Author Topic: EMPOLI FC - ACF FIORENTINA 2:3  (Read 2397 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 364349
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: EMPOLI FC - ACF FIORENTINA 2:3
« Reply #56 on: 05/11/15, 18:53 »
Sarri: “I giocatori della Fiorentina hanno fatto i furbetti negli ultimi 20 minuti”

Vi riportiamo qualche altra dichiarazione di Maurizio Sarri, tecnico dell’Empoli, nel corso dell’intervista post partita rilasciata al canale ufficiale del club azzurro: “Mi dispiace che una squadra come la Fiorentina faccia gli ultimi 20 minuti, facendo finta di battere una punizione con 5 giocatori diversi per perdere 2 minuti, idem sui falli laterali, e poi l’arbitro dà 3 minuti di recupero. Allora mi viene da pensare che convenga essere furbettini e non essere una delle squadre più corrette come siamo noi, che abbiamo fatto meno falli di tutti. Probabilmente il loro livello di esperienza li ha fatti capire che erano in difficoltà e che dovevano ricorrere a certi mezzi”.

Ecco il video che parte proprio dalla risposta in questione:

REDAZIONE
twitter @violanews
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 364349
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: EMPOLI FC - ACF FIORENTINA 2:3
« Reply #57 on: 05/11/15, 18:54 »
Josip piede caldo, adesso è indispensabile

Ilicic – indispensabile. Mettere le due parole nella stessa frase pareva eresia appena 3 mesi fa e non è il caso di tornare troppo sulla situazione di gennaio. Ormai la conoscono tutti: lo sloveno era già stato venduto al Bologna ed è rimasto a Firenze solo perchè si è impuntato nel non voler scendere di categoria. Da lì in poi è stato bravissimo Montella a rilanciarlo, come in pochi credevano fosse possibile, e ci ha messo molto del suo il numero 72. Si è visto un altro Ilicic in campo, con tanta voglia di correre e sacrificarsi per la squadra, ma anche capace di essere decisivo, specialmente nelle ultime partite.

Ha segnato 5 gol consecutivi in campionato, tra Juve, Cesena ed Empoli. In tutti i modi: su punizione, su rigore, di sinistro e di destro. E poi corre come non si era mai visto, partecipa all’azione, aiuta il centrocampo. Un giocatore così non si può tenere fuori in una sfida decisiva come quella del Siviglia. Anzi, in un tentativo di miracolo, difficilissimo da realizzare ma senza altra scelta che provarci. Bisogna fare (almeno) 3 gol ai campioni d’Europa in carica e contemporaneamente non subirne alcuno: si può dunque rinunciare a chi ha realizzato il 62% delle reti segnate dalla Fiorentina nelle ultime 4 partite? La risposta è persino scontata.

Un po’ meno scontata è la questione tattica, perchè Ilicic rende al meglio partendo dalla trequarti. Mentre quando è stato impiegato da “falso nove” non ha funzionato granchè. Dunque, che fare? Schierare lo sloveno al posto di Mario Gomez, oppure insistere ancora con il tedesco nonostante il periodo difficile? Potrebbero anche giocare insieme Gomez e Ilicic, ma a quel punto uno tra Salah e Joaquin parrebbe di troppo. E rinunciare ad uno dei due in una gara così, se non per motivi fisici, sarebbe una follia. Ecco perchè prende corpo l’idea di un modulo diverso per farli coesistere tutti e 4. Ad esempio il 4-2-3-1, quasi totalmente inedito per Montella, o anche il 3-4-2-1 sperimentato in un paio di occasioni: in questo caso Joaquin agirebbe a destra, con Ilicic e Salah dietro a Gomez. Un’ipotesi da “rischia-tutto”, come del resto suggerirebbe una sfida da remontada, che potrebbe davvero essere messa in pratica giovedì sera. Magari a gara in corso, per giocarsi tutte le armi a disposizione a caccia di un’impresa quasi impossibile. Un quasi a cui non resta che aggrapparsi forte.

SIMONE BARGELLINI
twitter @SimBarg
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO