Author Topic: GENOA CFC - ACF FIORENTINA 0:0  (Read 702 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #16 on: 12/28/18, 22:20 »
I convocati del Genoa: Prandelli perde un attaccante

Problema muscolare per Pandev che salterà Genoa-Fiorentina di domani

Sono ventitré i giocatori convocati da Prandelli per la gara di domani del Genoa contro la Fiorentina. Sono gli stessi della gara precedente, a esclusione di Pandev che ha accusato un fastidio di natura muscolare e con l’inserimento invece di Lakicevic.

Questi gli elementi selezionati dal tecnico del Grifone: Marchetti (1), Spolli (2), Criscito (4), Lisandro Lopez (5), Romulo (8.), Piatek (9), Kouamé (11), Biraschi (14), Romero (17), Rolon (18), Lazovic (22), Bessa (24), Vodisek (25), Dalmonte (26), Sandro (30), Pereira (32), Lakicevic (33), Favilli (39), Omeonga (40), Veloso (44), Zukanovic (87), Hiljemark (88), Radu (97).

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #17 on: 12/28/18, 22:22 »
Romulo al miele: “Non potrò mai dimenticare la Fiorentina e Firenze”

Il post di Romulo, che sarà avversario dei viola nella partita di domani

“Non potrò mai dimenticare quello che la Fiorentina, Firenze e i tifosi viola hanno rappresentato per me. Quella di domani sarà una sfida bella e particolare; proprio per questo darò tutto quello che ho per difendere al meglio i colori rossoblù!”. Questo il messaggio di Romulo via instagram in vista del match in programma a Marassi. L’italo-brasiliano dovrebbe essere titolare nel 3-5-2 di Prandelli.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #18 on: 12/28/18, 22:23 »
VIDEO – Pioli: “2018 positivo, nonostante tutto. Ma il prossimo anno voglio vincere”

Il bilancio di fine anno di Stefano Pioli, che ricorda la tragedia Astori ma anche la crescita della sua squadra

Questo uno dei passaggi della conferenza stampa di Stefano Pioli alla vigilia di Genoa-Fiorentina. Tracciando il bilancio dell’anno solare 2018 parla di Astori e non solo.


Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #19 on: 12/28/18, 22:31 »
VIDEO – Quando vedremo Montiel in prima squadra? La risposta di Pioli

Tofol Montiel, classe 2000, è stato convocato per Genoa-Fiorentina. Ma per Pioli non è ancora pronto

Tra i giovani talenti della Fiorentina, incuriosisce molto i tifosi lo spagnolo Tofol Montiel. Classe 2000, piccolo e rapido esterno d’attacco, si è spesso messo in luce nella Primavera viola ed è stato inserito da Pioli nella lista dei convocati per la gara contro il Genoa. Così ne ha parlato il tecnico viola (video di violachannel.tv) in conferenza stampa.


Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #20 on: 12/28/18, 22:34 »
L’altra sorpresa del Genoa (che piace al Napoli). La Fiorentina ce l’aveva sotto il naso…

L’attacco del Genoa non è solo Krzysztof Piatek: occhi sull’ivoriano arrivato in Italia tra Sesto Fiorentino e Prato

Se Cesare Prandelli può farsi forte di un duo d’attacco sorprendente, il merito è anche di una partitella tra scuole calcio disputata nel 2011 in Costa d’Avorio. Siamo a Bingerville, probabilmente fa molto caldo e il signor Paolo deve asciugarsi più volte la fronte. Tra quei quattordicenni che corrono scatenati ce n’è uno che tocca le corde dello scout giunto dall’Italia: è esile, fragile, ma è il più forte di tutti. Si chiama Christian Kouamé, gioca in attacco e oggi è il compagno di reparto del sogno di mezza Europa, Piatek. Tanto dentro alle meraviglie del polacco che, da buona spalla, ha saputo attirare le attenzioni di Milan e Napoli.

Paolo Toccafondi è folgorato, gli prepara le valigie e lo porta al Prato, con l’aiuto dell’ex calciatore Ghislain Akassou. Kouamé cresce a dodici chilometri da Firenze, giocando la prima stagione italiana nella Sestese, nel campionato d’Eccellenza. Passa al Sassuolo, poi torna al Prato ed esordisce ovunque: a metà stagione, l’occasione all’Inter. Kouamé segna ma, a giugno, i nerazzurri lasciano perdere. Non ci crede nessuno, tranne il Cittadella, che lo preleva in prestito con diritto di riscatto fissato a 130mila euro. Doppia cifra e la Serie A che lo monitora. La spunta Preziosi, con il rimpianto di tutti gli altri.

E se adesso Prandelli sogna una coppia d’attacco come quelle che furono a Firenze, il merito è anche del corso della storia. Quando Cesare lasciò la Fiorentina, il piccolo Kouamè si allenava a pochi passi da lui. La strada li ha fatti incontrare in Liguria. Da Sesto Fiorentino a Genova nel segno del rossoblù. Tre reti in questa stagione, ma finché ci pensa il polacco, al Genoa può andare bene.

Giacomo Brunetti
@gia_brunetti
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #21 on: 12/28/18, 22:35 »
Formazione, Pioli prepara novità: Norgaard e Veretout per la prima volta insieme?

Le indicazioni dall’allenamento della Fiorentina: Laurini per la difesa, Norgaard in cabina di regia

Arrivano indicazioni interessanti dall’allenamento di rifinitura della Fiorentina in vista del match con il Genoa. Milenkovic e Mirallas, regolarmente convocati, dovrebbero scendere in campo dal 1′ mentre non ci saranno gli squalificati Vitor Hugo e Gerson. In difesa è ballottaggio aperto tra Laurini e Ceccherini, col francese in vantaggio: se fosse lui a spuntarla, ci sarebbe lo spostamento di Milenkovic al centro accanto a Pezzella. Possibile novità anche a centrocampo dove – secondo Radio Bruno – Norgaard potrebbe scendere in campo dall’inizio, complici le condizioni non ottimali di Benassi: questo permetterebbe a Veretout di tornare nel ruolo di mezzala, per la prima volta in stagione.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #22 on: 12/28/18, 22:44 »
Rifinitura viola verso Genoa-Fiorentina

Ultimo allenamento dell'anno al Centro Sportivo Davide Astori per la Fiorentina in vista della trasferta di Marassi. Sotto lo sguardo del Dg Corvino la squadra si è allenata agli ordini del tecnico Pioli e del suo staff. Video, palestra e campo con esercizi tecnico-tattici, questo il lavoro della mattinata. Nel primo pomeriggio la partenza per il capoluogo ligure, domani la sfida al grifone, una partita con oltre 100 precedenti nella massima serie.

- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347371
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: GENOA CFC - ACF FIORENTINA Sabato ore 15.00
« Reply #23 on: 12/28/18, 23:48 »
Pioli: “Non deve essere il campionato dei rimpianti. Prandelli? Vogliamo costruire un ciclo come il suo”

Le parole di Pioli alla vigilia di Genoa-Fiorentina

Vigilia di Genoa-Fiorentina, in conferenza stampa si presenta Stefano Pioli. Le sue parole prima dell’ultima partita del girone di andata del campionato:

Nel 2018 sentire cori razzisti non si può, devono intervenire le istituzioni ed essere rigide. Se succede qualcosa dentro lo stadio siamo tutti responsabili. La maggior parte dei tifosi sono sportivi, bisogna essere bravi a far entrare solo loro negli stadi. Ha ragione Ancelotti, è l’ora che certe cose finiscano.

Squadra discontinua? Il nostro limite è non aver portato a casa vittorie che meritavamo. Dopo il Parma ho detto alla squadra che questo non deve essere il campionato dei rimpianti. Meritavamo almeno tre punti in più, dobbiamo crescere e sfruttare le occasioni. Abbiamo perso un’occasione, non ci vogliamo piangere addosso e nemmeno guardare indietro perchè non c’è tempo.

2018 è stato un anno importante, dalla tragedia di Davide siamo diventati uomini migliori. Mi prendo le cose buone successe: Milenkovic al mondiale e tutti gli altri che sono andati in nazionale. Siamo cresciuti insieme, per me è stata un’annata difficile e impegnativa ma positiva. Ci ho messo passione e impegno, ho trovato un gruppo disponibile: è un piacere lavorare con loro. Il prossimo anno però voglio vincere di più.

Prandelli? E’ una persona e un allenatore che stimo, mi è dispiaciuto che non ci siamo incontrati quando è venuto a vederci. Per lui sarà una gara particolare, mi auguro che si possa ripetere anni come i suoi. L’idea è quella, nel medio-lungo termine.

Genoa? La mia squadra sa reagire con la mentalità giusta. Lo scorso anno con loro fu una partita difficile, a Marassi è sempre particolare. Hanno attaccanti forti, spero che il campo sia in buone condizioni. Se così non fosse dovremo essere bravi ad adattarci.

Milenkovic? Si è allenato, dovrebbe essere disponibile così come Mirallas.

Partita col Parma? Abbiamo commesso due errori che ci hanno portato alla sconfitta. Abbiamo tirato tanto ma non siamo riusciti a segnare.

Attaccanti? Hanno qualità per segnare di più ed essere più pericolosi. Tutti devono essere più precisi e determinati, rimani con un pungo di mosche se fai gioco ma non segni.

Edimilson? Ci dà dinamismo e recupero palla, ha qualità per fare giocate importante davanti. Veretout ha migliorato tutti i suoi numeri rispetto ad un anno fa, lui può giocare in qualsiasi ruolo. Anche Norgaard e Dabo sono a disposizione.

Tante partite? Le ultime due gare le abbiamo giocate bene per volume ed alta intensità. Ho visto tutti bene e pronti per la partita, ho avuto buone sensazioni ma non credo che ci sia il rischio che qualcuno giochi con i bagagli in mano per le vacanze. Domani faremo il nostro primo bilancio, ora siamo un punto indietro rispetto ad un anno fa.

Piatek? Cecchino incredibile, è importante in acrobazia e nelle conclusioni.

Prandelli ha migliorato i numeri in fase offensiva, sono più concreti e presenti in attacco. Dovremo stare attenti agli attaccanti e agli inserimenti.

Compiti ai giocatori? Dovranno fare delle cose specifiche, faremo un giorno di lavoro il 5 e poi andremo a Malta dove prepareremo anche la sfida col Torino in Coppa Italia, competizione a cui teniamo.

A fine partita voglio giocatori stanchi, è giusto che sia così. E’ possibile che io decida di cambiare qualcosa.

I giovani? Stanno crescendo, devo essere bravo a metterli nel momento giusto. Contro l’Empoli Sottil era il cambio di Chiesa, è in crescita. Montiel è ancora un po’ indietro rispetto agli altri. Capisco la curiosità della piazza ma dobbiamo aspettare il momento giusto, conta che abbiano qualità. Montiel deve crescere a livello fisico, ha talento e quando ci sarà occasione avrà spazio.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO