Recent Posts

Pages: 12 3 4 ... 10
1
Pioli: “Squadra concentrata, vogliamo continuare così. Pezzella? Mi ricorda Samuel”

Pioli presenta la partita contro il Genoa

Vigilia di campionato per la Fiorentina, impegnata domani pomeriggio al Franchi contro il Genoa. Il tecnico viola Stefano Pioli prende la parola nella sala stampa “Manuela Righini”. Ecco le sue parole:

“Dobbiamo essere concentrati per fare la migliore prestazione possibile. Sappiamo che incontriamo una squadra che ha fatto molto bene in trasferta, ha vinto scontri diretti subendo pochi gol e segnandone. Troveremo un avversario che difenderà con tanti giocatori e proverà a ripartire in contropiede.

Chi mi ha sorpreso di più? Quello sotto i riflettori è Veretout, sta dimostrando di essere un centrocampista completo e può avere margini di miglioramento”.

La squadra arriva da due partite dispendiose ma i ragazzi mi sono sembrati pronti. I risultati positivi aiutano a recuperare bene. Stiamo bene, anche Gil Dias ha recuperato e sarà convocato.

Chiesa? Dai dati che abbiamo è tra i giocatori che esprime più intensità durante la gara. Non ha nessun calo fisico, sta bene. Giocare tre partite non è facile, ma non ha problemi.

Sono sempre attento a migliorare la squadra anche nelle scelte dei singoli. Adesso c’è chi è un po’ più avanti e chi è indietro. Toccherà a chi è più su mantenere il vantaggio e chi è giù provare a recuperare. Uno dei nostri obiettivi è quello di riportare passione ed entusiasmo intorno ai nostri colori. Se con le nostre prestazioni ce l’abbiamo fatta siamo felice. Vedo la squadra molto concentrata e sappiamo che non abbiamo fatto ancora niente. Domani dovremo prendere energie anche dai nostri tifosi e metterlo in campo. Vogliamo tenere la testa bassa e pedalare.

Eysseric per me è un giocatore importante. Si è fatto male appena arrivato e ha perso condizione. Poi la squadra ha trovato un certo equilibrio. E’ un giocatore di qualità, lo spazio ci sarà per tutti.

Babacar? La sua prestazione in Coppa Italia è stata ottima. Le sue condizioni non erano ottimali, può giocare insieme con Simeone ma dovremo cambiare altre situazioni intorno a loro. Vedremo se ci sarà modo di farlo. Tutti gli allenatori sognano di avere la squadra al completo a inizio preparazione, ma ormai è diventato impensabile. La proprietà e i direttori hanno dovuto fare un lavoro profondo in sede di rinnovamento. L’importante è che siano arrivati giocatori con grandi qualità tecniche e morali. Con loro possiamo costruire qualcosa di grande.

Le partite sotto Natale? Non sono così convinto della data della gara in Coppa Italia. Sono curioso di vedere se ci sarà tanta gente allo stadio. Penso che sia bello e gratificante poter giocare sotto le feste, mi auguro che ci sia sempre più gente sugli spalti, è una differenza netta rispetto agli altri campionati europei. Il fatto che il 25 faremo allenamento e poi partiremo per Roma non è un problema. I ragazzi sono tutti felici.

La signora Pioli invece? Dovrà stare meno ai fornelli (ride ndr).

Faccio un grande in bocca al lupo a Giuseppe Rossi. Ho conosciuto un ragazzo con carattere e voglia. Mi ricordo il suo primo allenamento a Parma, arrivava dall’esperienza in Inghilterra. Andava a mille all’ora mentre gli altri miei ragazzi si risparmiavano. Era una cosa che apprezzavo molto.

Pezzella? Ho difficoltà a fare paragoni e confronti. Nella testa e nella mentalità lui è un difensore vero. Sta sempre sul pezzo, non si deconcentra mai. Ce ne sono pochi con quella testa. Se devo dire un difensore che gli somiglia direi Samuel. Ha voglia di stare dentro la partita per 95 minuti.

Mercato di gennaio? Ventisette giocatori per uno o due giocatori non sono un numero esagerato. Uno o due elementi in meno potrebbero aiutare nello sviluppo della settimana, ma la cosa più importante è avere un gruppo motivato. Se qualcuno è indietro nelle scelte e chiede di andarsene vedremo cosa fare. Non parliamo adesso di mercato e i giocatori hanno la testa nel posto giusto, non certo sul mercato. Se non fosse così non li convocherei così. Babacar adesso sta bene, domani è a disposizione come tutti”.

Lorenzo Benedetti
@LbBene
2
Pioli: “Squadra concentrata, vogliamo continuare così. Pezzella? Mi ricorda Samuel”

Pioli presenta la partita contro il Genoa

Vigilia di campionato per la Fiorentina, impegnata domani pomeriggio al Franchi contro il Genoa. Il tecnico viola Stefano Pioli prende la parola nella sala stampa “Manuela Righini”. Ecco le sue parole:

“Dobbiamo essere concentrati per fare la migliore prestazione possibile. Sappiamo che incontriamo una squadra che ha fatto molto bene in trasferta, ha vinto scontri diretti subendo pochi gol e segnandone. Troveremo un avversario che difenderà con tanti giocatori e proverà a ripartire in contropiede.

Chi mi ha sorpreso di più? Quello sotto i riflettori è Veretout, sta dimostrando di essere un centrocampista completo e può avere margini di miglioramento”.

La squadra arriva da due partite dispendiose ma i ragazzi mi sono sembrati pronti. I risultati positivi aiutano a recuperare bene. Stiamo bene, anche Gil Dias ha recuperato e sarà convocato.

Chiesa? Dai dati che abbiamo è tra i giocatori che esprime più intensità durante la gara. Non ha nessun calo fisico, sta bene. Giocare tre partite non è facile, ma non ha problemi.

Sono sempre attento a migliorare la squadra anche nelle scelte dei singoli. Adesso c’è chi è un po’ più avanti e chi è indietro. Toccherà a chi è più su mantenere il vantaggio e chi è giù provare a recuperare. Uno dei nostri obiettivi è quello di riportare passione ed entusiasmo intorno ai nostri colori. Se con le nostre prestazioni ce l’abbiamo fatta siamo felice. Vedo la squadra molto concentrata e sappiamo che non abbiamo fatto ancora niente. Domani dovremo prendere energie anche dai nostri tifosi e metterlo in campo. Vogliamo tenere la testa bassa e pedalare.

Eysseric per me è un giocatore importante. Si è fatto male appena arrivato e ha perso condizione. Poi la squadra ha trovato un certo equilibrio. E’ un giocatore di qualità, lo spazio ci sarà per tutti.

Babacar? La sua prestazione in Coppa Italia è stata ottima. Le sue condizioni non erano ottimali, può giocare insieme con Simeone ma dovremo cambiare altre situazioni intorno a loro. Vedremo se ci sarà modo di farlo. Tutti gli allenatori sognano di avere la squadra al completo a inizio preparazione, ma ormai è diventato impensabile. La proprietà e i direttori hanno dovuto fare un lavoro profondo in sede di rinnovamento. L’importante è che siano arrivati giocatori con grandi qualità tecniche e morali. Con loro possiamo costruire qualcosa di grande.

Le partite sotto Natale? Non sono così convinto della data della gara in Coppa Italia. Sono curioso di vedere se ci sarà tanta gente allo stadio. Penso che sia bello e gratificante poter giocare sotto le feste, mi auguro che ci sia sempre più gente sugli spalti, è una differenza netta rispetto agli altri campionati europei. Il fatto che il 25 faremo allenamento e poi partiremo per Roma non è un problema. I ragazzi sono tutti felici.

La signora Pioli invece? Dovrà stare meno ai fornelli (ride ndr).

Faccio un grande in bocca al lupo a Giuseppe Rossi. Ho conosciuto un ragazzo con carattere e voglia. Mi ricordo il suo primo allenamento a Parma, arrivava dall’esperienza in Inghilterra. Andava a mille all’ora mentre gli altri miei ragazzi si risparmiavano. Era una cosa che apprezzavo molto.

Pezzella? Ho difficoltà a fare paragoni e confronti. Nella testa e nella mentalità lui è un difensore vero. Sta sempre sul pezzo, non si deconcentra mai. Ce ne sono pochi con quella testa. Se devo dire un difensore che gli somiglia direi Samuel. Ha voglia di stare dentro la partita per 95 minuti.

Mercato di gennaio? Ventisette giocatori per uno o due giocatori non sono un numero esagerato. Uno o due elementi in meno potrebbero aiutare nello sviluppo della settimana, ma la cosa più importante è avere un gruppo motivato. Se qualcuno è indietro nelle scelte e chiede di andarsene vedremo cosa fare. Non parliamo adesso di mercato e i giocatori hanno la testa nel posto giusto, non certo sul mercato. Se non fosse così non li convocherei così. Babacar adesso sta bene, domani è a disposizione come tutti”.

Lorenzo Benedetti
@LbBene
3
Brescia-Res Roma g. 14.00                                                                                           
Valpolicella-Tavagnacco                                                                                   
Fiorentina-Mozzanica                                                                                 
Bari-Verona 3:1 (11' Serturini, 22', 27' Pinna - 88' Fishley) g. 11.00                           
Ravenna-Juventus                                                                             
Sassuolo-Empoli         
4
Udinese-Juventus 1:2 (91' Caiazza - 7', 88' Olivieri)
Inter-Napoli g. 13 | 0:0
Atalanta-Bologna
Verona-Sassuolo
Roma-Chievo
Sampdoria-Lazio
Torino-Genoa
Fiorentina-Milan g. 15
5
Graziani: “La classifica è cortissima, può succedere tutto”. Poi ricorda Beatrice

Le parole dell’ex giocatore della Fiorentina

Ai microfoni di Radio Bruno arrivano le parole dell’ex giocatore della Fiorentina Ciccio Graziani, nel giorno del suo compleanno: “Domani mi vedrò la partita, saremo vicini alla Fiorentina sperando di proseguire in questo trend positivo. Dopo Napoli ci siamo ritrovati ad essere settimi, in una giornata siamo tornati decimi. La classifica è cortissima, questo ci lascia ben sperare. Ma bisogna assolutamente vincere contro il Genoa. Simeone? A Napoli l’ho visto bene, ha corso molto e si è creato qualche occasione. È un momento in cui sta bene fisicamente e mentalmente, spero che la squadra gli dia il supporto giusto. Con Thereau vicino però ha un bel compagno di viaggio. Se la Fiorentina mette in campo le sue qualità può vincere contro il Genoa. Lo scontro Antognoni-Martina? Avvenne proprio contro il Genoa, temevamo per la sua vita. In quella gara segnai il mio centesimo gol, ma non riuscii nemmeno a festeggiarlo. I giorni successivi eravamo dietro a Giancarlo. Beatrice? Con lui ho condiviso le gioie del mio esordio nel calcio professionistico. Lo ricordiamo ogni anno. E’ un ricordo triste, con cui purtroppo bisogna convivere. Bruno se ne è andato troppo presto”.

Redazione VN
6
Televiola – A pranzo con il Pentasport di Radio Bruno in diretta

Segui su Violanews.com la diretta di Televiola

Redazione VN
7
Fiorentina, allenamento in mattinata. Le scelte di Pioli anti Genoa…

Le ultime dal centro sportivo della Fiorentina

Su Radio Bruno si parla della Fiorentina e dell’allenamento che la squadra di mister Pioli sta finendo di svolgere in questi minuti. Una seduta di lavoro più leggero del solito dal momento che la squadra ha giocato in settimana in Coppa Italia, vincendo contro la Sampdoria. Secondo le ultime sensazioni, le scelte del mister per affrontare il Genoa non dovrebbero allontanarsi più di tanto rispetto all’undici titolare e ormai consolidato in queste settimane, con cinque elementi (Sportiello, Laurini, Badelj, Thereau e Simeone) che hanno riposato contro i blucerchiati. Facile quindi ipotizzare l’ormai consueto 4-3-3, con Chiesa, Simeone e Thereau in attacco. Alle 13.30 in conferenza stampa il miister chiarirà gli eventuali dubbi.

Redazione VN
8
Fiorentina, allenamento in mattinata. Le scelte di Pioli anti Genoa…

Le ultime dal centro sportivo della Fiorentina

Su Radio Bruno si parla della Fiorentina e dell’allenamento che la squadra di mister Pioli sta finendo di svolgere in questi minuti. Una seduta di lavoro più leggero del solito dal momento che la squadra ha giocato in settimana in Coppa Italia, vincendo contro la Sampdoria. Secondo le ultime sensazioni, le scelte del mister per affrontare il Genoa non dovrebbero allontanarsi più di tanto rispetto all’undici titolare e ormai consolidato in queste settimane, con cinque elementi (Sportiello, Laurini, Badelj, Thereau e Simeone) che hanno riposato contro i blucerchiati. Facile quindi ipotizzare l’ormai consueto 4-3-3, con Chiesa, Simeone e Thereau in attacco. Alle 13.30 in conferenza stampa il miister chiarirà gli eventuali dubbi.

Redazione VN
9
Tuttosport: la classifica delle città anti Juve, e Firenze non è in testa

La particolare classifica stilata da Tuttosport sulle città in cui la Juventus non è ben vista

“Scusa Juve se ti odio”. E’ questo il titolo dell’articolo di Tuttosport dedicato alle città che più odiano la Juventus. In questa particolare classifica spicca al secondo posto anche Firenze, alle spalle di Napoli e prima di Bologna, Verona, Roma, Bergamo, Cagliari, Ascolti, Livorno e Catania. Le dieci città, invece, che più amano la Vecchia Signora sono Milano, Palermo, Cesena, Lecce, Piacenza, Avellino, Monza, Pescara, Lucca e Ancona.

Redazione VN
10
Pepito Rossi, niente da fare per il ritorno al Franchi: deve allenarsi a Pegli

Non ci sarà l’abbraccio del popolo viola all’ex giocatore

Come riporta il Corriere Fiorentino questa mattina, domani Giuseppe Rossi non sarà al Franchi. La tabella di recupero, dopo l’ennesimo infortunio, ha una scansione ben precisa e lui non può permettersi di rallentare. Ieri mattina Rossi si è consultato col suo agente Andrea Pastorello e con lo staff tecnico della società e ha deciso che passerà la domenica a Pegli per allenarsi. Non appena si è aggregato al Genoa, aveva fissato la data di domani come quella giusta per tornare. Almeno in panchina. Sognava di esserci a Firenze, davanti agli occhi dei tifosi che anche in questi giorni gli hanno mandato messaggi di affetto. E anche la società viola era pronta a riaccogliere Pepito. Era stato previsto, infatti, un messaggio di saluto che lo speaker dello stadio avrebbe letto prima dell’inizio della gara. L’affetto dei tifosi lo avrebbe travolto. Ma il grande ritorno non ci sarà.

Redazione VN
Pages: 12 3 4 ... 10