Author Topic: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0  (Read 627 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347554
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0
« Reply #112 on: 09/23/18, 22:29 »
Biraghi ringrazia i tifosi: “Pubblico splendido, avanti tutti uniti!”

Il contenuto del post Instagram di Biraghi, sostituito all’intervallo da Hancko

Di seguito il commento del laterale viola Cristiano Biraghi nel day after di Fiorentina-Spal: “Grande prestazione e grande prova di maturità. Andiamo avanti tutti uniti anche e soprattutto con la spinta del nostro splendido pubblico! Grazie per il supporto!”


cristianobiraghi34
Grande prestazione e grande prova di maturità💪🏻andiamo avanti tutti uniti anche e soprattutto con la spinta del nostro splendido pubblico!!grazie per il supporto⚜️FORZA VIOLA⚜️ #da13 #usqueadfinem #vaevictis #italia #seriea #firenze #fiorentina #cb3 🇮🇹

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347554
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0
« Reply #113 on: 09/23/18, 22:32 »
C’è una nuova attrazione, l’hanno costruita in estate: è il Luna Park Viola

La Fiorentina vola a dieci punti in classifica dopo la vittoria contro la SPAL

“Novantacinque minuti perfetti“, per dirla con le parole di Pioli. Il Corriere Fiorentino si affida alle dichiarazioni del tecnico della Fiorentina per raccontare la gara contro la SPAL. E per descrivere quello che viene definito il ‘Luna Park Viola’, costruito in estate a Firenze, “una specie di Gardaland del pallone dove undici maglie viola giocano, vincono, divertono, e si ritrovano (per una notte) seconde in classifica”. Stavolta, i gigliati hanno tirato fuori pure il cinismo dei grandi. Mica come a Genova. Guardate Pjaca, ad esempio, abile nel ribadire in rete l’errore di Fares: e pazienza se la condizione del croato è ancora quella che è.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347554
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0
« Reply #114 on: 09/23/18, 22:34 »
Partite facili? Fiorentina brava a renderle tali. Le big hanno fatto flop

La Fiorentina ha liquidato senza problemi la pratica Spal. I viola sono riusciti a rendere facile una partita che sulla carta non lo era. Non è la prima volta che succede. Roma, Inter, Milan e Napoli hanno toppato

Non era facile battere la Spal. Perché nelle prime quattro giornate di campionato la formazione emiliana aveva dimostrato una sorprendente maturità calcistica e soprattutto perché la vittoria contro l’Atalanta le aveva dato la giusta dose di autostima per sfidare la Fiorentina. I ragazzi di Stefano Pioli, però, sono riusciti a portare a casa i tre punti senza affanni, con una prestazione maiuscola. I viola sono entrati in campo vogliosi di far valere, fin da subito, la legge del più forte. Così è stato. 3-0 rotondo e domenica tranquilla in attesa dell’esame di maturità chiamato Inter.

Alcuni potrebbero obiettare: la Spal non è la Juventus. Vero. La squadra di Leonardo Semplici dovrà sudare per conquistare la permanenza in Serie A, ma, come ha detto ieri Pioli, è giusto sottolineare i meriti dei suoi ragazzi piuttosto che i demeriti dei biancazzurri. I gigliati sono stati bravi a rendere facile una partita che sulla carta non lo era. E’ (anche) questa, al momento, una delle più belle qualità della Fiorentina 2018-19. Era già successo contro il Chievo Verona, un po’ meno contro l’Udinese, ma solo a causa della strategia ultra difensivista di Velazquez.

Contro squadre più deboli, la Fiorentina ha fatto quello che doveva fare: conquistare nove punti. Nessun imprevisto si è messo di mezzo. Altra musica – per ora – rispetto alla scorsa stagione.

Molto peggio hanno fatto compagini più quotate di quella di Pioli. Prendiamo l’Inter: impossibile non citare le sorprendenti sconfitte contro Sassuolo e Parma e il pareggio col Torino. Passiamo in casa Roma: imbarazzante la rimonta subita dal Chievo domenica scorsa. Il Milan, a Cagliari, non è riuscito ad andare oltre l’1-1, risultato che ha mandato su tutte le furie Higuain, non a caso non presentatosi in televisione nel post match. E che dire del 3-0 inflitto dalla Sampdoria al Napoli? Nel calderone potremmo buttarci dentro anche la Lazio: è vero, contro Frosinone ed Empoli sono arrivati due successi, ma quanta fatica.

La Fiorentina vola, è nei quartieri alti della classifica. Gli ingredienti per una stagione divertente ci sono tutti.
 
Stefano Niccoli
@stefanoniccoli3
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347554
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0
« Reply #115 on: 09/23/18, 22:34 »
Non uno, ma tre ruoli: la prova totale di Veretout, il migliore oscurato dagli uomini-copertina

Sarà necessario ancora del tempo: il francese, però, sembra indirizzato sui giusti binari

Erano stati posti dubbi dopo l’ingiudicabile prova con il Napoli. Jordan Veretout, rientrato al ‘San Paolo’ dopo la squalifica, sta progressivamente adattandosi al nuovo ruolo davanti alla difesa, testato nel finale della scorsa stagione e studiato nel corso dell’estate. E ieri, contro la SPAL, è arrivata una prestazione che fa da spartiacque. Talmente provvidenziale, il francese, da ricoprire tre ruoli in un colpo solo: mediano, regista e mezzala, per duttilità e caratteristiche.

Certo, la scena se la sono presa gli altri. Chiesa e Pjaca i giocatori da copertina, Milenkovic con la seconda rete stagionale. E poi Hancko, con il suo esordio che mette un po’ di pepe alla concorrenza – specialmente in chiave futura – sulla fascia sinistra arretrata. Veretout, però, ha fatto la differenza, in un reparto che non ha contato sul miglior Benassi e sul più tecnico dei Gerson, dedito maggiormente alla fase di copertura.

Chissà, magari con le sue doti avrebbe segnato anche lui contro gli estensi, da interno di centrocampo. La Fiorentina se lo gode: ” Vorrei sottolineare la prestazione di Veretout“, ha dichiarato Pioli, dando “a Cesare quel che è di Cesare”. Papà da neanche un mese, Jordan ha ancora ampi margini di miglioramenti, ma le sue caratteristiche sembrano sposarsi sempre di più con il nuovo vestito.

Giacomo Brunetti
@giacomobrun_24
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347554
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0
« Reply #116 on: 09/23/18, 22:37 »
Mirallas: “Noi siamo Firenze”. E Dabo risponde “Sei un mostro”

Siparietto social tra Mirallas e Dabo su Instagram


kmirallas11#NoiSiamoFirenze ⚜️💜

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 347554
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SPAL 3:0
« Reply #117 on: 09/23/18, 22:44 »
Da Genova a Firenze, i primi passi di Mirallas in viola

A Marassi Pioli lo aveva buttato nella mischia all’ora di gioco, ieri gli sono toccati altri ventinove minuti

A Firenze ci è arrivato da seconda linea, una etichetta difficile da strapparsi di dosso. Con Chiesa intoccabile a destra, Simeone come unica punta centrale e l’agognato Pjaca sul lato opposto era prevedibile che a Kevin Mirallas di spazio ne sarebbe toccato poco. E così è stato, anche se lui si sarebbe aspettato qualcosa di diverso. Ha guardato dalla panchina le prime tre contro Chievo, Udinese e Napoli, con Pioli che gli ha concesso i primi minuti soltanto a Marassi contro la Sampdoria.

La mezz’ora di Genova non ha convinto del tutto il tecnico, che nel postpartita disse di avere aspettative di altro livello nei suoi confronti. E a ragione, visto che nei minuti trascorsi sul campo contro la squadra di Giampaolo recuperò sì qualche buon possesso, ma fu piuttosto sterile in fase offensiva. Unica eccezione la percussione in accentramento del finale, terminata con la conclusione al lato di Audero.

Ieri contro la Spal Pioli ha concesso a Mirallas una seconda chance, ancora una volta di circa trenta minuti. Il contesto più rilassato e le sue maggiori motivazioni hanno avuto come risultato un evidente incremento nella partecipazione al gioco: i palloni giocati sono stati 23, mentre a Marassi si erano fermati a 8. Nella conferenza a margine della vittoria contro i ferraresi Pioli lo ha punzecchiato ancora una volta: «Ce l’aveva con me perché era sicuro di giocare» ha detto «ma quando è entrato ha fatto bene».

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO