Post reply

Warning - while you were reading 64 new replies have been posted. You may wish to review your post.
Name:
Email:
Subject:
Message icon:

Anti-spam: complete the task

shortcuts: hit alt+s to submit/post or alt+p to preview


Topic Summary

Posted by: Chiesa
« on: 01/24/20, 22:05 »

Mercafir, nessuna frenata: il bando di vendita già la prossima settimana

Dal Comune si dicono tranquilli rispetto al ricorso presentato da Unipol. Lunedì l’approvazione definitiva della variante

Il ricorso presentato da Unipol contro la variante per la Mercafir, può rallentare il progetto del nuovo stadio della Fiorentina? No, stando a quanto riferiscono dal Comune di Firenze. Come riporta Repubblica, infatti, la variante, che ha ricevuto l’ok ieri l’altro in Commissione Territorio, urbanistica, infrastrutture e patrimonio, lunedì sarà sottoposta, e approvata definitivamente, con il voto del Consiglio comunale. Poi potrà essere pubblicato il bando di vendita dell’area, probabilmente già nel corso della prossima settimana, al più tardi in quella dopo. Rispettando, su per giù, la tempistica di fine gennaio. La Fiorentina che per il momento rimane in attesa, pronta poi a studiare attentamente il bando e decidere se partecipare o meno.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/23/20, 19:28 »

Ass. Urbanistica: “Avanti con il progetto Mercafir. Ricorso Unipol? Abbiamo già risposto”

Le parole di Cecilia Del Re

Come riportato dall’ANSA, nel pomeriggio ha parlato l’assessore all’urbanistica del Comune di Firenze Cecilia Del Re. Queste le sue dichiarazioni in merito alle novità emerse quest’oggi;

    Andiamo avanti sulla nostra strada per quanto riguarda la Mercafir. Non solo per il nuovo impianto sportivo, ma anche perché comunque il centro alimentare polivalente ha bisogno di nuove strutture. Questa variante ci permette di realizzare il nuovo centro alimentare polivalente nel comparto nord. Unipol ha depositato osservazioni a cui il Comune di Firenze ha già risposto all’interno della delibera che sarà discussa in Consiglio comunale, presentando ugualmente il ricorso con le stesse motivazioni. Non è il primo ricorso che Unipol fa su tutta la questione legata all’impianto sportivo.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/23/20, 18:48 »

Stadio, vicesind. Campi: “Non siamo una landa desolata. Autorizzazioni a costruire pronte in un anno”

Le parole di Giovanni Di Fede, vicesindaco di Campi Bisenzio

Intervistato da piananotizie.it, il vicesindaco di Campi Bisenzio, Giovanni Di Fede, ha parlato anche del nuovo stadio della Fiorentina:

    Se dovessi dire che ci sono delle novità importanti, non avrei problemi a farlo. La proposta di Campi è sempre “sul tavolo” così come c’è ancora interesse da parte della proprietà della Fiorentina insieme al recupero dell’area Mercafir e il restyling del Franchi. Escluderei l’ipotesi delle ex caserme mentre per quanto riguarda Sesto e Scandicci, nessuno sa il peso specifico concreto di entrambe le ipotesi. Diversa, ancora più diversa, l’opzione di Castello, già avanzata negli anni della famiglia Della Valle alla guida della società viola: da allora sono successe tante cose, compreso un Masterplan dell’aeroporto di cui ancora non si sa quanto potrebbe influire.

    Sarebbe importante, invece, che il sindaco della Città metropolitana convocasse un tavolo dove ridiscutere, tutti insieme, delle varie funzioni e dei progetti che riguardano quest’area. Come amministratore del Comune di Campi, ci tengo a dire che questa non è assolutamente una landa desolata e che, semmai, il problema delle infrastrutture riguarda tutti, da questa amministrazione comunale alla Regione Toscana. Noi siamo pronti a fare la nostra parte: Campi può garantire 38 ettari di terreno, la possibilità di realizzare 7.000 posti auto e un punto ricettivo commerciale, oltre al raddoppio di via Allende, con tutte le autorizzazioni a costruire disponibili in un anno. Così come saremmo contenti se ci fosse il restyling del Franchi e curiosi di sapere come andrebbe a finire il recupero ipotizzato dell’area Mercafir.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/23/20, 18:32 »

Nuovo stadio, Unipol contro la variante per la Mercafir: farà ricorso al Tar

Intoppo non da poco per la Fiorentina ed il comune, visto che Unipol è intenzionata a fare ricorso contro la variante per la Mercafir

Su Repubblica si legge un retroscena che potrebbe complicare e non poco i piani di Rocco Commisso e della Fiorentina per quanto riguarda il nuovo stadio ed il terreno della Mercafir:

    Alla vigilia del bando per la vendita dei terreni della Mercafir, dove la Fiorentina sta valutando tra mille dubbi se realizzare il nuovo stadio, anche un ricorso al Tar si staglia ora all’orizzonte di mister Commisso. È firmato da “Nit”, Nuove Iniziative Toscane, la società che fa capo a Unipol, proprietaria dei famosi terreni di Castello, quelli dove nell’era Della Valle Palazzo Vecchio aveva previsto la realizzazione del nuovo mercato ortofrutticolo. Ora che è tornato di moda il vecchio progetto, quello cioè di tenere sia mercato (a nord) che stadio (a sud) nell’area Mercafir, Unipol si inalbera e si rivolge al tribunale amministrativo toscano con un faldone di 34 pagine vergate dal professor Stefano Grassi, noto avvocato amministrativista. Nit- Unipol chiede l’annullamento della delibera comunale con cui a fine 2019 è stata adottata la nuova variante stadio (ora è attesa in Consiglio comunale per l’approvazione), quella sulla cui base dovrà essere emesso il bando di vendita dei terreni. E soprattutto si riserva di chiedere in futuro il “risarcimento di ogni danno subito”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/22/20, 17:59 »

Stadio nuovo, Variante Mercafir: arriva l’ok dalla Commissione urbanistica

Novità sull’area Mercafir dove la Fiorentina potrebbe costruire il nuovo stadio

A seguito della delibera di Giunta del Comune di Firenze che lo scorso 10 gennaio, dopo il periodo di legge per le osservazioni a conseguente la adozione, ha approvato la variante semplificata per la realizzazione del nuovo stadio e del nuovo mercato ortofrutticolo nell’area Mercafir, questo pomeriggio, alla presenza dell’Assessore Cecilia Del Re, si è riunita la Commissione Territorio, urbanistica, infrastrutture e patrimonio per approvare il procedimento prima del passaggio finale in Consiglio Comunale. La scorsa settimana la Commissione ha illustrato ai componenti le controdeduzioni alle osservazioni pervenute, mentre ieri sera il Consiglio del Quartiere 5 (presieduto da Cristiano Balli) ha espresso parere favorevole alla proposta di variante.
La Commissione Territorio, urbanistica, infrastrutture e patrimonio ha approvato definitivamente la scheda relativa al Centro Alimentare Polivalente con 7 voti favorevoli (PD e Lista Nardella), 2 contrari (SPC e M5S) e 1 astenuto (Lega).

La variante specifica quattro punti:
l’aspetto patrimoniale dello stadio (alienazione tramite bando pubblico il cui valore, a seguito di perizia poi asseverata da un soggetto terzo, è stato stimato in 22 milioni di euro);
la modalità attuativa del comparto nord (riqualificazione del Centro alimentare);
l’attribuzione della capacità edificatoria e delle relative destinazioni d’uso a ciascun comparto – per quanto riguarda l’area destinata a stadio ed opere connesse si tratta, oltre all’impianto sportivo, di 30.500 mq di SUL suddivisa tra commerciale (18.300 mq), turistico-ricettivo (4.200 mq) e direzionale 8.000 mq) -;
le condizioni di accessibilità dell’area.

La novità, rispetto alla previsione vigente, sta nella messa in vendita dell’area “stadio” di 14,8 ettari, oltre alla messa in esercizio del nuovo impianto subordinata all’esecuzione delle opere infrastrutturali relative allo svincolo di Peretola e alla stazione Peretola-Guidoni del servizio ferroviario metropolitano.

Adesso il procedimento sarà approvato definitivamente dal voto in Consiglio comunale. Sulla base della variante urbanistica sarà predisposto il bando di vendita del comparto destinato a stadio ed opere connesse con base d’asta (a seguito di perizia asseverata da un soggetto terzo) stimata in 22 milioni di euro.

Fonte: Ilsitodifirenze.it

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/22/20, 16:59 »

Nardella: “Bando Mercafir a giorni. Stadio fuori Firenze non sarebbe sconfitta, ma…”

Nel corso dell’intervento di stamattina a Lady Radio, il sindaco di Firenze Dario Nardella è tornato a parlare del tema stadio. Questi i passaggi più interessanti delle sue dichiarazioni: “Ho grande rispetto della proprietà della Fiorentina, conosco i calcoli del caso che devono fare. Il mio obiettivo è quello di realizzare uno stadio nella mia città, ma non farò pressioni a nessuno. Tra pochi giorni pubblicheremo il bando e la Fiorentina prenderà la decisione migliore.

Stadio fuori città? Non la vedrei come una sconfitta perché un nuovo impianto sarebbe un successo in ogni caso. Tuttavia noto che gli stadi si trovano all’interno dei territori comunali, in quanto il legame con la città è importante. Chiaramente poi contano le infrastrutture: non posso spendere 150 milioni per costruire lo stadio e altrettanti per il resto, perché poi devo portarci la gente”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/17/20, 22:01 »

Nardella: “Stadio? Sto dando il sangue per arrivare all’obiettivo, ora decisione definitiva. Il Franchi…”

Parla il sindaco

Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha parlato a Radio Bruno Toscana: “Da tifoso la cosa più importante è vincere le partite, da sindaco invece è lo stadio. Secondo me i media danno più attenzione alla questione stadio rispetto a quella che gli danno i tifosi. Ci sono molte cose che possiamo fare in sovrapposizione. Noi siamo pronti a presentare il masterplan della nuova Mercafir nei prossimi giorni. Restyling Franchi? Fin dall’inizio la Fiorentina ha sposato il progetto di demolizione delle curve, più volte mi è stato detto che questo non si può fare. Se ACF dovesse cambiare idea e questa fosse l’opzione primaria io ci sono sempre. Comprare il Franchi? Teoricamente possibile, praticamente complesso; ci sono una serie di implicazioni sulle quali non posso mettere la mano sul fuoco. Di cose se ne possono fare tante, basta decidere, altrimenti ogni volta bisogna ripartire da zero, non accetto la melina. Sul Franchi si possono trovare tante soluzioni, di vocazione sportiva e non. Se si fa lo stadio nuovo l’obiettivo è dare nuova vita all’impianto comunale. Se fosse facile fare uno stadio nuovo in Italia oggi ce ne sarebbero tanti, ma non è così. Dobbiamo far capire a Commisso il sistema calcio e il sistema paese sono complessi. Sto dando il sangue per arrivare all’obiettivo, come ho fatto la tramvia farò lo stadio. Stadio dentro o fuori i confini del comune di Firenze? Da sindaco metropolitano l’area della Mercafir è la migliore dal punto di vista delle infrastrutture”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/14/20, 20:38 »

Nuovo stadio, è tregua tra Nardella e Commisso. Ora due scenari all’orizzonte

Le prospettive per la nuova casa della Fiorentina

È tregua tra Palazzo Vecchio e Fiorentina sul nuovo stadio. La certezza è che ieri Nardella e Commisso hanno parlato solo di Mercafir. Ora, come scrive il Corriere Fiorentino, si delineano due scenari all’orizzonte. Il primo riguarda la soluzione Novoli: a fine gennaio partirà il bando per la vendita di meno della metà dell’area Mercafir a 22 milioni di euro. Se la Fiorentina partecipasse e vincesse la gara, poi partirebbe l’iter, con i viola che devono realizzare il progetto esecutivo da far approvare al Comune (in media ci vogliono due anni) e l’amministrazione che deve trasferire tutto il mercato ortofrutticolo nell’area a nord della Mercafir. Il secondo scenario prevede il restyling del Franchi, anche se restano tante incognite, sia su dove e come ricavare gli spazi commerciali, sia su come intervenire direttamente sull’impianto.

Redazione VN