Author Topic: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5  (Read 4690 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #32 on: 05/20/13, 16:18 »
La MoViola: tutto ok a Pescara. Milan rigore ‘inventato’

La Moviola dei due principali quotidiani sportivi in riferimento a Pescara-Fiorentina e Siena-Milan:

CORRIERE DELLO SPORT-STADIO

Molto lavoro per gli assistenti, Galloni e Preti, non ci sono errori decisivi, i gol realizzati, anche quelli meritevoli di moviola, sono regolari. Non commette errori l’arbitro De Marco.

PRIMO TEMPO – Da segnalare solo la bontà del gol dello 0-1, quello che ha aperto le marcature: al momento del cross di Cuadrado, Ljajic che segnerà è dietro sia la linea del pallone, sia quella della difesa del Pescara, fissata da Bocchetti.

SECONDO TEMPO – E’ regolare la rete dello 0-4 realizzata da Jovetic: al momento dell’assist di Fernandez, c’è Bocchetti che lo tiene in gioco. Ok anche la rete di Ljajic dello 0-5 sull’assist di Jovetic. Esordio e gol in A per Vittiglio, Galloni è attento e vede bene: al momento della punizione di Togni, ribattuta da Lupatelli, l’esordiente pescarese è tenuto in gioco da Rodriguez e da Pasqual.

E veniamo a Siena-Milan
PRIMO TEMPO

Clamoroso rigore negato al Siena: su un angolo di Rosina, Ambrosini trattiene nettamente la maglietta di Vitiello, che si allunga, né Bergonzi, né l’arbitro d’area Russo vedono o comunque reputano falloso l’intervento. Un rebus: pallone in gioco o no? Le immagini non chiariscono, sembrerebbe che Rosina abbia già battuto, ma quando l’immagine si allarga Vitiello è già per terra. Rosina crossa, è in linea Terzi che segna: ok l’1-0.Mexes su Della Rocca, bruttissimo fallo, manca sicuramente il giallo ma siamo verso… l’arancione.

SECONDO TEMPO

Espulsi Ambrosini e Terlizzi nello spazio di un minuto: entrambe le seconde ammonizioni sono molto severe. Il rigore, che non c’è: Terzi trattiene Balotelli per la maglietta, la tirata (minima) è dietro le spalle mentre l’attaccante rossonero cade in avanti (c’è dunque una incongruenza fra causa ed effetto) e si porta appresso l’avversario, tenendolo per il braccio destro. Mentre lo fa, urla e guarda nella direzione dell’arbitro. E’ regolare il gol di Mexes: non c’è possesso del pallone da parte di Pegolo, che lo lascia nel momento esatto del tocco del francese verso la porta.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Il Milan trova il terzo posto in quella che la rosea definisce “una sfida difficile anche per Bergonzi”. Due gli episodi oggetto della MoViola.

PRIMO TEMPO – Ambrosini trattiene per un arco di tempo prolungato Vitiello. Resta da stabilire se il pallone era già stato calciato oppure no nel momento in cui inizia la trattenuta, altrimenti sarebbe stato semplice cartellino giallo per Ambrosini.

SECONDO TEMPO – Su cross di De Sciglio in area di rigore Felipe trattiene Balotelli e Bergonzi concede il penalty: l’attaccante non fa nulla per rimanere in piedi, si tratta di un rigore non proprio limpido.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #33 on: 05/20/13, 16:20 »
TOTO FORMAZIONE: Vince il Corriere Fiorentino sul filo di lana

Si conclude con la vittoria dei colleghi del Corriere Fiorentino la nostra rubrica che vi ha tenuto compagnia per tutto il campionato. L’ultima giornata vede l’en plein di Gazzetta Nazione e Repubblica, con un errore per i capolisti del Corriere Fiorentino e doppio errore per Stadio.

Un applauso a tutti i colleghi ma in particolare a Ernesto Poesio e Leonardo Bardazzi estensori delle formazioni per il Corriere ad Antonio Montanaro responbabile dello sport e anche al Direttore Paolo Ermini che ha messo su la squadra vincente.

La classifica finale
CORRIERE FIORENTINO 406 (su 418 punti disponibili)
GAZZETTA DELLO SPORT 405
CORSPORT-STADIO 401
LA REPUBBLICA 396
LA NAZIONE 393
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #34 on: 05/20/13, 16:22 »
Confronto tifosi-Milan a Campo di Marte

La festa rossonera per il terzo posto si è interrotta nel peggiore dei modi a Campo di Marte, la stazione ferroviaria fiorentina dove il Milan era atteso nella notte dal treno speciale per fare rientro a Milano. Una trentina di ultrà della Fiorentina – rimasta fuori dalla zona Champions in seguito alla vittoria milanista – ha infatti aspettato il pullman della squadra, che tornava da Siena, e ha dato vita a una contestazione degenerata quasi subito. Un blitz evidentemente premeditato. I primi cori sono stati “sapete solo rubare”, ma si è passati quasi subito agli ululati razzisti non appena è sbucato dal pullman Balotelli.

PROTEZIONE — Il cordone delle forze dell’ordine ha retto (non senza fatica), e la security rossonera ha portato via immediatamente Galliani (già bersagliato da cori e oggetti nell’ultima sfida di campionato a Firenze).

REAZIONE BALOTELLI — I giocatori hanno iniziato a entrare alla spicciolata in stazione, ma i cori anziché cessare sono aumentati di intensità. Ululati compresi. E qui c’è stato il momento più delicato perché Robinho e soprattutto Balotelli, sono tornati indietro per affrontare faccia a faccia i tifosi. Binho è stato stoppato quasi subito, mentre per Mario sono serviti due o tre agenti. Nel parapiglia generale, fra urla e spintoni, sono intervenuti anche compagni e dirigenti per cercare di placarlo, portandolo praticamente di forza a bordo del treno. Prima della partenza è piovuta l’ultima dose di insulti, con gli ultrà viola appollaiati sul camminamento che corre sopra la stazione. Il treno ha lasciato Firenze all’1.15, in ritardo di quasi mezzora sulla tabella di marcia.

www.gazzetta.it
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #35 on: 05/20/13, 16:26 »
Corriere Fiorentino: Il sapore dell’ingiustizia

Così fa ancora più male. Dopo aver strameritato sul campo, dopo essere stati in Champions per oltre un’ora, dopo aver chiuso il campionato con altri 5 gol e il secondo attacco del campionato. Così ha ancora una volta il sapore dell’ingiustizia, dolorosissima. Ma per battere il Diavolo non è bastato il bel gioco, il fair play, l’idea di un calcio diverso. Non sono bastati i gol (gli ultimi 5 ieri a Pescara) le giocate, e quei campioni scovati la scorsa estate mentre le grandi, compreso il Milan, sperperavano milioni alla ricerca del grande nome da dare in pasto ai tifosi, magari con la toppa della Champions già sulla maglia.

Lo sguardo di Pradè dopo la notizia del rigore a Siena racchiude in sè il sentimento di una città. Che si sente ferita, defraudata. Con lo sguardo cupo, la testa bassa e il passo veloce il ds della Fiorentina ha abbandonato la tribuna subito dopo il momentaneo pareggio di Balotelli. Eppure i viola in quel momento erano ancora in Champions, eppure resisteva una fiammella di speranza. Ma Pradè non ci credeva già più, e forse immaginava l’amaro finale. Capacità divinatorie? Possibile, oppure consapevolezza che le belle favole nel calcio (almeno quello italiano) difficilmente hanno un lieto fine. Certo il campionato della Fiorentina resta da incorniciare, ma nessuno ieri a Pescara ha avuto voglia di sorridere.

(…)

Ernesto Poesio – Corriere Fiorentino
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #36 on: 05/20/13, 16:30 »
La Nazione: La Fiorentina può guardarsi allo specchio, gli altri…

Storia di un terzo posto sfiorato, ma meritato e probabilmente scippato: se nella vita bisogna avere rispetto di se stessi, la Fiorentina potrà guardarsi a testa alta in tutti gli specchi. Sarà così anche per gli altri? Consolazione che nel regno dei Potenti vale il giusto, perché i viola riescono solo a sfiorare il daspo a tutto il Milan e la vendetta contro Galliani in fuga dalle tribune e ieri da se stesso fino all’89 di Siena-Milan. Lo sbarco nei preliminari Champions sarebbe stato un viaggio nel futuro per lanciare i viola in orbite impensabili, un fantastico risultato per una squadra che ha saputo giocare il calcio più bello del campionato battendo anche le logiche dei più ricchi. Invece no. La Fiorentina ha vinto 5-1 a Pescara, il Milan ha ribaltato in un soffio il risultato nel finale a Siena. Il quarto posto porterà i viola in Europa League. Complimenti comunque! E testa altissima.

(…)

Angelo Giorgetti – La Nazione
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #37 on: 05/20/13, 16:45 »
La versione di Giacomo

I’ve a dream…. così iniziava un suo celebre discorso Martin Luther King nel lontano ’63…. Anche io avevo un sogno. Si chiamava Fiorentina in Champions. Lo avevo detto chiaramente la scorsa settimana. Guardatevi la Versione di Giacomo mercoledì 15 maggio…… Ma oggi, magari, ho pensato che mi ero sbagliato.. Che ci fosse ancora qualcosa di pulito in questo calcio. Che magari sarei stato proprio io, il Totem porta “sfortuna” al Milan in quel di Siena. Ho visto con spasmodica apprensione la partita di Siena. Non sembrava vero. La Fiorentina rimarcava la sua superiorità e in nemmeno mezzora aveva già sbarcato la pratica. Terzi. Sembrava il nome di un gol nel segno del destino. Sono un giovane che ha ancora molto da imparare. Il calcio è pulito. Il Diavolo senza idee a 8 minuti dal termine cadrà al Franchi e tutte le mie maldicenze verranno spazzate via in 90 minuti che sanciranno il nostro vero valore e ci collocheranno dove meritiamo di stare.
Che ingenuo…. Minuto 84. Se l’arbitro non avrebbe fischiato l’ennesimo rigore al Milan nessuno si sarebbe stupito. Una lieve trattenuta, oltretutto su un cross totalmente innocuo. Neppure lo stacco di Jordan ai tempi migliori avrebbe tramutato quel traversone in un’azione pericolosa. Ma è rigore. Certo. Che stupido. Serviva un rigore, mancavano 2 gol; qualcosa bisognava inventare. Il resto è storia.
Jovetic se ne andrà. Spero che invece tanti altri onorino questo meraviglioso progetto e che i Della Valle si facciano sentire. Sennò non si andrà da nessuna parte (scusate sullo 0-0 non c’era lo stesso identico rigore, anzi più evidente per il Siena?…). Un’unica cosa mi resta da dire. La finale di Europa League 2014 si giocherà allo Juventus Stadium. Essendo sicuro che la corazzata rossonera (Montolivo in primis ai microfoni Sky godendo come un bambino… che errore averti considerato un’eventuale nostra bandiera) sarà con noi quanto prima a giocarsi questa competizione (non penserete davvero di andare da qualche parte in Champions?!), giocatori Viola, fate un bel patto di sangue, di gruppo, di vita… Essere in quello stadio quel maledetto/benedetto giorno del 2014. Io a questo punto ci credo, anzi, lo considero un dovere per ogni FIORENTINO. Detto questo, ennesima vergogna. Semplice, come respirare. Come un inesperto giovane uomo aveva scritto la settimana scorsa. Onore ai Viola e saluti a tutti. Come dite?? “se l’arbitro non avrebbe dato” è un grave errore in italiano…. E’ vero, scusate, cavolo ve ne siete accorti subito.. Pensavo che gli errori MACROSCOPICI in Italia passassero quasi inosservati… Mah, forse dipende dai Santi in Paradiso che ognuno può permettersi. E la Viola dovrebbe potersi permettere ben più di questo. Per tutti quelli che la amano e continuano a credere. Malgrado tutto.

Giacomo Pisaneschi
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #38 on: 05/20/13, 17:03 »
Il Milan difende Landucci: “Nessuna aggressione”

Questa la ricostruzione del Milan, attraverso il proprio sito ufficiale, di quanto accaduto stanotte alla stazione di Campo di Marte ed in particolare del ‘contatto ravvicinato’ con il tifoso della Fiorentina che ha denunciato un’aggressione da parte di Landucci.

La scorsa notte, all’arrivo alla stazione ferroviaria fiorentina di Campo di Marte, subito dopo la vittoriosa trasferta di Siena e sulla strada del ritorno verso Milano, il pullman rossonero si è imbattuto in uno sparuto gruppo di persone che si rivolgeva in maniera ostile, con cori ed epiteti, ai giocatori del Milan.

All’interno del tunnel di Campo di Marte che portava direttamente al convoglio Frecciarossa che attendeva il Milan, una di queste persone ha affrontato duramente l’istruttore dei portieri rossoneri Marco Landucci. Ne è nato un faccia a faccia solo ed esclusivamente, unicamente e puramente verbale.

Testimoni oculari, presenti alle spalle di Marco Landucci, confermano assolutamente che non c’è stato alcun contatto fisico, nessuno ha alzato le mani contro nessuno. Dopo il faccia a faccia a suon di parole, Marco Landucci si è allontanato e ha raggiunto il Frecciarossa insieme a tutto il resto della squadra.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 375720
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: PESCARA CALCIO - ACF FIORENTINA 1:5
« Reply #39 on: 05/20/13, 17:05 »
Terzi… incomodi

Il buon Terzi del Siena non c’entra niente. Lui il suo l’ha fatto. Con buona pace dell’ideatore della pagina Facebook “Siena, se fermi il Milan” e di tutti i tifosi fiorentini che si erano lanciati in pittoreschi fioretti, la compagine di Iachini aveva veramente imposto un 1-0 pesantissimo al Diavolo. Poi però doveva esserci la pagina Facebook “Bergonzi, se fermi il Milan”. Quella non è mai nata, invece. Perché noi “poveracci” e tutta Firenze, anche di fronte ai tanti scippi di questo ultimo spezzone di stagione, al calcio pulito ci credevamo ancora. E ci abbiamo creduto per ottanta minuti, quando il Milan mostrava le sue tante lacune calcistiche, e la Fiorentina si imponeva per 5-1 col suo solito gioco spumeggiante a Pescara. Poi, però, ci sono gli altri “terzi”. Che non segnano di testa, ma di fischietto. Veri fantasisti del calcio moderno, capaci di inventare rigori e rivoluzionare partite e intere stagioni. Pedine nella scacchiera di quello che non è più un campionato, ma un calcio falsato. “Terzi” (che si chiamino Bergonzi, Mazzoleni, Tagliavento e chi più ne ha più ne metta) hanno deciso un duello calcistico tra Fiorentina e Milan, seguendo alla lettera un copione già scritto in cui il campo di gioco e i suoi avvicendamenti si riducevano a pura comparsa. Per mano di “terzi” la serie A sta perdendo credibilità, non solo agli occhi del tifoso, ma anche agli occhi di chi ci gioca da professionista. Terzi. Alla fine terzi, come da logo sulle magl… ehm, come predestinati, ci sono arrivati loro. Nel modo peggiore in cui potevano arrivarci. Scippando lo scippabile. Rubacchiando, dove sapevano di poter scippare. Relegandoci a forza (o meglio a fatica) in Europa League, ma regalandoci l’amara consapevolezza che se ci fosse un “date al campo quel che è del campo” i preliminari di Champions sarebbero stati nostri. Purtroppo, non è così. Per ora, il terzo posto lo lasciamo a loro. Siamo convinti che, per quel poco mostrato sul rettangolo verde, sia anche un pò “incomodo” per i rossoneri (li passeranno i preliminari senza rigori inventati ?). Noi, invece, si sappia, quarti ci stiamo comodissimi, portatori sani di “bel gioco e vittorie sul campo” e quando verrà il momento saremo anche orgogliosamente terzi. Per meriti nostri.

M&M’s
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO