Post reply

Warning - while you were reading 105 new replies have been posted. You may wish to review your post.
Name:
Email:
Subject:
Message icon:

Anti-spam: complete the task

shortcuts: hit alt+s to submit/post or alt+p to preview


Topic Summary

Posted by: Chiesa
« on: 02/13/20, 01:05 »

| ⏩⏩⏩| Avanti veloce verso il nuovo centro sportivo:
sopralluogo in mattinata del presidente viola Rocco Commisso, del sindaco Casini di Bagno a Ripoli e dell'architetto Casamonti.
#ForzaViola 💜 #Fiorentina
Posted by: Chiesa
« on: 02/12/20, 15:04 »

Sind. Bagno a Ripoli: “Permesso per costruire il centro sportivo entro settembre”

Assieme a Rocco Commisso, era presente oggi nella zona in cui sorgerà il nuovo centro sportivo della Fiorentina anche Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli: “Per Bagno a Ripoli il nuovo centro sportivo, la nuova casa viola, è una grande opportunità. Mi fa piacere vedere che il presidente stia seguendo il progetto con grande passione e attenzione. Tutte le volte mi ripete che è questo il punto di partenza fondamentale per la crescita del club. Siamo contenti di poter ribadire a Commisso e a tutti che il percorso sta andando avanti benissimo, rispetto totale del crono-programma. Il nostro obiettivo rimane il rilascio del permesso a costruire già nel mese di settembre”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 02/12/20, 14:48 »

Commisso: “Tempi giusti per il c. sportivo, sarà bellissimo. Finiremo entro fine 2021”

Rocco Commisso, presente oggi a Bagno a Ripoli presso i terreni su cui sorgerà il nuovo centro sportivo della Fiorentina, ha rilasciato alcune dichiarazioni a violachannel. Queste le sue parole: “Tra pochi giorni tornerò in America. Sono venuto a Bagno a Ripoli per vedere come stanno andando avanti le cose. Abbiamo passato molti giorni con Casamonti, il nostro architetto. I piani vengono aggiornati ma la cosa più importante è che i tempi siano giusti. Credo che alla fine dell’anno prossimo il centro sportivo sarà finito. Voglio ringraziare il sindaco ed i suoi collaboratori, insieme possiamo andare avanti e fare una cosa bella per la città metropolitana di Firenze. Prometto che questo sarà un bellissimo centro sportivo, forse il più grande d’Italia. La prima squadra maschile, quella femminile e le giovanili potranno stare assieme”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 02/04/20, 22:37 »

L’allarme: “Campi agricoli mangiati da tramvia, aeroporto e centro sportivo della Fiorentina”

L’allarme della Confederazione Italiana Agricoltori della Toscana

Grido di dolore dell’agricoltura fiorentina. Ampliamenti delle vie di comunicazione, investimenti per insediamenti industriali, fino all’allargamento della tranvia, il futuro centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli, o l’eventuale nuova pista dell’aeroporto a Sesto Fiorentino. Tutti interventi che hanno in comune la riduzione di superficie agricola utilizzabile nell’area fiorentina. Una situazione ritenuta preoccupante dalla Cia (Confederazione Italiana Agricoltori, ndr) Toscana Centro, che evidenzia la poca considerazione che la politica presta al settore, un tempo, primario.

“La situazione nell’area che ancora possiamo considerare rurale intorno a Firenze – sottolinea Sandro Orlandini, presidente Cia Toscana Centro – è drammatica; la città sta erodendo la campagna a vista d’occhio, dove fino a poco tempo fa c’erano coltivazioni ora ci sono strade asfaltate o nuovi insediamenti urbani. La politica ci deve dire cosa dobbiamo fare: se continuare a produrre cibo ed a salvaguardare ambiente e paesaggio, oppure dobbiamo chiudere per sempre le nostre aziende agricole”.

Inoltre, secondo la Cia Toscana Centro siamo di fronte ad un diverso ‘trattamento’ da parte delle istituzioni: “La situazione climatica, che spesso mette di fronte le aziende a ondate di maltempo eccezionali – aggiunge Andrea Pagliai, presidente Spesa in Campagna Cia Toscana – obbliga sempre più a coltivare in serre invece che in campo aperto. Ma a differenza di altri settori (capannoni artigianali o industriali) le aziende agricole si trovano i bastoni fra le ruote da parte della burocrazia e degli enti locali, ritardando così le possibilità di investimento e di sviluppo delle nostre imprese, perché ci viene risposto che le serre sono impattanti per il paesaggio”.

“C’è interesse e crescente attenzione per i mercati contadini e per la filiera corta – precisa Lapo Baldini, direttore Cia Toscana Centro -. E sempre più ricerca di prodotti stagionali e del territorio, come testimoniamo le nostre aziende agricole che ogni venerdì portano le loro produzioni al mercato del Parterre a Firenze. Oppure per quelle che fanno vendita diretta in azienda. Ma a questo trend di crescita di consumo del prodotto locale deve corrispondere a politiche che tutelino e permettano di fare reddito alle aziende agricole. Come Cia guardiamo ovviamente allo sviluppo complessivo del territorio ed al suo progresso, senza però dimenticare la relazione che ci deve essere con il mondo agricolo sia per le produzioni agricole sia per la salvaguardia del paesaggio”.

Senza considerare – prosegue la Cia – il dissesto idrogeologico conseguente all’abbandono delle aree rurali, basti pensare alle frane, smottamenti, che in ogni autunno (e non solo) si verificano. Ad esempio la sola olivicoltura di Bagno a Ripoli è abbandonata per il 60 per cento. Abbandono significa anche aumento di ungulati e selvatici che arrivano nelle colture e ormai anche nei centri abitati – conclude la Cia – senza un corretto equilibrio di flora e fauna.

Cia Toscana

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 02/04/20, 22:12 »

Sind. Bagno a Ripoli sul centro sportivo: “Stiamo rispettando il cronoprogramma”

Le parole del sindaco Francesco Casini, questa mattina insieme a Rocco Commisso alla scuola “Gobetti-Volta”

Presente all’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Gobetti – Volta” di Bagno a Ripoli insieme al presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, il sindaco Francesco Casini ha parlato così a Violanews.com:

    Il presidente è sempre molto cordiale, gli piace stare con i giovani. E’ un’occasione per conoscere ancora di più Bagno a Ripoli. L’istituto “Gobetti-Volta” è il vicino del centro sportivo della Fiorentina. Le due strutture, infatti, saranno divise solo dalla tramvia.

    Il centro sportivo? Dopo tre mesi di lavoro abbiamo adottato la variante urbanistica. Stiamo rispettano il cronoprogramma stilato insieme alla società. L’obiettivo di avere a settembre i rilasci a costruire è raggiungibile.

    Le polemiche con la Juventus? Condivido le parole del presidente, l’amarezza è comprensibile. Il presidente è il primo tifosi. Il cuore va avanti a tutto. Lo si vede dalle sue parole e dagli investimenti fatti a gennaio.

Alessandro Guetta
@AleGuetta93
Posted by: Chiesa
« on: 01/31/20, 02:34 »

Casini sul Centro Sportivo: “La casa Viola è sempre più vicina”. Il comunicato

Sempre più vicina la nuova Casa Viola. Il Consiglio comunale di Bagno a Ripoli nella seduta odierna ha adottato il Piano attuativo in variante agli strumenti urbanistici vigenti che ha per oggetto la realizzazione del nuovo centro sportivo e del nuovo quartiere generale della Acf Fiorentina nell’area adiacente alla rotonda di Quarto.

Il Piano è stato adottato con i voti favorevoli dei gruppi Partito Democratico, Lista Cittadini di Bagno a Ripoli, Forza Italia e Lega. Unico voto contrario della lista Per una Cittadinanza attiva. Adesso, tutti gli atti relativi al Piano saranno trasmessi agli enti competenti (Regione Toscana, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Genio civile, autorità competente in materia di Vas, ecc…) e l’avviso di adozione sarà pubblicato sul Burt. Dalla data di pubblicazione, decorrono 60 giorni per le osservazioni che tutti – enti, associazioni o singoli cittadini – possono presentare.

Nel frattempo, il Comune richiederà alla Regione Toscana che venga indetta la Conferenza dei servizi per la valutazione degli aspetti paesaggistici. Seguiranno le controdeduzioni dell’amministrazione, il recepimento di eventuali prescrizioni della Conferenza dei servizi, quelle del Genio Civile per gli aspetti idrogeologici e il parere motivato dell’autorità competente in materia di Vas. Passaggio successivo, l’approvazione in via definitiva da parte del Consiglio comunale.

“La Casa Viola – spiega il sindaco Francesco Casini – oggi è davvero più vicina. L’adozione della variante da parte del Consiglio comunale è un passaggio politico decisivo e voglio ringraziare tutti i consiglieri che in questi mesi hanno partecipato con grande impegno alle commissioni comunali fornendo contributi importanti e costruttivi”.

Per il sindaco “il traguardo di oggi è anche il segno dell’efficienza amministrativa della macchina comunale e degli enti interessati, che svolgono il proprio ruolo con professionalità, correttezza e rispetto dei tempi”. “Penso che sia un bel messaggio per tutta la nostra regione – aggiunge Casini – che a pochi mesi dall’insediamento della nuova proprietà viola sia già stata adottata la variante urbanistica per il nuovo Centro sportivo. Merito anche di una proprietà che fin da subito ha dimostrato grande concretezza e voglia di puntare ad un progetto di altissima qualità”.

L’obiettivo, ribadisce il sindaco, resta quello di rilasciare il permesso a costruire per la metà di settembre. “Adesso – conclude Casini – si apre la fase delle osservazioni e invito tutti a farsi avanti in maniera propositiva per realizzare una struttura sportiva che per la collocazione di pregio e la qualità progettuale sarà un esempio in tutta Europa”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/28/20, 23:04 »

Sindaco Bagno a Ripoli: “Stadio? Lo escludo. Con Commisso c’è grande sintonia”

Le parole del sindaco Casini, sulle prospettive di Bagno a Ripoli con il Centro Sportivo

Intervistato da Tele Iride, il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini ha parlato del legame con Rocco Commisso: “Come ha fatto ad innamorarsi di Bagno? Il presidente è una persona semplice, ma concreta e con voglia di fare. Il centro sportivo? Questa è una grande opportunità per il nostro territorio, un progetto di grandissimo progetto che darà lustro a Bagno a Ripoli. Ci siamo trovati e siamo entrati subito in sintonia, sono contento per questa nuova proprietà che per l’ennesima volta torna in Italia per seguire la Fiorentina in Coppa Italia e ha la volontà di far bene: questo investimento lo testimonia perché non era dovuto. Lo stadio? Lo escluso (ride n.d.r.), me ne tiro fuori”.

Redazione VN
Posted by: Chiesa
« on: 01/25/20, 13:25 »

Centro sportivo: ecco i costi di urbanizzazione a carico della Fiorentina

Ieri in commissione è stato presentato e analizzato il piano attuativo del centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli

Nuovo passo avanti per la realizzazione del centro sportivo della Fiorentina. Ieri, infatti, si è riunita la commissione consiliare alla quale è stato presentato per la prima volta e analizzato il piano attuativo. Il dirigente del Comune, Antonino Gandolfo – scrive il Corriere Fiorentino – ha spiegato il progetto e il piano urbanistico per la zona, parlando anche delle infrastrutture previste, in particolare delle piste pedo-ciclabili, della tramvia e dei parcheggi con e senza linea che condizionerà però le presenze (massimo 1.550 e 500 posti auto prima che sia costruita la tramvia appunto).

Il tecnico ha spiegato anche i costi di urbanizzazione che la Fiorentina dovrà pagare e nel complesso saranno di 2 milioni e 700mila circa. Questa seduta è preliminare alla prossima prevista lunedì, due giorni prima del Consiglio comunale durante il quale verrà adottata la variante. Sul Corriere Fiorentino troviamo anche le parole del sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini:

    Siamo davanti a un passaggio fondamentale raggiunto grazie al lavoro del Consiglio comunale e degli uffici in pochi mesi. L’iter urbanistico procede in modo celere e scrupoloso. Lunedì la commissione finale e giovedì 30 è prevista l’adozione della variante.

Redazione VN