Post reply

Warning - while you were reading 15 new replies have been posted. You may wish to review your post.
Warning: this topic has not been posted in for at least 30 days.
Unless you're sure you want to reply, please consider starting a new topic.
Name:
Email:
Subject:
Message icon:

Anti-spam: complete the task

shortcuts: hit alt+s to submit/post or alt+p to preview


Topic Summary

Posted by: Chiesa
« on: 06/30/20, 17:38 »

VN – Il bando va ufficialmente deserto, ma il prezzo non scenderà

Si è svolto oggi lo spoglio delle offerte per il bando dell’area Mercafir

Si è svolto questa mattina alle 10 lo spoglio delle offerte per il bando pubblico per l’area Mercafir, che il sindaco di Firenze Nardella aveva inizialmente indetto per agevolare la Fiorentina nella costruzione del nuovo impianto. Il bando si è concluso ufficialmente ieri, e non sono pervenute offerte ufficiali, facendo andare deserta la gara. Le decisioni per il futuro dell’area Mercafir adesso passano alla politica fiorentina, che dovrà decidere se organizzare un nuovo bando per la stessa. Da sottolineare come, anche in caso di nuovo bando, non ci sarebbe nessuna variazione automatica del prezzo, ma i tecnici del Comune, con l’aiuto di terze parti esterne, potranno decidere di fare una nuova valutazione, magari abbassando quella attuale di 22 milioni.

Iacopo Nathan
Posted by: Chiesa
« on: 06/30/20, 17:28 »

Arch. Comune: “Scelta politica sulla possibile riproposizione del bando”

Nessuna offerta ufficiale per quanto riguarda il bando per l’area Mercafir, come vi abbiamo raccontato stamattina. Sul tema – , in rappresentanza del comune di Firenze – ha parlato l’architetto Stefano Cerchiarini. Queste le sue dichiarazioni a Radio Bruno: “L’asta non ha avuto esito nel senso che non sono pervenute offerte entro la scadenza, quindi è andata deserta. Il prossimo passo? Ci deve essere una valutazione politica per valutare se sia opportuno o meno riproporre il bando. Nel caso in cui venisse deciso di riproporre il bando non c’è un meccanismo di revisione automatica del prezzo”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 05/30/20, 16:50 »

Area Mercafir, il Comune studia le alternative: cittadella digitale, area verde e parcheggi

Se come pare Commisso confermerà la volontà di tirarsi fuori dalle trattative, Palazzo Vecchio dovrà decidere come utilizzare i 14 ettari dell’area

Palazzo Vecchio ha rinviato la chiusura del bando per la vendita dei 14 ettari per stadio e cittadella viola nell’ex area Mercafir. Poco più di una formalità, visto che l’unico interessato, Rocco Commisso, si è tirato ormai fuori. E così, il Comune si trova, all’improvviso, 14 ettari di sua proprietà a cui trovare un nuovo ruolo, un futuro diverso nella zona più abitata e produttiva della città. E sta già pensando all’alternativa. Da cittadella viola, scrive il Corriere Fiorentino in edicola oggi, l’area sud della Mercafir potrebbe diventare una «cittadella digitale». Attività produttive, direzionali, uffici, coworking, è l’idea su cui sta lavorando Palazzo Vecchio. Un’indicazione che però non occuperà tutta l’area: perché intanto i parcheggi previsti nell’operazione cittadella viola sono stati assegnati a Firenze Parcheggi, per creare l’area di parcheggio scambiatore con la tramvia. E infine, parte di quei 14 ettari (forse 3-4, addirittura di più) potrebbero diventare un’area verde, un parco-giardino di cui tutta l’area ha un estremo bisogno.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 05/28/20, 16:04 »

Mercafir, a causa del Coronavirus slitta la chiusura del bando. Ma la Fiorentina non parteciperà

Slitta la chiusura del bando per l’area Mercafir ma non cambia la posizione della Fiorentina

Slitta la chiusura del bando per la vendita dell’Area Mercafir. Tutto a causa delle restrizioni per il contagio da coronavirus. Lo spiega il Comune in una nota. “In riferimento alla procedura di alienazione per asta pubblica – si legge nella nota – del complesso immobiliare posto in Firenze, zona Novoli, con accesso localizzato lungo via dell’Olmatello, piazza Artom e viale Guidoni, denominato ‘Area Mercafir – Comparto Sud’, è rimandato alle ore 12 del giorno 29 giugno 2020”. Il Comune sottolinea anche come l’apertura delle buste per tale asta pubblica avverrà in seduta pubblica il giorno 30 giugno 2020 alle ore 10 all’Ufficio Contratti del Comune di Firenze – Piazzetta di Parte Guelfa numero 3, a Firenze, anziche’ il giorno 29 maggio 2020 alle ore 10. Proprio nella giornata odierna era fissata la precedente scadenza per la presentazione di offerte per il complesso immobiliare. All’Area Mercafir è legata la possibilità dell’edificazione del nuovo stadio. La Fiorentina, lo scorso 5 marzo, aveva chiarito tramite il patron Commisso che non avrebbe partecipato al bando. Lo riporta il sito de La Nazione.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 05/28/20, 15:42 »

E intanto oggi scade il bando per la Mercafir. L’ipotesi Campi resta in piedi, ora più che mai

Si continua a parlare del nuovo stadio fuori Firenze

Tiene banco la questione nuovo stadio. Anche su Repubblica troviamo questa mattina menzione per la questione nuova casa della Fiorentina: che sicuramente non sarà alla Mercafir. Scade infatti oggi il bando per il terreno inizialmente attenzionato per la costruzione dello stadio: la società viola non parteciperà. La soluzione attualmente valutata come unica opzione percorribile è quella di Campi Bisenzio, a una decina di chilometri dall’area di Novoli: un piano che ha ancora diversi punti da sistemare, ma che prevede un terreno già pronto da circa 35 ettari ai lati di Viale Allende e con un prezzo stimato sui 5 milioni. Anche i tempi sembrano dalla parte di Commisso: in tre anni circa si potrebbero portare a termine i lavori fra autorizzazione e costruzione. Una soluzione sicuramente più fast, mentre i tifosi sperano che il Presidente americano non perda la pazienza.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 04/06/20, 22:52 »

Mercafir, scadenza del bando per il comparto sud prorogata dal decreto Cura Italia

Il termine ultimo sarebbe stato oggi

L’Articolo 103 del decreto Cura Italia stabilisce che tutte le scadenze dei procedimenti amministrativi pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data debbano venire prorogate. Come? non si terrà conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 aprile 2020, e quindi, all’atto pratico, si guadagnano 55 giorni.

La nuova scadenza del bando per il comparto sud dell’area Mercafir, quello che avrebbe dovuto in teoria essere destinato alla realizzazione del nuovo stadio,  è fissata al 28 maggio alle ore 12. L’apertura delle buste avverrà in seduta pubblica il 29 maggio alle 10 presso la sede dell’Ufficio Contratti del Comune di Firenze in piazzetta di Parte Guelfa 3. Ogni altro elemento dell’asta rimane invariato.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 03/06/20, 18:49 »

Mercafir, il paradosso: lo spostamento del mercato si farà comunque

Nonostante la Fiorentina non parteciperà al bando per l’area Mercafir, il piano per spostare il mercato ortofrutticolo va avanti

Lo spostamento del mercato ortofrutticolo, cittadella viola o meno, andrà avanti: e quindi – si chiede il Corriere Fiorentino – se non dovesse andarci lo stadio cosa fare di quei 14,5 ettari nell’area sud della Mercafir? Palazzo Vecchio inizia a interrogarsi, ma nonostante l’operazione stadio alla Mercafir sembra saltata, il trasferimento del mercato ortofrutticolo andrà avanti, magari non spedita e veloce come doveva esserlo finora per rispettare i 22 mesi di tempo inseriti proprio nel bando per lasciare libera l’area per lasciare spazio al nuovo impianto. Gli operatori hanno comunque bisogno di spazi moderni e rapidità nella logistica. Con Commisso che non parteciperà al bando, il problema potrebbe diventare una opportunità: con il Consiglio Comunale che sta per affrontare la revisione del Piano strutturale, c’è il tempo per decidere cosa farci di nuovo.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 03/06/20, 18:41 »

Mercafir, game over di Commisso. Che lancia un’appello alla politica italiana

Dal 2008 alla lettera di ieri: si infrange il sogno Mercafir per il nuovo stadio

Capitolo per ora chiuso, e come scrive La Nazione, “cala il sipario su un’idea accarezzata e inseguita per oltre dieci anni”. Precisamente dal 2008, quando si iniziò di parlare di stadio nell’area nord della città e i protagonisti erano Renzi e i Della Valle, alla lettera di ieri di Rocco Commisso: tutto finito, anche se l’annuncio era nell’aria da tempo. Dai plastici al game over: la Fiorentina non partecieperà al bando per la costruizione del nuovo stadio a Novoli e dunque si riparte da capo. Bocciata la Mercafir, incassato il no della Soprintendenza per il Franchi, il patron viola chiede un’area per fare il suo stadio e si appella a tutti i leader, da Firenze a Roma.

Redazione VN