Author Topic: Il progetto del nuovo stadio  (Read 7818 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #344 on: 10/09/19, 21:42 »
Stadio nuovo, il rischio è che diventi la “Novella dello stento”. Ci sono le ipotesi fuori Firenze

La vicenda dello stadio della Fiorentina ancora lontana dal punto di svolta

Adesso il rischio è che la vicenda stadio diventi la Novello dello stento, lo scrive Il Corriere dello Sport oggi in edicola. Commisso ha urgenza di costruire la nuova casa viola, ma si è imbattuto nei rallentamenti della burocrazia. L’attuale amministrazione continua a spingere per la soluzione Mercafir mentre i comuni limitrofi si propongono per dare lo spazio giusto al proprietario della società viola. Di stadio se ne parla fin dai tempi della gestione Pontello, ma per ora siamo ancora al nulla di fatto.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #345 on: 10/09/19, 22:27 »
Sindaco Campi: “Stadio? In tre anni potrebbe essere tutto pronto. La decisione in un paio di mesi”

Il sindaco di Campi parla dell’eventualità di costruire fuori da Firenze il nuovo stadio

Il Sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi è intervenuto ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno:

    Il centro sportivo è fondamentale, spero si faccia il più veloce possibile anche per lo stadio. Non siamo in competizione, ma a Campi le condizioni per realizzare uno stadio all’altezza ci sono tutte. Il comune è predisposto a riuscirci anche in tempi rapidi; nell’arco di sei mesi possiamo dare il permesso per iniziare i lavori e nei successivi tre anni potrebbe già essere tutto pronto. La decisione verrà presa a breve, in un paio di mesi visto che fino ad ora Commisso e Barone erano impegnati con il centro sportivo. L’area che noi abbiamo individuato dista 1 km dal comune di Firenze, sarebbe lo stadio della Fiorentina a Firenze.

Gabriele Moschini
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #346 on: 10/09/19, 22:36 »
VIDEO VN – Barone sul nuovo stadio: “Ci stiamo lavorando ogni giorno”

Il braccio destro di Rocco Commisso, in visita a Bagno a Ripoli nella zona in cui sorgerà il nuovo centro sportivo viola, parla anche del nuovo stadio


Stefano Rossi
@StefanoRossi_
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #347 on: 10/10/19, 21:33 »
Comune di Firenze lavora sodo per la zona Mercafir

Firenze o Campi Bisenzio: dove nascerà, se nascerà, il nuovo stadio della Fiorentina

E’ caldo, caldissimo il dibattito sul nuovo stadio della Fiorentina. Rocco Commisso ha aperto alla possibilità di realizzarlo nell’area metropolitana, mentre il sindaco Dario Nardella spinge forte sull’area Mercafir. Il Sito di Firenze scrive così su questo argomento scottante:

    Il pericolo che Firenze veda la Fiorentina “migrare” fuori Comune, sia per gli allenamenti e sia per le partite, è concreto. L’area di Campi Bisenzio è libera da immobili e di proprietà privata, quindi, sulla carta, garantirebbe tempi rapidi per la realizzazione e, senza dubbio, il diritto di proprietà dell’impianto (mentre alla Mercafir – terreni di proprietà pubblica – Rocco Commisso godrebbe del diritto di superficie e pertanto il valore immobiliare dello stadio non potrebbe andare ad incrementare il patrimonio di ACF Fiorentina).

    Nelle disponibilità della Pubblica Amministrazione non ci sono terreni liberi da immobili ed ubicati in aree consone ad accogliere un nuovo stadio. Ma c’è una variante urbanistica in essere (approvata durante il mandato di Matteo Renzi) che prevede la riqualificazione dei mercati alimentari generali di Novoli (Mercafir) nel comparto nord dei 46 ettari attualmente occupati e nella zona sud il nuovo stadio. Si tratta di coordinare i due progetti: il nuovo centro alimentare polivalente (di cui si deve occupare il pubblico) e lo stadio (che riguarda il privato – ACF Fiorentina).

    In Palazzo Vecchio stanno lavorando a testa bassa per illustrare a Rocco Commisso un cronoprogramma verosimile sui tempi di realizzazione delle due opere che, inevitabilmente, vanno coordinate per contingentare al meglio i tempi. Qualora il “disegno” che il Sindaco Dario Nardella illustrerà prossimamente alla Fiorentina sia ritenuto percorribile dal Club Viola, non è escluso che poi sia spiegato alla città tramite una conferenza stampa congiunta.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #348 on: 10/11/19, 23:21 »
Opinioni celebri a confronto: Stadio dentro o fuori Firenze?

L’approfondimento di Repubblica

Nell’edizione fiorentina del quotidiano Repubblica, sono state messe a confronto le idee di due note figure del panorama fiorentino sulla questione stadio. Antonio Natali, storico dell’Arte e direttore delle Gallerie degli Uffizi (dal 2006 al 2015) e Leonardo Ferragamo, componente della famiglia ed AD della Lungarno Alberghi.

“Firenze dovrebbe convincersi che il modo migliore per onorare il proprio passato è sì di preservarlo, ma anche di costruire un presente che ne sia all’altezza“, apre il primo. Per Natali la costruzione di un nuovo impianto è prioritaria, indipendentemente dal luogo di costruzione. Sullo stadio di Pier Luigi Nervi il parere è netto, non deve essere toccato, è un’opera d’arte.

Ferragamo invece sarebbe più propenso per la realizzazione della struttura nei confini del Comune. Animato da una passione per la squadra viola ritrovata, dopo anni di allontanamento emotivo, riconosce tuttavia a Commisso l’importanza del tempo, definito un fattore di successo da molti sottovalutato. Favorevole inoltre alla ristrutturazione del Franchi pone una condizione: che terminino le incertezze ed ipotesi alternative per passare al lato operativo e dotare la città di un nuovo tempio sportivo.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #349 on: 10/11/19, 23:59 »
“Grazie a Nardella, Firenze perderà anche lo stadio”

Il commento di Francesco Torselli, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia

Non si stanno facendo attendere i commenti alle parole di Dario Nardella che ha ribadito il no allo stadio della Fiorentina a Campi Bisenzio. Queste le parole di Francesco Torselli, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia (fonte: Adnkronos):

    Questo assurdo atteggiamento del Sindaco  porterà ad un solo inevitabile risultato: dopo aver perso il centro sportivo, che si farà a Bagno a Ripoli, Firenze perderà anche lo stadio, che probabilmente finirà a Campi Bisenzio, dove il sindaco, evidentemente, è più capace e decisionista di quello di Firenze. Complimenti Nardella, inutile adesso faccia l’offeso e metta il muso.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #350 on: 10/12/19, 00:22 »
Stadio, sindaco di Sesto: “Nardella fuoriluogo e poco lungimirante”

Giornata caldissima nel panorama politico locale, i sindaci della Piana contro il primo cittadino di Firenze

Lorenzo Falchi, sindaco di Sesto Fiorentino, non tarda ad inserirsi nel dibattito odierno sulla collocazione del nuovo stadio della Fiorentina. Di seguito la sua risposta a Dario Nardella ed Emiliano Fossi (primo cittadino di Campi Bisenzio) pubblicata su Facebook:

    Mi permetto di intervenire sulla vicenda dello stadio, ma, in generale, sull’intero tema della pianificazione urbanistica dell’area metropolitana. La speranza è che al più presto le Istituzioni ritrovino il proprio ruolo e che si apra una discussione lontana da quella di queste ore. Capisco le ragioni del sindaco di Campi, non è con i botta e risposta o con le ripicche che possiamo pensare di disegnare il futuro del nostro territorio.
    Lo stadio è una infrastruttura importante di rango metropolitano.

    Mi stupisce che la sua collocazione al di fuori dei confini comunali di Firenze sia ancora un tabù. È inconcepibile che si pensi alla Piana solo per collocare infrastrutture e funzioni sgradite al capoluogo. Firenze e i comuni della cintura formano un’unica grande area urbana interconnessa che, come tale, deve essere governata e disegnata. La logica del ‘o tutto o niente’ paventata dal sindaco di Firenze denota poca lungimiranza ed è fuori luogo in bocca al sindaco metropolitano per il suo ruolo istituzionale.

    Si è aperto mercoledì il nuovo consiglio della Città metropolitana e nell’occasione ho ascoltato dal sindaco Nardella parole condivisibili sulla necessità di allargare lo sguardo all’area vasta. Parole ben diverse, nei toni e nei contenuti da quelle ascoltate oggi. Siamo pronti ad aprire una discussione sul futuro dell’area metropolitana, purché il confronto sia serio, lungimirante e centrato sugli interessi del territorio e sullo sviluppo sostenibile e riconosca ad ogni comunità il proprio ruolo.

Redazione VN
« Last Edit: 10/12/19, 00:58 by Chiesa »
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 371585
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto del nuovo stadio
« Reply #351 on: 10/12/19, 01:17 »
Così Campi Bisenzio prova a strappare il nuovo stadio

Reportage su Campi Bisenzio, dove potrebbe sorgere il nuovo stadio della Fiorentina

“Così Campi prova a strappare il nuovo stadio“. E’ il titolo del reportage del Corriere Fiorentino.  L’impianto potrebbe sorgere in viale Allende, nei terreni attualmente di proprietà della società Centronord della famiglia Casini.

La Fiorentina ha un preliminare d’acquisto con la Centronord che scade agli inizi di novembre. La trattativa era partita per farci il centro sportivo, non lo stadio, ma sempre di area sportiva si tratta: per questo il Comune di Campi Bisenzio ha previsto un “attrezzatura metropolitana” per lo sport in quelli che sono campi agricoli (e parte di parco urbano) accanto a Villa Montalvo. Questo passaggio, già partito, agevola, semplifica. E potrebbe cambiare il destino di Campi e degli equilibri della Piana verso Firenze.

Nel reportage troviamo anche le parole del sindaco Emiliano Fossi:

    I miei uffici dicono che in 310 giorni si può finire la procedura burocratica, Vas e Via comprese e dare i permessi a costruire. Per uno stadio ci vogliono due anni di cantieri. Le opere collegate? E’ ovvio che c’è da ripensare molto, ma si può fare: noi siamo pronti. La nostra è un’opera realistica.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task