Post reply

Warning - while you were reading 59 new replies have been posted. You may wish to review your post.
Name:
Email:
Subject:
Message icon:

Anti-spam: complete the task

shortcuts: hit alt+s to submit/post or alt+p to preview


Topic Summary

Posted by: Chiesa
« on: 01/15/21, 22:07 »

La lettera aperta: “Il Ministero se n’è lavato le mani. Con il Presidente per lo Stadio Nuovo”

Il gruppo “Vogliamo lo stadio nuovo nell’area metropolitana” si rivolge direttamente a Commisso: ecco la lettera

Seconda lettera aperta a Rocco Commisso
Come già sospettavamo il Ministero dei Beni Culturali ha adottato lo stratagemma che fu a suo tempo di Ponzio Pilato, se n’è lavato le mani, dando una risposta “democratica” che non lascia nessuno totalmente scontento ma solo la minoranza totalmente contenta, ora, come si può capire da questa risposta la situazione rimarrebbe non ottimale, non garantendoci quel gioiello che noi crediamo di meritare ma soprattutto gli introiti, che con la lungimiranza del grande imprenditore ci vuole garantire, per ritornare ad avere grandi soddisfazioni e qualche trofeo. Noi riteniamo che oggi, più che mai, si sia delineata l’opzione stadio nuovo come unica percorribile. Uno Stadio Nuovo nell’area metropolitana.
Riteniamo perciò fondamentale farle sapere, caro presidente, che ha tutto il nostro supporto e che combatteremo con le unghie e con i denti per questo grande obbiettivo. L’analisi degli interventi fattibili al Franchi testimonia la nostra paura di rabbercio, oltre a non risolvere i disagi di accessibilità e traffico già da tempo sottolineati, ma che tutti sembrano vedere solo nelle aree individuate per lo stadio nuovo, chi non vuol vedere purtroppo non vedrà mai. Ora però, dati alla mano, ci sembra legittimo affermare che le chiacchiere pro Franchi stanno a zero, il Franchi è un monumento indubbiamente importante, ma è proprio questo il punto, il Colosseo è un monumento, come l’Arena di Verona o l’Arena Civica di Milano, ma non mi sembra che questi impianti ospitino squadra di calcio, il ministero dal canto suo ha confermato lo status di monumento del Franchi, esattamente come queste opere già citate.
Siamo con lei, per questo sogno di gloria, perché, citando il nostro inno, dopo tante ore di sconforto bisogna oggi puntare dritto a quelle di vittoria e lo stadio nuovo è l’unica via nel calcio di oggi, il paragone con il passato dove lo stadio nuovo non occorre è inetto poiché i tempi cambiano e chi vuol riuscire deve cambiare con loro.
Grazie di tutto presidente, noi ci siamo e ci vogliamo far sentire, sempre al suo fianco.
Edoardo Montomoli, Stefano Bisol, Marco Adriano Colombaro, Andrea Mattia. Gestori del gruppo “Vogliamo lo stadio nuovo nell’area metropolitana”

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/08/21, 21:09 »

Il retroscena: “Nuovo stadio, quando i Della Valle s’interessarono a Scandicci”

Il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani, svela un retroscena risalente ai primi anni di gestione Fiorentina da parte dei Della Valle

Intervenuto al “Pentasport” di Radio Bruno, il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani, ha svelato un retroscena sul nuovo stadio della Fiorentina nei primi anni di gestione Della Valle:

    Nei primi anni di gestione della Fiorentina i Della Valle chiamarono l’allora sindaco di Scandicci, Simone Gheri, per sentire se c’era la possibilità di costruire lo stadio. Il terreno c’era, ma mancava un po’ di spazio per realizzare le opere commerciali attorno allo stadio. Si arrivò non lontanissimi dall’obiettivo. L’allora sindaco di Firenze, Leonardo Domenici, chiamò Gheri, il quale andò anche a Casette d’Ete. Da quel momento ad oggi non abbiamo più avuto spazi a disposizione.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/05/21, 21:19 »

Nardella sullo Stadio: “Manca poco al parere del Ministero”

Le parole del sindaco di Firenze

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno. Questo un breve estratto delle sue dichiarazioni riguardanti il mondo Fiorentina:

    Dopo il tre a zero di Torino eravamo tutti frastornati. La partita col Bologna ci ha riportato tutti per terra. Commisso? Ho apprezzato l’onestà intellettuale di aver fatto autocritica sui risultati sportivi nel primo anno di gestione. Stadio? Ormai manca poco al parere del ministero. A quel punto avremo il quadro chiaro su quello che potremmo fare.
 
Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/05/21, 20:32 »

Stadio, Mallegni (Forza Italia): “Diamo una medaglia a Commisso che vuole investire”

Il senatore sulla questione stadio: “Basta discussioni della politica, facciamo fare un nuovo impianto che rilanci la Fiorentina e la Toscana”

Sulla querelle stadio, che intreccia interessi sportivi e politici, si è espresso stamani Massimo Mallegni, senatore di Forza Italia: “Arriva uno che decide di mettere 300 milioni per fare un impianto nuovo, che rilanci la squadra, la Toscana, la sua immagine e il Partito Democratico dice no e si dilania nelle discussioni. Commisso se ne poteva stare tranquillamente negli Stati Uniti e invece ha deciso di venire in Italia e di investire. Non facciamole stancare queste persone. Dobbiamo dare una medaglia a Rocco e fargli fare lo stadio che consentirà una rinascita della squadra che rappresenta la nostra regione”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/02/21, 16:45 »

Forza Italia attacca sullo stadio: “Sinistra incapace di cogliere le ambizioni di Commisso”

La destra fiorentina attacca sindaco, presidente della regione e Soprintendenza: “300 milioni di Commisso arricchirebbero il nostro paese”

“Da troppi mesi, ormai, la Toscana è vittima di un gioco di potere senza precedenti” commentano così il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni e il Presidente del gruppo Forza Italia al Consiglio Regionale Marco Stella attraverso un comunicato: “Da un lato c’è un imprenditore americano che si presenta nel nostro paese con l’amore sconfinato per le proprie origini ed è pronto a donare una parte della sua fortuna per modernizzare ed arricchire il paese. Dall’altra, un cumulo di politici e politicizzati incapaci, che non sono in grado di cogliere la grandezza del dono che gli chi capita fra le mani e invece di supportarlo, lo ostacola solo per il gusto di riempirsi la bocca di parole e apparire davanti ai riflettori” spiegano i due esponenti azzurri nella nota.

“Inoltre c’è da considerare che ormai il Franchi è vecchio e obsoleto e non più in grado di ospitare una squadra di serie A con ambizioni europee. Commisso è pronto a spendere fino a 300 milioni per regalare a Firenze una struttura moderna e di livello ma sulla strada trova inevitabilmente personaggi ambigui tra cui il sindaco di Firenze, che gli ha fatto perdere più di sei mesi con la Mercafir, il presidente Giani che in campagna elettorale ha dichiarato l’opposto di quanto poi affermato a carica ottenuta, Pessina e infine Franceschini, che si vocifera essere irritato da una battuta del presidente Commisso”.

I due rappresentanti di FI proseguono: “La costruzione di uno stadio nuovo porterebbe un’ondata di posti di lavoro e turismo. Invece cosa fanno? Non avendo il benché minimo fiuto imprenditoriale vogliono fare gli interventi che piacciono a loro, ma con i soldi del Sig. Commisso. La sinistra sta nuovamente fallendo su un palcoscenico troppo importante per i suoi cittadini e per tutti gli amanti dello sport. Quello che chiediamo come esponenti di Forza Italia  è che il Presidente Commisso possa procedere con la realizzazione del nuovo impianto quanto prima e che la politica torni a fare il suo lavoro”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/02/21, 15:45 »

Stadio, Nardella: “Presto dalle parole ai fatti. Restyling Franchi profondo e strutturale”

Il sindaco di Firenze: “Lo stadio ha praticamente 90 anni, è in cemento armato e ha bisogno di interventi di ristrutturazione molto importanti”

Dario Nardella, durante l’intervista di fine anno rilasciata a Florence TV, ha parlato anche del futuro del Franchi e del Viola Park. Queste le sue dichiarazioni: “Dovremo passare presto dalle parole ai fatti. Aspetto il parere del Ministero dei Beni Culturali che auspico arrivi presto, per l’inizio di quest’anno. In base a questo capiremo se e come potremo intervenire sullo stadio Franchi per un opportuno restyling molto profondo, strutturale. Lo stadio ha praticamente 90 anni, è in cemento armato e ha bisogno di interventi di ristrutturazione molto importanti”.

Nardella ha poi continuato: “Dopo il parere potremo intraprendere una strada definitiva, nel frattempo noi creiamo tutte le condizioni affinché si possa rilanciare l’area di Campo di Marte. Per questo andiamo avanti con la progettazione della linea tramviaria dello stadio che partirà da Piazza Libertà per arrivare fino a Rovezzano. Tramvia e stadio sono fondamentali anche per il rilancio economico di Firenze. Senza la ristrutturazione, il Franchi rischierebbe di essere abbandonato. Centro sportivo? Sono molto contento per questo nuovo polo sportivo della Fiorentina, si può creare un vero e proprio asse tra Bagno a Ripoli e la zona sud di Firenze”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 12/24/20, 13:53 »

Toccafondi (I.V.): “Questione Franchi? Brutto biglietto da visita, investitori spaventati”

“Nessuno pensa a demolire tutto ma a fare uno stadio bello, comodo, dove si vede veramente una partita”

Gabriele Toccafondi, deputato fiorentino di Italia Viva, ha parlato ai microfoni di Lady Radio in merito alla questione Franchi:

“La questione stadio comunale Artemio Franchi potrebbe essere un bruttissimo biglietto da visita per Firenze e rischia di spaventare potenziali investitori privati, facendoli desistere da possibili operazioni in grado di portare posti di lavoro e ricchezza in città.

Stiamo vivendo un periodo di crisi economica pesante. Ce lo ricorda l’Irpet, secondo il quale la nostra Toscana ha perso il 13% del Pil regionale rispetto al 2019. La produzione industriale invece è calata rispetto all’anno scorso del 18%, mentre gli ordinativi hanno subito un crollo di quasi il 40%. In questa fase così drammatica, inoltre, Firenze si ritrova anche uno stadio comunale del 1929 in pessime condizioni, dichiarato in alcune parti inagibile. La gestione, la manutenzione, rendere agibile l’impianto sono costi, che ricadono sui fiorentini.
In questa situazione c’è un imprenditore pronto ad investire.
Nessuno pensa a demolire tutto ma a fare uno stadio bello, comodo, dove si vede veramente una partita, sì. Se si dice che le curve non si possono toccare, non si possono avvicinare al terreno di gioco, per esempio, si rischia di non fare niente.

Rischiamo di perdere un’occasione più unica che rara e a me sembra un paradosso. Rischiamo di perdere un investitore e di far pagare ai fiorentini il rifacimento dello stadio. Penso che il sindaco e la città abbiano la necessità di spendere quei soldi per altre esigenze, soprattutto in questo periodo”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 12/24/20, 13:41 »

Lettera aperta a Rocco Commisso: “Regalaci il sogno di uno stadio nuovo”

Il creatore della pagina Facebook “Vogliamo lo Stadio Nuovo di Firenze nell’area metropolitana” si rivolge a Commisso spiegando le ragioni per cui chiede uno stadi nuovo.

Buongiorno Rocco,
Probabilmente questa lettera non la leggerai mai, ma io provo comunque ad inviartela. Prima di tutto desidero ringraziarti per tutto quello che hai fatto per la nostra Fiorentina. Per lo spettacolare centro sportivo che dal mese prossimo finalmente comincerai a costruire a Bagno a Ripoli. Poi desidero farti conoscere tutto l’appoggio per la realizzazione di un nuovo stadio nell’area metropolitana.

A fine maggio ho creato un gruppo Facebook per dare voce a tutti i tifosi che vogliono la costruzione di un Nuovo Stadio di proprietà per la Fiorentina. Il gruppo l’ho creato per cercare di rappresentare in qualche modo la stragrande maggioranza (silenziosa, perché la maggioranza dei giornali non ne parlano mai, loro parlano esclusivamente del ridicolo restyling) dei tifosi che vogliono un nuovo stadio moderno, che sia vicino alle autostrade, facilmente raggiungibile e con ampi parcheggi. Nell’unica settimana (tra fine maggio e i primi di giugno) in cui ho tenuto aperto il gruppo, partendo da zero, siamo diventati 12.000.
Noi non vogliamo la ristrutturazione del Franchi. E anche la maggioranza dei tifosi viola non la vogliono. Come indicano anche i sondaggi fatti nei mesi scorsi da alcuni siti viola, il 93% dei votanti hanno manifestato la volontà di avere uno stadio nuovo nella città metropolitana.

Infatti anche se il Franchi (o il Ridolfi) fosse abbattuto completamente e poi ricostruito ex-novo, sarebbe comunque difficile da raggiungere dalle autostrade (la maggioranza dei tifosi si sposta in auto e viene da fuori Firenze). Al Campo di Marte non ci sono parcheggi e le poche strade sono inadeguate. La tramvia futura è una finta soluzione ai problemi di traffico perché permetterà di spostare ogni ora solo poche migliaia di persone. Noi desideriamo un nuovo stadio moderno, che sia vicino alle autostrade, facilmente raggiungibile e con ampi parcheggi.

Deve diventare quello che fu, a suo tempo, la cupola del Duomo, un opera d’arte moderna che chiunque passi lungo l’autostrada del Sole ammiri. Per cui deve essere costruito ad esempio nelle aree idonee di Campi Bisenzio, Signa o Scandicci. Quindi al centro di un’area urbana di oltre un milione di persone.
– Uno stadio nell’area metropolitana porterebbe ad un allargamento del bacino d’utenza che potrebbe tranquillamente arrivare a coprire tutta la Toscana (ma anche le regioni limitrofe).
– Uno stadio nuovo porterà, per i tifosi, visioni delle partite degne dei nostri tempi e confort inimmaginabili oggi.
– Facilità di raggiungere il Nuovo Stadio per tutti e facilità di parcheggi.
– Possibilità di creare infrastrutture utili anche per la popolazione (nuova uscita autostradale dedicata, linea ferroviaria che potrebbe congiungere le due stazioni a nord (Pratignone) e a sud (Piagge/San Donnino) dello stadio, probabilmente utile anche a chi lavora nella zona).
– Non ultimo sarà motivo di vanto per tutti noi. Mi immagino l’impatto che potrebbe avere uno stadio ultra moderno lungo l’autostrada del sole.

Ho visto le foto della sede di Mediacom e mi immagino cosa potresti fare con un nuovo stadio, una cosa bellissima! Credo che il terreno opzionato a Campi Bisenzio dalla Fiorentina sarebbe ottimo. Ma andrebbe bene qualunque altro terreno lungo l’Autostrada del Sole. Uno stadio facilmente raggiungibile permetterà anche di accogliere al meglio i tifosi che vengono da fuori città (e sono tanti) oltre che ad essere un punto di riferimento per attirare nuovi tifosi. Deve essere il fiore all’occhiello di Firenze moderna. E sarà visibile ai milioni di auto che passano lungo l’autostrada del sole.

Forza Rocco non ti arrendere! Noi siamo con te! Tu sei la nostra ultima speranza! Regalaci questo sogno che aspettiamo da decine d’anni.
Un grosso abbraccio. E BUON NATALE da tutti noi!

Andrea Mattia (Gruppo Facebook “Vogliamo lo Stadio Nuovo di Firenze nell’area metropolitana”)

Redazione VN