Post reply

Warning - while you were reading 293 new replies have been posted. You may wish to review your post.
Name:
Email:
Subject:
Message icon:

Anti-spam: complete the task

shortcuts: hit alt+s to submit/post or alt+p to preview


Topic Summary

Posted by: Chiesa
« on: 08/12/20, 11:42 »

CorSport: Stadio e Centro Sportivo? Altro che fast fast fast

Dopo le problematiche emerse con la Soprintendenza, Commisso si è detto pronto a rinunciare alla costruzione del CS

Poco più di un anno fa, al suo insediamento al timone di comando della Fiorentina, Rocco Commisso aveva usato una parola inglese ripetuta tre volte per far capire come avrebbe voluto fare le cose da presidente del club viola. “Fast fast fast”.  Ma Commisso non aveva fatto i conti con le pastoie della burocrazia, con gli ostacoli disseminati qua e là dentro leggi che possono diventare trappole micidiali. Stando a quanto scritto nell’edizione odierna del Corriere dello Sport, gli sono bastati pochi mesi per capire che sarebbe stato difficile, se non impossibile, andare al ritmo che avrebbe desiderato per dare alla Fiorentina un palcoscenico più moderno e più efficiente dove esibirsi e una casa comune a tutte le squadre maschili e femminili. Se sullo Stadio regna ancora incertezza, per il CS Rocco ha giocato d’anticipo, acquistando i terreni a Bagno a Ripoli per edificare quella che, nel progetto, diventerebbe la struttura più grande d’Europa per estensione. Ma tutto non è andato liscio come l’olio, anzi, la pandemia ha allungato i tempi e tra un rinvio e l’altro è arrivato l’alt al progetto da parte della Soprintendenza in mancanza di adeguamenti precisi. Tanto che Commisso si è detto pronto a rinunciare alla costruzione del centro sportivo e a quel punto – sempre stando alle sue ultime dichiarazioni – anche il nuovo stadio entrerebbe in un’enorme bolla d’incertezza. Altro che fast fast fast.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 08/10/20, 15:31 »

“Bene gli emendamenti, ma è sbagliato puntare tutto sul Franchi. Campi Bisenzio…”

Forza Italia: “Si rifà lo stesso errore della Mercafir. Lasciamo scegliere Commisso senza troppi paletti”

“Commisso ha messo un vero e proprio aut aut. Nella sua intervista su Radio Bruno, il presidente viola è stato chiaro come non mai: non accetterà ulteriori ostacoli ai suoi investimenti. E come dargli torto?” affermano l’On. Erica Mazzetti, deputata di Forza Italia, e Jacopo Cellai, Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale e candidato alla Regione. “Prima il centro sportivo, poi lo stadio: se salta il primo, salta pure il secondo: chiaro ed inequivocabile”.

“Anche tutta questa fiducia negli emendamenti ci sembra mal riposta. Condividiamo qualunque azione volta a semplificare la vita a chi vuole investire, che sia o meno il proprietario della Viola, ma – precisano Mazzetti e Cellai – insistere solo sul Franchi ci sembra una coazione a ripetere. Prima l’amministrazione si è arenata sulla Mercafir (di cui ora non si parla più), tentando in ogni modo di convincere Commisso che quella fosse l’area più bella, più funzionale del mondo, ora è stata vittima di una grande folgorazione sulla via delle scale elicoidali. Peccato che quando il Centrodestra nel 2011 con Giovanni Galli propose di intervenire per risanare il Franchi il PD, tra le cui fila c’erano anche alcuni c’erano anche alcuni che oggi sono diventati paladini del Franchi, fece muro”.

“Sebbene quindi – spiegano gli esponenti azzurri – non sia certo da scartare l’ipotesi di un restauro del Franchi – ci spiegheranno poi dove fare parcheggi e aree commerciali, come e in che tempi – ma non si può non considerare anche la bontà di fare il nuovo stadio a Campi Bisenzio che per altro non bloccherebbe lo sviluppo di Peretola, come già dimostrato dal sindaco Fossi. Lasciamo quindi scegliere a Commisso dove preferisca fare lo stadio che ritiene indispensabile per far crescere il fatturato della squadra. Evitiamo – concludono Mazzetti e Cellai – di condizionare in alcun modo le sue decisioni, che ci sembrano sempre sagge, prudenti e concrete, visto e considerato che Commisso ha saputo portare Mediacom al novantaquattresimo trimestre di crescita consecutivo. Il rischio che perda la voglia di investire ci sembra quanto mai alto”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 08/07/20, 19:49 »

Commisso su Pessina: “Con altre intromissioni saltano Centro sportivo e Stadio, vi spiego”

Le parole del patron gigliato

Rocco Commisso grande protagonista durante il Pentasport di Radio Bruno Toscana, queste le sue dichiarazioni in merito alle ultime dichiarazioni di Pessina:

Cosa rispondo al soprintendente Pessina? Non ci volevano le sue parole, sono dispiaciuto. Non deve dire che i proprietari delle squadre di calcio o di un’impresa guadagnano troppo. Lui ha esperienza nel suo campo, ma come si permette di parlare dei miei ricavi. Dico una cosa sul centro sportivo, prima del quale avevamo parlato dello stadio su cui ci è stato messo il veto. Prima di comprare i terreni per il centro sportivo, siamo andati da Pessina che ci disse di proseguire. Abbiamo accontentato la Soprintendenza con tutti i lavori del caso, ma poi hanno voluto di più. I tempi si sono allungati per colpa del Covid-19. A luglio mi hanno detto che avremmo posticipato l’incontro. Dopo di che mi hanno detto che i lavoratori potevano iniziare a settembre, ma se Pessina non sarà di parola non realizzerò il centro sportivo. Se sono disposto a rinunciare? Non accetto che qualcuno mi dica che dobbiamo cambiare altre cose. Abbiamo speso molti più soldi del previsto. Tengo al progetto del centro sportivo. Voglio mantenere questa promessa. No al nuovo stadio se rinuncio al centro sportivo? Sì, i tifosi devono capire che questa è una cosa seria. In Italia c’è una specie dittatura di poteri, non è possibile. I funzionari come Pessina devono rispettare la politica. Perché ha dette certe frasi sugli emendamenti?

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 08/07/20, 19:46 »

“Nessun contatto tra Commisso e Pessina. Rocco avventato nell’acquisto della Fiorentina”

Commisso scatenato e arrabbiato col soprintendente Andrea Pessina: il commento di Giuseppe Calabrese di Repubblica Firenze

Intervenuto a Radio Bruno Toscana, il giornalista di Repubblica Firenze, Giuseppe Calabrese, ha commentato le parole di Rocco Commisso, specialmente lo sfogo contro il soprintendente Andrea Pessina:

    Non vedo nessun punto di contatto tra Commisso e Pessina. Qualcuno deve prendere in mano la questione e decidere. Spero che l’emendamento presentato dal Pd venga approvato, non credo, ma lo spero. Prima si fa lo stadio e prima la Fiorentina torna competitiva.

    Che mercato mi aspetto? Le premesse non sono positive, visto che deve essere risanato il bilancio. Speravo e spero che la Fiorentina possa lottare per l’Europa, ma non credo possa essere così. Prima dell’acquisto della Fiorentina, Rocco non sapeva che c’erano 40 giocatori in esubero? Non conosceva i problemi per la costruzione del nuovo stadio? Nell’acquistarla mi è sembrato un po’ avventato.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 08/06/20, 23:01 »

Ceccardi: “Stadio, abbiamo una proposta. Chiederemo incontro a Commisso”

Susanna Ceccardi, candidata presidente della Regione Toscana per il centrodestra, “scende in campo” sul nuovo stadio

“Credo che le parole rilasciate da Commisso in conferenza stampa l’altro giorno siano significative. Viene un imprenditore dagli Stati Uniti, un italoamericano che decide di investire su Firenze, perché l’investimento sullo stadio non è soltanto per i tifosi e gli appassionati di calcio ma è un qualcosa che crea sviluppo per tutta la città. Come si fa a respingerlo e a rimpallarlo, dicendo prima che si può ristrutturare il Franchi senza poi mettersi d’accordo?“.

Così ai microfoni di Radio Toscana, l’eurodeputata e candidata per il centrodestra alla presidenza della Regione Toscana, Susanna Ceccardi.

“Non si mettono d’accordo nemmeno sullo stadio a Campi Bisenzio. Noi abbiamo già una proposta che stiamo elaborando, come legge a livello nazionale, per superare queste difficoltà. Non appena l’avremo presentata, chiederemo un incontro a Commisso e faremo la nostra proposta di stadio per la città di Firenze“, ha aggiunto Susanna Ceccardi.

Italpress
 
Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 08/06/20, 22:57 »

Casello sull’A11, Campi ci riprova: potrebbe essere funzionale per nuovo stadio

Il sindaco rispolvera un progetto di dieci anni fa, all’epoca bocciato. Fossi accelera: “Avremo un confronto con Autostrade entro fine mese”

“Al lavoro con la Regione per la nuova uscita autostradale a Campi: una necessità non più rinviabile”. Con un breve post su Facebook, il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, annuncia l’impegno per realizzare uno svincolo autostradale sul territorio campigiano, dopo un incontro con i tecnici dell’assessorato alle Infrastrutture, mobilità, urbanistica che fa capo a Vincenzo Ceccarelli.

Come scrive La Nazione, il Comune di Campi ha ‘rispolverato’ un vecchio progetto, di circa dieci anni fa, rientrante nei lavori per la terza corsia dell’A1 (Milano-Napoli), all’epoca bocciato da Autostrade, adesso rivisto e corretto. Il primo cittadino scrive ancora su Facebook: “Un’opera decisiva per la viabilità cittadina: gli accessi autostradali alleggeriranno il traffico, sopratutto quello pesante che rovina le nostre strade”. Ma va ricordato – aggiunge La Nazione – che sarebbe molto funzionale anche all’eventuale realizzazione del nuovo stadio della Fiorentina.

Entro fine mese, quando l’amministrazione si confronterà con Autostrade, il Comune di Campi Bisenzio proporrà di trasformare in svincolo l’attuale uscita di servizio nei pressi di Firenze Nord (per chi viaggia da nord a sud), cioè a Limite, ma senza escludere altre soluzioni come un casello nell’area di Prataccio o Maccione. L’amministrazione campigiana metterà sul tavolo della discussione anche l’idea di un grande parcheggio scambiatore come quello realizzato a Villa Costanza a Scandicci che è direttamente collegato al capolinea della Linea T1 della tramvia. E nelle idee campigiane c’è quell’area trasformata in terrapieno, poco dopo Firenze Nord, che ricade sul territorio di Sesto, molto vicina alla futura tramvia.

Emiliano Fossi Sindaco
📌 UN NUOVO CASELLO A CAMPI BISENZIO 🛣️
👉 Al lavoro con la Regione per la nuova uscita autostradale a Campi: una necessità non più rinviabile.
✅ Un'opera decisiva per la viabilità cittadina: gli accessi autostradali alleggeriranno il traffico, sopratutto quello pesante che rovina le nostre strade.
🔜 Un'infrastruttura da tempo necessaria su cui, in accordo con la Regione, incontreremo Autostrade entro fine mese.


Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 07/31/20, 19:31 »

Stadio Fiorentina a Campi, c’è chi dice no: “Rischi idraulici e d’inquinamento”

Ballerini ha ribadito il no del suo gruppo consiliare all’eventuale realizzazione dello stadio della Fiorentina a Campi Bisenzio

Intervenuto con un video pubblicato su Facebook, Lorenzo Ballerini, consigliere comunale di Campi a Sinistra ha ribadito il no del suo gruppo consiliare all’eventuale realizzazione dello stadio della Fiorentina in viale Allende a Campi Bisenzio. Ecco quanto evidenzia Tuttosesto.net:

    Per l’ennesima volta abbiamo rimarcato la nostra contrarietà a questa opera anche votando no alla delibera presentata dall’amministrazione comunale. Lo stadio non serve al Comune di Campi e ai cittadini. E’ un’opera che non può essere sostenuta dal nostro territorio sul piano dell’inquinamento e del rischio idraulico che, di fatto, sarebbe importante vista la collocazione dello stadio e delle attività commerciali.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 07/31/20, 19:03 »

Carla Casini: “Con la Fiorentina preludio all’operazione stadio. Campi è…. Firenze”

Parla la proprietaria dei terreni di Campi Bisenzio opzionati dalla Fiorentina

Carla Casini, proprietaria insieme alla famiglia dei terreni opzionati dalla Fiorentina a Campi Bisenzio, ha parlato a margine dell’evento “Joe uno di noi” organizzato nella serata di ieri al teatrodante “Carlo Monni”:

    Quello che abbiamo fatto con la Fiorentina è il preludio ad un’operazione. Ci sono buoni rapporti, ma vedremo cosa accadrà in futuro. Negli ultimi tempi non ci sono stati contatti con Commisso, del resto non ce n’è la necessità: ci sono tempi che vanno rispettati. La speranza è la nostra ma è anche quella di tutti, Campi Bisenzio è viola, è Firenze. Se credo nello stadio a Campi? Beh, sarebbe una risposta assolutamente di parte… (ride, ndr)

Federico Targetti
@fedetarge