Author Topic: Il progetto di nuovo centro sportivo  (Read 9116 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 402060
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto di nuovo centro sportivo
« Reply #176 on: 08/12/20, 11:22 »
Altri dettagli sull’inchiesta nelle aree del nuovo CS, la Fiorentina si tutela

Un’inchiesta ancora in fase embrionale

Il Corriere Fiorentino riporta due aggiornamenti sulla questione rifiuti nell’area dove sorgerà il nuovo CS a Bagno a Ripoli: il primo, l’Arpat ha sequestrato una porzione minore di terreno; il secondo, i risultati delle analisi di laboratorio saranno resi noti a settembre. La Fiorentina, per bocca del legale D’Avirro, si dichiara estranea alla vicenda – del resto nessuno è iscritto sul registro degli indagati: il procedimento è contro ignoti. La società viola ha intanto nominato un archeologo come consulente tecnico per affrontare l’inchiesta che è ancora alle prime battute. I problemi sono rappresentati dai lavori di pulizia effettuati da una ditta di Firenze tra novembre e dicembre dello scorso anno e dalla constatazione, da parte degli architetti della Fiorentina, della presunta “assenza di siti inquinati” nell’area.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 402060
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto di nuovo centro sportivo
« Reply #177 on: 08/12/20, 11:42 »
CorSport: Stadio e Centro Sportivo? Altro che fast fast fast

Dopo le problematiche emerse con la Soprintendenza, Commisso si è detto pronto a rinunciare alla costruzione del CS

Poco più di un anno fa, al suo insediamento al timone di comando della Fiorentina, Rocco Commisso aveva usato una parola inglese ripetuta tre volte per far capire come avrebbe voluto fare le cose da presidente del club viola. “Fast fast fast”.  Ma Commisso non aveva fatto i conti con le pastoie della burocrazia, con gli ostacoli disseminati qua e là dentro leggi che possono diventare trappole micidiali. Stando a quanto scritto nell’edizione odierna del Corriere dello Sport, gli sono bastati pochi mesi per capire che sarebbe stato difficile, se non impossibile, andare al ritmo che avrebbe desiderato per dare alla Fiorentina un palcoscenico più moderno e più efficiente dove esibirsi e una casa comune a tutte le squadre maschili e femminili. Se sullo Stadio regna ancora incertezza, per il CS Rocco ha giocato d’anticipo, acquistando i terreni a Bagno a Ripoli per edificare quella che, nel progetto, diventerebbe la struttura più grande d’Europa per estensione. Ma tutto non è andato liscio come l’olio, anzi, la pandemia ha allungato i tempi e tra un rinvio e l’altro è arrivato l’alt al progetto da parte della Soprintendenza in mancanza di adeguamenti precisi. Tanto che Commisso si è detto pronto a rinunciare alla costruzione del centro sportivo e a quel punto – sempre stando alle sue ultime dichiarazioni – anche il nuovo stadio entrerebbe in un’enorme bolla d’incertezza. Altro che fast fast fast.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 402060
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: Il progetto di nuovo centro sportivo
« Reply #178 on: 08/12/20, 19:13 »
Centro sportivo Fiorentina, l’inchiesta non ferma i lavori. La ditta: “Stiamo andando avanti spediti”

Il punto sui lavori presso il nuovo centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli

L’area messa sotto sequestro dalla magistratura, all’interno dei terreni sui quali sorgerà il centro sportivo dlela Fiorentina, è di un centinaio di metri quadri complessivamente. Al centro c’è una piccolo scavo, profondo alcuni metri. E’ li che Arpat ha fatto i carotaggi prelevando materiale ora sotto analisi. Per i risultati occorrerà attendere almeno la metà di settembre. Pare si tratti di inerti, soprattutto assi di legno e tubi di plastica, trovati ad una profondita varia da zero a 3,5 metri di profondità. Il sostituto procuratore della Repubblica Fedele Laterza ipotizza il reato di “gestione di rifiuti non autorizzata”, al momento non ci sono indagati. I carabinieri si sono mossi sulla base di una denuncia specifica.

Prima dell’acquisto dei terreni da parte della Fiorentina, l’area intorno alla villa, che diventera la sede ufficiale della società, era occupata abusivamente da elementi legati all’anarchia e da sbandati. Oltre ad usare gli immobili come riparo, gli occupanti avevano messo in piedi un’attività di discarica abusiva. QuiAntella documentò fotograficamente in esclusiva le condizioni dell’area intorno alla villa nell’ottobre dello scorso anno (vedi articolo). Per bonificare i terreni da rifiuti di ogni tipo e veicoli cannibalizzati furono spese alcune decine di migliaia di euro.

La Fiorentina è tranquilla: “La società è estranea alla vicenda”, ha dichiarato l’avvocato Nino D’Avirro che ne cura gli interessi. Tranquilli anche alla Dam Costruzioni Generali, l’impresa che sta lavorando al restauro della villa. “Il cantiere va avanti spedito, siamo in anticipo rispetto ai tempi previsti. Abbiamo smontato la copertura ed ora siamo impegnati sugli impianti – assicura Gabriele Del Gaudio, Ceo dell’azienda – L’inchiesta giudiziaria non ferma i lavori. Anzi, ci sentiamo vittima di venti anni di incuria su quest’area per la quale c’erano state varie denunce. Abbiamo fornito al magistrato tutta la documentazione che lo dimostra”.

Quiantella.it

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task