Author Topic: Europa League 1/4 finale (ritorno): ACF Fiorentina-Dinamo Kiev 2:0  (Read 2670 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Pincolini: “Fiorentina, stasera serve grande intensità”

Vincenzo Pincolini, ex preparatore atletico della Dinamo Kiev e attuale collaboratore della Nazionale italiana Under 20, è intervenuto nel corso di Anteprima Pentasport: “Conosco Rebrov, è stato mio giocatore e anche quando ha smesso abbiamo lavorato insieme. Ha dato una visione europea al calcio ucraino, personaggi come lui fanno bene. Stasera sarà una gara complicata per la Fiorentina, i viola non devono accontentarsi dello 0-0. Se fossi tifoso sarei un po’ preoccupato quando la squadra attacca perchè attaccano con molti uomini e sono destinati a subire contropiedi come avvenuto contro il Verona. I maggiori pericoli sono Lens e Yarmolenko e a me piace molto anche Rybalka che è cresciuto molto.

Montella? L’ho avuto da calciatore, ho seguito spesso la sua Fiorentina che cerca sempre di giocare. Stasera servire mettere in campo un ritmo maggiore rispetto al campionato di Serie A. Il passaggio del turno? Tutte le squadre in competizione hanno la possibilità di provare a vincere l’Europa League. I giovani viola in Under 19? A me piace molto Minelli, è quasi pronto per stare in prima squadra. Il settore giovanile viola è di grande livello”.

REDAZIONE
Twitter @Violanews
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Serena a VN: “Montella ha ragione, la priorità era l’Europa”

All-in sull’Europa League. Montella ha fatto questa scelta e stasera vedremo se sarà premiato. Per un commento sulla sfida con la Dinamo, Violanews.com ha contattato l’ex difensore (e attuale allenatore) Michele Serena.
Chi il favorito?
“Partita difficile da prevedere, credo che la Fiorentina abbia qualcosa in più. La sconfitta col Verona non ha inciso sulla partita di stasera, stiamo parlando di un’altra competizione e vedremo pure un’altra squadra in campo”.
Contro il Verona non sono mancate le critiche.
“Perdere attira sempre le critiche, ma ad un certo punto della stagione devi fare delle scelte. Io capisco la posizione di Montella, che fin da subito ha puntato sull’Europa League. I tifosi pagano il biglietto e vorrebbero avere sempre la miglior formazione in campo, però preferisco perdere col Verona e andare in semifinale di Europa League”.
Secondo lei, dunque, ha ragione Montella?
“Sì, non ho dubbi. Magari avrà preso scelte poco popolari, ma se poi la Fiorentina fa tanto di andare a Varsavia, sono convinto che tutti si ricrederanno ed inizieranno ad applaudire il tecnico viola”.
Quella di stasera è l’ultima chiamata per Mario Gomez?
“L’ultima no, una delle ultime sì. Da lui ci si aspetta sempre tanto e finora ha un po’ deluso, in notti come queste deve fare la differenza”.
Quante possibilità ha la Fiorentina di alzare il trofeo?
“Stiamo parlando di Europa League e non di una coppa qualunque, quindi non è semplice. L’idea però di poter alzare un trofeo e poter entrare in Champions è davvero stimolante, fossi un giocatore darei tutto in queste gare e da giocatore avrei dato la vita per giocare queste partite. Puoi entrare nella storia del club e disputare pure la prossima Champions. Meglio di così…”.

NICCOLO’ GRAMIGNI
Twitter @NiccoGramigni
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Tra fischi e futuro, la corsa solo in avanti di Montella

Se qualcuno si aspettava qualche passo indietro da parte di Montella riguardo i fischi di lunedì sera è rimasto a bocca asciutta. Nella lunga conferenza stampa di ieri lunga ma mai banale, il tecnico viola ha affrontato nuovamente il tema su sollecitazione dei media presenti. A suo dire quella manifestazione di disappunto non era meritata. Anzi. La Fiorentina, sempre secondo la sua analisi, aveva schiacciato il Verona giocando con personalità. Ma chi ha ragione alla fine dei conti? Poco importa, anzi a Firenze chi prende la ragione viene tacciato di appartenere alla famiglia dei Bischeri quindi meglio farne a meno. L’aspetto che è utile precisare, al fine di inquadrare al meglio il carattere di Montella, è il modo di porsi e di esporsi.

Vincenzo, un po’ come fanno tanti suoi colleghi più esperti, ha fatto da scudo ai suoi ragazzi in un momento difficile. Probabilmente non è passato il messaggio ma la sua onestà intellettuale è filtrata. E non solo sul tema dei fischi. Un’altra questione analizzata a lungo e con particolare sincerità è stata quella relativa al suo futuro. Montella non è un arruffapopolo, non si batte il pugno sul petto guardando la curva e non ha rapporti extracalcistici con il mondo del tifo. Però è schietto e sincero, questo sì. E Firenze sa apprezzarlo e potrà continuare a farlo visto che il suo percorso è ancora tinto di viola e lo sarà fino a quandi lui stesso e la società lo vorranno. L’aeroplanino guarda avanti. Ieri era talmente carico emotivamente che avrebbe già voluto giocare la partita contro la Dinamo Kiev. Un atteggiamento propositivo che se viene recepito dalla squadra può portare lontano.

STEFANO ROSSI
Twitter @StefanoRossi_
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Convocati viola: ci sono Pizarro e Joaquin

Di seguito l’elenco dei giocatori che Montella ha convocato per la sfida di questa sera tra Fiorentina e Dinamo Kiev:

Alonso, Aquilani, Badelj, Bardini, Basanta, Borja Valero, Fernandez, Gomez, Gonzalo, Ilicic, Joaquin, Neto, Pasqual, Pizarro, Richards, Salah, Savic, Tatarusanu, Tomovic, Vargas.

REDAZIONE
Twitter @Violanews
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
D’Agostino: “Non si può fischiare questa Fiorentina, Gomez…”

L’ex centrocampista della Fiorentina, Gaetano D’Agostino, ha parlato a Radio Blu a poche ore dal fischio di Fiorentina-Dinamo Kiev: “La Fiorentina in campionato non ha mollato, ma ha messo più energie sull’Europa League per arrivare in Champions. In questo finale di stagione si è data la priorità all’Europa. I fischi contro il Verona? Ci può stare un po’ di insoddisfazione, ma bastano un paio di risultati negativi per fischiare. La Fiorentina non se li merita per il calcio che mostra ogni domenica. Babacar? Lo conosco bene e lo abbraccio per l’infortunio, lo stimo perché è cresciuto tantissimo e credo che era un l’unico attaccante in forma, ma farsi male fa parte del nostro mestiere. Gomez? Come impegno e professionalità si vede che è serio, però non c’entra niente col calcio di Montella. Nel Bayern doveva lavorare solo in area, mentre nel gioco di Montella lui stenta perché nel fraseggio e nella manovra è un giocatore che fa fatica. Montella? Come ambizione punta a Napoli o Juve, ma è difficile in questo momento. E’ un grande allenatore ed un grande manager, gli auguro di vincere tanto con la Fiorentina e poi di togliersi tante soddisfazioni in carriera. Angeloni? Non lo conosco e non lo posso giudicare”

P.F.M.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
All in sull’Europa League, sognando un’altra semifinale

La finale di Coppa Italia sfumata contro la Juve, il turnover ed i punti persi in campionato che hanno fatto dire addio al sogno terzo posto. Ma la stagione viola è tutt’altro che conclusa – e soprattutto da buttare -, perché stasera la Fiorentina si gioca la grande occasione di tornare in una semifinale europea, sette anni dopo l’ultima, maledetta volta. Nel 2008 furono i Rangers di Glasgow a negare la gioia della finale dopo l’impresa di Eindhoven nei quarti (0-2 in Olanda con la doppietta di Mutu dopo l’1-1 dell’andata al Franchi), stavolta tra la Fiorentina e l’approdo nelle ‘Final Four’ di Europa League c’è la Dinamo Kiev di Rebrov e Yarmolenko, un ostacolo non insormontabile visto anche l’1-1 in terra ucraina che seppur di pochissimo, avvantaggia la squadra di Montella.

Servirà comunque il vestito buono per togliersi di dosso tutte le scorie delle ultime settimane: tre sconfitte e zero gol segnati contro Juve, Napoli e Verona (inframezzate dalla magia di Babacar al 93′ all’Olimpiyiskiy). I fischi, qualche malumore verso l’allenatore per le troppe riserve schierate con i gialloblu, il rischio di buttare al vento una stagione che solo un paio di settimane fa sembrava quasi trionfale per una Fiorentina ancora in corsa su tre fronti. Oggi ne resta solo uno, e i viola si mandano all in su quello più difficile ma anche più affascinante: una cavalcata europea che ha già visto soccombere sotto i colpi di Salah e compagni avversari illustri come Tottenham e Roma. Certo, per la finale di Varsavia del 27 maggio è ancora lunga, ma l’obiettivo è quello di scrivere la storia viola. Senza Babacar, la cui stagione è finita lunedì sera, ma con un Mario Gomez che deve assolutamente ritrovare la via del gol. Proprio a partire da stasera alle 21.05, quando tutti gli occhi e le speranze dei tifosi saranno rivolte verso di lui.

PIER FRANCESCO MONTALBANO
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
FORMAZIONI UFFICIALI: C’è Pizarro, confermato il 4-3-3

FIORENTINA (4-3-3): Neto; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic, Alonso; Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero; Joaquin, Gomez, Salah. A disp.: Tatarusanu, Basanta, Pasqual, Badelj, Vargas, Aquilani, Ilicic. All. Montella.

DINAMO KIEV (4-2-3-1): Shovkovskiy; Danilo Silva, Khacheridi Vida Antunes; Rybalka, Buyalskiy; Belhanda, Lens, Yarmolenko; Teodorczyk. A disp.: Rybka, Betão, Sydorchuk, Garmash, Gusev, Chumak, Kalitvintsev. All.: Rebrov.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 387165
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Spettatori e incasso: il dato ufficiale

La Fiorentina fa sapere il dato ufficiale di affluenza allo stadio stasera per il match contro la Dinamo Kiev. Sono presenti 28.058 spettatori per un incasso totale di 596.130 euro.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO