo la nostra riunione per capire dove intervenire, ma ci sono tante cose che il mister deve valutare con il suo staff. Territorialità in Toscana? Il nostro scouting già esiste ed esiste da molti anni. Ci sono dei cambi in corso nel settore giovanile, a gennaio annunceremo il nuovo responsabile. Vogliamo preparare una Fiorentina per il futuro grazie al nostro centro sportivo”.

Federico Gennarelli
@F_Genna88
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Iachini-Fiorentina, confermata la durata del contratto. E sulla presunta penale, Pradè…

A domanda precisa sull’esistenza di una penale che permetterebbe alla società viola di interrompere il rapporto in anticipo con Iachini…

Nessuna sorpresa circa l’accordo firmato nei giorni scorsi da Beppe Iachini e la Fiorentina. La durata del contratto che lega le due parti – come confermato da Daniele Pradè in conferenza stampa – è di 18 mesi. A domanda precisa sull’esistenza di una penale che permetterebbe alla società viola di interrompere il rapporto in anticipo, il direttore sportivo ha ribadito seccamente: “18 mesi”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Verso gennaio: domani il summit di mercato. Barone, Pradè e Iachini a lavoro

Incontro cruciale per il futuro della Fiorentina, che a gennaio sarà chiamata ad uno sforzo extra sul mercato

“La squadra è abbastanza capace ma abbiamo bisogno di ritocchi. Domani faremo la nostra riunione per capire dove intervenire, ma ci sono tante cose che il mister deve valutare con il suo staff”.  Con queste parole – ribadite nella sostanza poco dopo da Pradè – Joe Barone ha fatto sapere che domani si terrà l’atteso summit di mercato in vista della sessione invernale. Tra i presenti, oltre al d.g. e al d.s., ci sarà ovviamente anche il neo tecnico viola Beppe Iachini.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
VIDEO – Pradè: “Non abbiamo una punta in mano. Valuteremo Pedro e aspetteremo l’occasione”

Le parole del direttore sportivo viola a margine della presentazione di Beppe Iachini


Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 393851
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
VIDEO – Iachini su Chiesa: “Lo devo ringraziare perchè…”

Le parole del tecnico nella conferenza stampa di presentazione al Franchi


Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Warning: this topic has not been posted in for at least 30 days.
Unless you're sure you want to reply, please consider starting a new topic.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task