Author Topic: GENOA CFC - ACF FIORENTINA 0:0  (Read 783 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
GENOA CFC - ACF FIORENTINA 0:0
« on: 12/28/18, 00:27 »
Genoa: Radu - Biraschi, Romero, Criscito (c) - Rômulo, Hiljemark (59' Veloso), Rolón, Bessa (89; Sandro), Lazović - Piątek, Kouamé. A disp.: Marchetti, Vodišek, Lis. López, Spolli, Dalmonte, Zukanović, Ped. Pereira, Oomeonga, Lakićević, Favilli. All.: Cesare Prandelli

Indisponibile: Mazzitelli
Squalificati:
Decisione del tecnico: Lapadula, Medeiros, Günter, Pandev
Altri: -
Diffidato: Piątek

Fiorentina: Lafont - Laurini (65' Ceccherini), Milenković, Pezzella (c), Biraghi - Nørgaard, Veretout, Edimilson (57' Benassi) - Mirallas, Simeone, Chiesa. A disp.: Drągowski, Brancolini, Hancko, Dabo, Montiel, Théréau, Sottil, Pjaca, Vlahović, Graiciar. All.: Stefano Pioli

Indisponibile: Diks
Squalificati: V. Hugo, Gerson
Decisione del tecnico: Eysseric
Altri: -
Diffidati: Benassi, Pezzella

Arbitro: Massa (Imperia)

Reti:

Ammoniti: Piątek, Lazović - Biraghi

Spettatori:

15°C

90' Ammonito Lazovic del Genoa.
89' Sostituzione nel Genoa: esce Bessa, entra Sandro.
88' Cross troppo lungo di Veretout all'indirizzo di Simeone.
86' Pioli era risalito a bordocampo, dando indicazioni dall'ingresso del tunnel: l'arbitro lo fa nuovamente allontanare.
85' BIRAGHI MURA PIATEK! Azione offensiva del Genoa, l'ultimo passaggio è per Piatek, la cui conclusione viene murata da Biraghi.
83' Sostituzione nella Fiorentina: esce Mirallas, entra Pjaca.
Sostituzione nel Genoa: esce Kouamé, entra Favilli.
80' Genoa che sta pressando la Fiorentina, i viola rimediano come possono.
78' SPRECA IL GENOA! Apertura a tagliare il campo per Lazovic, solo sul secondo palo: calcia malissimo l'esterno rossoblù.
75' MIRACOLO DI LAFONT! Parata che salva il risultato di Lafont su un colpo di testa di Piatek.
74' Duello tra Piatek e Pezzella che si rinnova a ogni azione genoana: l'argentino ha avuto fin qui la meglio.
73' Ammonito Piatek del Genoa.
67' Ferventi proteste da parte della Fiorentina! Ammonito Biraghi, espulso Pioli! Scatenati i viola intorno all'arbitro Massa!
67' CONSULTAZIONE VAR: possibile fallo di mano in area di rigore da parte di un giocatore del Genoa sull'azione di Chiesa.
66' Percussione di Chiesa dopo un velo di Mirallas: l'esterno viola entra in area di rigore ma commette un dribbling di troppo, perdendo il pallone.
65' Sostituzione nella Fiorentina: esce Laurini, entra Ceccherini.
62' Calcio di punizione battuto da Romulo, libera con facilità la difesa viola ma il Genoa rimane in attacco.
59' ANCORA CHIESA! Terzo tentativo in pochi minuti per Chiesa, stavolta da fuori area: Radu respinge.
59' Sostituzione nel Genoa: esce Hiljemark, entra Veloso.
58' PALO E DOPPIA OCCASIONE PER I VIOLA! Cross di Veretout, Chiesa colpisce il palo da pochi metri. Pallone nuovamente gettato in area, Chiesa calcia  dopo un sombrero ma viene murato
57' Sostituzione nella Fiorentina: esce Edimilson, entra Benassi.
54'
LAFONT SI DISTENDE! Conclusione da fuori area di Kouamé, Lafont blocca a terra in due tempi.
53' AFFONDO GENOVESE! Affondo di Lazovic che crossa verso Bessa che, per fortuna della Fiorentina, lascia scorrere il pallone, rinviato dalla difesa viola.
51' Benassi continua a riscaldarsi, proseguendo il lavoro a bordocampo iniziato nel primo tempo.
49' Contropiede della Fiorentina con Simeone che serve Chiesa, murato da Biraschi.
47' Genoa che parte in avanti: Lafont scalda i guanti.
Si riparte!
Prima frazione che ha visto una Fiorentina pimpante, sicuramente migliore del Genoa: occasione sprecata dopo un minuto da Simeone, poi il palo di Mirallas e un'altra ghiotta occasione per Edimilson. Una Viola tra le migliori della stagione.
 
Termina il primo tempo!
45+2' Cosa stava per combinare Radu! Cross di Laurini, uscita imprecisa del portiere locale che non blocca il pallone, riuscendolo a coprire dall'arrivo di Simeone e bloccarlo in due tempi.
44' L'arbitro Massa riprende un nervoso Simeone dopo un contrasto: Cholito nervoso
43' RADU TOGLIE IL PALLONE A VERETOUT! Ancora Fiorentina, ancora Chiesa che stavolta innesca Veretout, anticipato con un'altra uscita spettacolare da Radu.
41' RADU SU EDIMILSON! Altro gol sbagliato dalla Fiorentina, con Chiesa che appoggia per Edimilson che, da due passi, spara addosso a Radu. Doppia occasione!
40' PALO DI MIRALLAS! Simeone addomestica la sfera e appoggia per Mirallas che, da fuori area, centra il palo con una conclusione sporcata da un difensore.
38' Che cosa hanno combinato Biraghi e Mirallas!
Calcio di punizione, i due non s'intendono sullo schema e il Genoa riparte: Milenkovic di testa libera l'area di rigore gigliata.
36' BRIVIDO GENOA! Imbucata tra le maglie della difesa viola per Bessa che, dal fondo, cerca di servire Kouamé: Lafont blocca a terra.
35' Momentaneamente a terra Nørgaard: staff sanitario viola in campo per prestare soccorso al danese.
33' Arriva al cross Laurini, traiettoria estremamente mal calibrata.
30' Fase di stallo della partita: Biraghi ci prova, rimpallato dalla difesa genoana.
27' Il Genoa sta prendendo coraggio: Fiorentina adesso con meno spazi per attaccare.
24' Doppio pallone nell'area di rigore genoana, libera in entrambe le circostanze la retroguardia locale.
22' I PUGNI DI RADU! Laurini mette il pallone nel cuore dell'area di rigore, Simeone prova ad agguantarlo ma Radu allontana con i pugni in tuffo.
20' Ancora Chiesa, stavolta a sinistra. Conclusione rasoterra che è facile preda di Radu.
18' LAMPO DI CHIESA! Simeone lavora un gran pallone, finta e serve in profondità Chiesa, la cui potente conclusione viene bloccata in due tempi da Radu.
16' Genoa che spinge spesso dalle parti di Romulo, i cui cross non sono certo precisissimi, scaturendo la veemente reazione dello stadio.
14' Chiesa riceve il pallone sulla destra, attende la sovrapposizione di Laurini ma decide di andare da solo: cross sul secondo palo con il mancino, troppo lungo per tutti.
12' I rossoblù ripartono in contropiede: Lazovic porta il pallone e affronta Laurini, il francese disinnesca il dribbling e mette in fallo laterale.
10' Gioco fermo, stavolta a terra c'è Criscito. Prandelli ne approfitta per dare alcune indicazioni a Kouamé.
8' Resta a terra Simeone dopo un contrasto con Romulo: niente di grave per l'argentino.
6' Azione confusa, Edimilson crossa ma Simeone non ci arriva: l'argentino rimedia appoggiando maldestramente per Biraghi, la cui conclusione è strozzata.
4' Calcio di punizione di Criscito dopo un fallo di mano di Mirallas: traiettoria bassa, respinge la Fiorentina.
3' Genoa in avanti: azione prolungata sulla fascia destra.
1' COSA HA SBAGLIATO SIMEONE!? Calcio d'angolo battuto da Mirallas, Edimilson spizza il pallone di testa sul primo palo e Simeone, da neanche un metro, mette fuori.
Fischio d'inizio!
Le squadre stanno entrando sul terreno di gioco...
Cesare Prandelli si affida al duo Kouamé-Piatek, con Rolon a centrocampo e Biraschi a completare la difesa con Romero e Criscito.
Stefano Pioli lascia a riposo Benassi, preferendogli Edimilson. In attacco, rientra Mirallas tra i titolari. Laurini a destra, Milenkovic scala al centro della difesa.
Benvenuti nella diretta testuale di Genoa-Fiorentina da Giacomo Brunetti!

Giacomo Brunetti
@gia_brunetti
« Last Edit: 12/29/18, 16:55 by Chiesa »
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #1 on: 12/28/18, 00:28 »

- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #2 on: 12/28/18, 20:54 »
Fiorentina, guarda chi c’è: brivido Prandelli

La prima volta di Prandelli contro i viola che devono ripartire subito dopo il passo falso contro il Parma

Quella di domani tra Fiorentina e Genoa sarà una partita particolare per Cesare Prandelli. Il tecnico rossoblù tifa viola, ha l’abbonamento al Franchi e una casa a Firenze. Su di lui scrive Angelo Giorgetti su La Nazione. Riportiamo una parte dell’articolo:

Guarda chi c’è, Cesare Prandelli, bresciano di Firenze temporaneamente a Genova dopo aver timonato la Nazionale, con successivi e non fortunati sbarchi in Turchia nel Galatasaray, in Spagna a Valencia, negli Emirati Arabi al comando dell’Al-Nasr. Corsi di lingue senza diploma e ora il salto in corsa sul treno rossoblù, magari non il top per chi ha frequentato ambizioni diverse, ma l’emigrazione negli stili non italiani è finita: «Ero nella nebbia e sono tornato nel sole», ha dichiarato Prandelli, che sa bene di dover riprendere contatto con un mondo perso di vista dopo otto anni di lavori in corso in altri mestieri (ma avendo sempre come base Firenze, dove ha comprato casa e ne sta ristrutturando un’altra con un grande terreno in posizione centrale). Sempre nel cuore della città, dopo l’addio del 2010. E ora con il Genoa quattro partite e quattro punti: 1-1 contro la Spal, poi la sconfitta per 2-3 a Roma e la netta vittoria a Marassi contro l’Atalanta, 3-1. Un altro kappaò a Cagliari (0-1) e gli applausi dei cronisti sardi, tutti in piedi nella sala stampa dello stadio: «La mia squadra merita 5 e mezzo, c’è ancora tanto da lavorare, la sconfitta ci sta». Un signore, Cesare, abituato agli applausi politically correct: perché Prandelli è uno che si fa volere bene – anche troppo secondo i suoi nemici – con uno stile che sa misurare le parole.

Anche il Corriere Fiorentino scrive di Cesare Prandelli. Qui sotto una parte del pezzo:

La prima volta contro la Fiorentina. Per Cesare Prandelli quella di domani a Marassi sarà una partita dalle mille emozioni. Che arriva otto anni dopo l’addio alla panchina viola, consumato al termine di cinque stagioni ricche di soddisfazioni. Già nel giorno della presentazione a Genova l’allenatore di Orzinuovi aveva cerchiato in rosso la data del 29 dicembre: “Di Fiorentina parleremo presto”. E pensare che Cesare in estate ha sottoscritto l’abbonamento al Franchi. D’altronde lui, oltre a essere cittadino onorario di Firenze, qui ha una casa in Oltrarno, dove vive con la compagna Novella Benini e un legame molto forte con la città.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #3 on: 12/28/18, 21:24 »
Verso il Genoa: torna Ceccherini, in stand-by Laurini e Pjaca. Chanche per Dabo?

I principali interrogativi in vista della gara contro il Genoa, in programma per domani alle 15 a Marassi

Le assenze forzate di Vitor Hugo e Gerson causa squalifica aprono le porte, pur in maniera diversa, a chi sino ad ora ha avuto meno spazio. Una maglia da titolare l’avrà anzitutto Federico Ceccherini: sarà lui, come si legge su Stadio, Nazione e Corriere Fiorentino, a sostituire l’ex Palmeiras. A centrocampo Edimilson Fernandes è in odore di riconferma, ma le quotazioni di Dabo sono piuttosto alte: Pioli potrebbe dargli una chance davanti alla difesa.

Per quanto riguarda gli acciaccati Mirallas e Milenkovic, il tecnico conta di recuperare entrambi in vista della gara di domani. Nel caso in cui dovessero dare forfait sono pronti a subentrare Pjaca e Laurini.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #4 on: 12/28/18, 21:26 »
Genoa-Fiorentina, sfida impossibile in attacco: non c’è partita con Piatek

La rivelazione Piatek ha segnato da solo più di tutte le punte della Fiorentina

La Nazione scrive delle difficoltà realizzative dell’attacco della Fiorentina. Rispetto alla scorsa stagione, Simeone e Chiesa (oggi fermi rispettivamente a quota 4 e 3 gol) avevano segnato una rete in più a testa. Ma anche il resto dell’attacco non funziona: Pjaca (inchiodato a quota uno) è da inizio anno che non gira, mentre l’apporto di Mirallas (2 gioie) sta iniziando a dare garanzie solo oggi, a 90’ dalla maxi sosta. Troppo poco per dare peso tecnico a un reparto offensivo che, pur con tutti i suoi limiti, un anno fa poteva contare dopo 18 turni anche sui cinque gol segnati da un Thereau in stato di grazia e dal carneade Gil Dias. In totale, dunque, le reti realizzate dall’attacco viola oggi sono appena 10, ovvero il 40% del dato complessivo. E domani la Fiorentina affronterà per la prima volta il bomber rivelazione del campionato, quel Krzysztof Piatek che da solo, con 13 marcature, ha segnato più di tutte le punte di Pioli messo insieme. E che per poco, a inizio anno, ha rischiato di incenerire il record di reti consecutive stabilito da Batistuta a Firenze nella stagione 1994/95. Nonostante un digiuno di quasi 500’ tra ottobre e novembre, i numeri del polacco restano impressionanti, visto che da quando Prandelli è approdato sulla panchina del Genoa, l’attaccante è sempre andato a segno tranne mercoledì.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #5 on: 12/28/18, 21:37 »
I titoli viola dei quotidiani di oggi

La nostra rassegna stampa ‘ultra veloce’ sulla Fiorentina

QUOTIDIANI SPORTIVI


A pagina 28: “Per Fiorentina e Simeone ripartenza da ‘amici miei‘”.


A pagina 16: “Gabbiadini-Muriel, la Viola c’è”. In basso: “E con il Genoa scatta l’ora di Dabo”. A pagina 17: “Gerson, Eysseric e gli scomparsi: la Viola fa i conti”. A pagina 18: “Fiorentina, i primati non danno vittorie”.

QUOTIDIANI POLITICI


L’apertura del Qs è: “Il nemico più caro”. A pagine 6 e 7: “Fiorentina guarda chi c’è: “brivido Prandelli”. In taglio basso a pagina 7: “Attacco, sfida impossibile con il marziano polacco”. Di spalla, sulla destra: “Milenkovic ci prova, Mirallas sta meglio, Dabo ora spera”.


A pagina 10: “Koulibaly e il no al razzismo, Vitor Hugo: siamo tutti uguali”. A pagina 11: “La prima volta contro Prandelli: il calcio capovolto del grande ex”.


A pagina 11: “Cesare contro”. Di spalla, sulla destra: “Pjaca bocciato, Pioli punta sul recupero di Mirallas”.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #6 on: 12/28/18, 21:38 »
Ritorno al passato: Simeone chiede gol al “suo” Genoa

La gara da 4,5 di Simeone contro il Parma ha certificato una crisi di identità davvero difficile da spiegare

La Gazzetta dello Sport si concentra su Giovanni Simeone, a secco di gol contro Milan e Parma. Ecco una parte dell’articolo a firma Giovanni Sardelli:

Gli amici sono pericolosi al pari dei nemici, diceva lo scrittore inglese Thomas de Quincey. Ecco che Genoa e Fiorentina devono contemporaneamente temere e sperare in vista degli incroci sentimentali previsti per domani. Prandelli contro la Fiorentina, Giò Simeone davanti al suo Genoa, tanto per citarne un paio. Il Cholito, nella stagione 2016-17, ha giocato le sue prime 35 partite in Serie A con la maglia del Genoa, segnando dodici reti e rimanendo molto legato a buona parte del mondo rossoblù. Lo scorso anno, il primo con la maglia viola, di gol ne ha segnati quattordici (senza rigori). Nessuno però contro il suo passato. Simeone ha trascorso invece buona parte di questo campionato in crisi, e anche quando le cose sembravano migliorare (gol contro il Sassuolo e poi replica contro l’Empoli) è bastato un niente a riportare verso il basso il morale suo e di chi tifa per lui. La gara da 4,5 contro il Parma ha certificato una crisi di identità davvero difficile da spiegare. Tanta corsa, pochi spunti, zero pericolosità. Chissà che proprio il passato amico possa ora scuotere il ventitreenne attaccante argentino dal torpore.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 351624
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #7 on: 12/28/18, 21:42 »
Il Genoa cerca la svolta contro la Fiorentina. E i rossoblù non hanno dimenticato il 3-3 di Mutu

Il gol di Thiago Motta, il rigore di Milito, una vittoria all’apparenza già scritta, sino alla prodezza finale di Mutu

Domani, per il Genoa, c’è l’occasione per svoltare in una gara dal sapore particolare. Non solo perché la Fiorentina sia stata la casa di Prandelli, ma perché proprio con l’attuale tecnico genoano sulla panchina della Fiorentina, quasi dieci anni fa si giocò al Ferraris una sfida con il Genoa (3-3 il rocambolesco finale) che di fatto metteva in palio un posto al preliminare di Champions. Un duello vinto in extremis proprio dai toscani. Molto tempo è passato da quel giorno, ma i genoani non hanno dimenticato. E hanno chiesto proprio all’ex c.t. di regalare loro una gioia ripensando proprio a quel giorno: il gol di Thiago Motta, il rigore di Milito, una vittoria all’apparenza già scritta, sino alla prodezza finale di Mutu. Passato a parte, Prandelli vuole uscire in fretta dalle secche di una classifica che inizia a farsi antipatica, ma non ancora pericolosa. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO