Recent Posts

Pages: 12 3 4 ... 10
1
UFFICIALE: Jesè è un giocatore dello Stoke City. La formula…

L’ex giocatore del Real Madrid, a un passo anche dalla Fiorentina, lascia il PSG e firma col club inglese

Jesè Rodriguez ha scelto lo Stoke City. Lo spagnolo è diventato ufficialmente un nuovo giocatore del club inglese, arrivando con la formula del prestito per una stagione. Anche la Fiorentina, prima di virare su Gil Dias, è stata a un passo dallo spagnolo. L’accordo col PSG era stato raggiunto per farlo arrivare in viola, ma Jesè ha preferito lo Stoke.

Redazione VN
2
Qui Inter: per i nerazzurri doppia seduta a Ferragosto

Spalletti è pronto per affrontare la Fiorentina

I nerazzurri di Luciano Spalletti hanno ripreso ieri a lavorare presso il Centro Sportivo di Appiano Gentile in vista della prima partita di campionato, in programma domenica sera a San Siro contro la Fiorentina. In mattinata la squadra si è dedicata ad una seduta di lavoro in palestra e di riattivazione muscolare, per poi proseguire il lavoro sul campo nel corso del pomeriggio. (inter.it)

Redazione VN
3
Drużyna / Mercato / Re: Mercato Fiorentiny [lato 2017]
« Last post by Chissa on Today at 15:31 »
Kalina już opróżnił swoją szafkę i żegna się z wszystkimi....
4
Drużyna / Mercato / Re: Mercato Fiorentiny [lato 2017]
« Last post by Lechu on Today at 15:27 »
Jak podaje TMW do Florencji przylatuje dziś Mariusz Kulesza agent Drążka dyskutować z Corvino ofertę Benficki 2.5 mln euro.
5
Drużyna / Mercato / Re: Mercato Fiorentiny [lato 2017]
« Last post by Chiesa on Today at 15:19 »
Ricavi e spese simili. La Lazio insegna, vincere è possibile

La Lazio non ha raggiunto grandi traguardi, ma negli ultimi anni pur avendo un fatturato sovrapponibile a quello della Fiorentina ha vinto molto

Si legge spesso che la Fiorentina non può competere con le big del nord per via del fatturato molto minore. Sicuramente questo corrisponde a verità, vincere un campionato da molto anni è diventato veramente difficile se non si ha alle spalle una società forte, con incassi elevati per diritti tv e partecipazioni ripetute in Champions.

C’è comunque una via di mezzo rappresentata dalla Lazio di Lotito che pur non avendo un fatturato elevato qualche trofeo lo porta a casa con continuità. E’ un esempio l’ultima Supercoppa che fa scopa con la precedente Coppa Italia, ma non solo. Lotito è inviso da sempre alla maggioranza dei tifosi laziali, ma sul campo la sua squadra difficilmente butta alle ortiche un’occasione vincente.

Lasciando perdere il patrimonio personale di Lotito e dei fratelli Della Valle guardiamo invece ai conti di Fiorentina e Lazio che sono sovrapponibili, per cui la conclusione che ci sentiamo di trarre è la seguente: vincere si può. Basta avere una gestione sportiva di eccellenza fatta di qualche scommessa vinta e di qualche certezza messa in campo.

Ecco i conti economici delle due società tratti dagli ultimi bilanci prodotti
   FIORENTINA     LAZIO
Ricavi totali     97,68    91,70
 Stadio    8,75    7,32
 Diritti tv    70,25    67,88
 Commerciali    12,26    11,93
 Altro     6,62    4,58
 Costi operativi    103,64    84,25
 Spese generali    30,65    25,19
 Personale     72,99    59,05
Risultato operativo      -5,96    7,46
Risultato netto    -2,74    -12,62

Saverio Pestuggia
@s_pestuggia
6
I risultati dei Play off di Champions League

Le prime gare per le squadre che dovranno giocarsi la Champions League

Ieri sera si sono giocati 5 delle 10 gare d’andata del play off di Champions League. Tra le altre bene due grandi come Liverpool e CSKA Mosca. Stasera tocca invece al Napoli contro il Nice (Nizza)

Il tabellone completo su WWW.NUMERICALCIO.IT

Redazione VN
7
Serie A / Pierwsze '11' drużyn Serie A
« Last post by Chiesa on Today at 15:16 »
ATALANTA: Berisha - Toloi, Caldara, Masiello - HATEBOER, DE ROON, Freuler, Spinazzola - ILICIC, Gomez - Petagna. Trener: Gasperini.

BENEVENTO: BELEC - VENUTI, Lucioni, Camporese, LETIZIA - Chibsah, CATALDI - Ciciretti, Puscas, D’ALESSANDRO - CODA. Trener: Baroni.

BOLOGNA: Mirante - Krafth, GONZALEZ, DE MAIO, Masina - Taider, POLI - Di Francesco, Verdi, Krejci - Destro. Trener: Donadoni.

CAGLIARI: CRAGNO - Padoin, Pisacane, ANDREOLLI, MIANGUE - Barella, CIGARINI, Ionita - Joao Pedro, Sau - Borriello. Trener: Rastelli.

CHIEVO: Sorrentino - Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi - Castro, Radovanovic, Bastien - Birsa - PUCCIARELLI, Inglese. Trener: Maran.

CROTONE: Cordaz - FARAONI, AJETI, CABRERA, Martella - Rohdén, IZCO, MANDRAGORA, Stoian - BUDIMIR, TROTTA. Trener: Nicola.

FIORENTINA: Sportiello - Tomovic, V. HUGO, Astori, BIRAGHI - Badelj, BENASSI - Chiesa, VERETOUT, EYSSERIC - SIMEONE. Trener: PIOLI.

GENOA: Perin - SPOLLI, Gentiletti, ZUKANOVIC - Lazovic, Veloso, BERTOLACCI, Laxalt - Rigoni, LAPADULA, CENTURION. Trener: Juric.

INTER: Handanovic - D’Ambrosio, SKRINIAR, Miranda, DALBERT - VECINO, BORJA VALERO - Candreva, Joao Mario, Perisic - Icardi. Trener: SPALLETTI.

JUVENTUS: Buffon - DE SCIGLIO, Benatia, Chiellini, Alex Sandro - Khedira, Pjanic - D. COSTA, Dybala, Mandzukic - Higuain. Trener: Allegri.

LAZIO: Strakosha - Wallace, De Vrij, Radu - MARUSIC, Milinkovic-Savic, L. LEIVA, Parolo, Lulic - Immobile, F. Anderson. Trener: S. Inzaghi.

MILAN: Donnarumma - MUSACCHIO, BONUCCI, Romagnoli - CONTI, KESSIE, BIGLIA, CALHANOGLU, Rodriguez - A. SILVA, KALINIC. Trener: Montella.

NAPOLI: Reina - Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam - Allan, Jorginho, Hamsik - Callejon, Mertens, L. Insigne. Trener: Sarri.

ROMA: Alisson - KARSDORP, Manolas, Fazio, KOLAROV - Nainggolan, De Rossi, Strootman - DEFREL, Dzeko, Perotti. Trener: DI FRANCESCO.

SAMPDORIA: Viviano - Sala, Silvestre, FERRARI, MURRU - Barreto, Torreira, Linetty - RAMIREZ - Quagliarella, CAPRARI. Trener: Giampaolo.

SASSUOLO: Consigli - Lirola, Acerbi, Cannavaro, Peluso - Missiroli, Magnanelli, Duncan - Berardi, FALCINELLI, Politano. Trener: BUCCHI.

SPAL: MERET - OIKONOMOU, Vicari, FELIPE - Lazzari, RIZZO, VIVIANI, GRASSI, MATTIELLO - Antenucci, PALOSCHI. Trener: Semplici.

TORINO: SIRIGU - Zappacosta, N’KOULOU, Moretti, Barreca - Baselli, RINCON - BERENGUER, Ljajic, I. Falque - Belotti. Trener: Mihajlovic.

UDINESE: Karnezis - Widmer, Danilo, NUYTINCK, Samir - Fofana, Hallfredsson, Jankto - De Paul, LASAGNA, Thereau. Trener: Delneri.

H. VERONA: Nicolas - Romulo, HEURTAUX, CACERES, Souprayen - Zuculini, BUCHEL, Bessa - CERCI, Pazzini, VERDE. Trener: Pecchia.
8
Drużyna / Mercato / Re: Mercato Fiorentiny [lato 2017]
« Last post by Lechu on Today at 15:11 »
Ponoć dalej walczymy o Sinana Gumusa z Galaty. Czyli prawe skrzydło. Oferujemy nie zmiennie 4 mln.
9
Ai nastri di partenza: le probabili formazioni delle 20 di Serie A

Uno sguardo alle altre squadre della Serie A: ad oggi potrebbero giocare così

Meno tre all’inizio della Serie A 2017/18 e molte squadre si presentano profondamente rinnovate ai nastri di partenza. Fiorentina in primis. Vi siete persi qualcosa del mercato delle altre di questa estate? Nessun problema, vi proponiamo una fotografia – seppur non definitiva, visto che mancano ancora due settimane di mercato – delle probabili formazioni titolari. Giusto per farsi un’idea anche delle avversarie dei viola. In maiuscolo i nuovi acquisti, punto interrogativo per quei giocatori con la valigia pronta, prossimi a cambiare maglia.

ATALANTA (3-4-2-1) Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; HATEBOER, DE ROON, Freuler, Spinazzola?; ILICIC, Gomez; Petagna. All: Gasperini.

BENEVENTO (4-2-3-1) BELEC; VENUTI, Lucioni, Camporese, LETIZIA; Chibsah, CATALDI; Ciciretti, Puscas, D’ALESSANDRO; CODA. All: Baroni.

BOLOGNA (4-2-3-1) Mirante; Krafth, GONZALEZ, DE MAIO, Masina; Taider, POLI; Di Francesco, Verdi, Krejci; Destro. All: Donadoni.

CAGLIARI (4-3-2-1) CRAGNO; Padoin, Pisacane, ANDREOLLI, MIANGUE; Barella, CIGARINI, Ionita; Joao Pedro, Sau; Borriello. All: Rastelli.

CHIEVO (4-3-1-2) Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Bastien; Birsa; PUCCIARELLI, Inglese. All: Maran.

CROTONE (4-4-2) Cordaz; FARAONI, AJETI, CABRERA, Martella; Rohdén, IZCO, MANDRAGORA, Stoian; BUDIMIR, TROTTA. All: Nicola.

FIORENTINA (4-2-3-1) Sportiello; Tomovic, VITOR HUGO, Astori, BIRAGHI; Badelj, BENASSI; Chiesa, EYSSERIC, VERETOUT; SIMEONE. All: PIOLI.

GENOA (3-4-3) Perin; SPOLLI, Gentiletti, ZUKANOVIC; Lazovic, Veloso, BERTOLACCI, Laxalt?; Rigoni, LAPADULA, CENTURION. All: Juric.

INTER (4-2-3-1) Handanovic; D’Ambrosio, SKRINIAR, Miranda, DALBERT; VECINO, BORJA VALERO; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All: SPALLETTI.

JUVENTUS (4-2-3-1) Buffon; DE SCIGLIO, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; DOUGLAS COSTA, Dybala, Mandzukic; Higuain. All: Allegri.

LAZIO (3-5-2) Strakosha; Wallace, De Vrij?, Radu; MARUSIC, Milinkovic-Savic, LUCAS LEIVA, Parolo, Lulic; Immobile, Felipe Anderson. All: Inzaghi.

MILAN (3-5-2) Donnarumma; MUSACCHIO, BONUCCI, Romagnoli; CONTI, KESSIE, BIGLIA, CALHANOGLU, Rodriguez; ANDRE SILVA, KALINIC. All: Montella.

NAPOLI (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All: Sarri.

ROMA (4-3-3) Alisson; KARSDORP, Manolas, Fazio, KOLAROV; Nainggolan, De Rossi, Strootman; DEFREL, Dzeko, Perotti. All: DI FRANCESCO.

SAMPDORIA (4-3-1-2) Viviano; Sala, Silvestre, FERRARI, MURRU; Barreto, Torreira, Linetty; RAMIREZ; Quagliarella, CAPRARI. All: Giampaolo.

SASSUOLO (4-3-3) Consigli; Lirola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, FALCINELLI, Politano. All: BUCCHI.

SPAL (3-5-2) MERET; OIKONOMOU, Vicari, FELIPE; Lazzari, RIZZO, VIVIANI, GRASSI, MATTIELLO; Antenucci, PALOSCHI. All: Semplici.

TORINO (4-2-3-1) SIRIGU; Zappacosta, N’KOULOU, Moretti, Barreca; Baselli, RINCON; BERENGUER, Ljajic, Iago Falque; Belotti. All: Mihajlovic.

UDINESE (4-3-3) Karnezis; Widmer, Danilo, NUYTINCK, Samir; Fofana, Hallfredsson, Jankto; De Paul, LASAGNA, Thereau. All: Delneri.

VERONA (4-3-3) Nicolas; Romulo, HEURTAUX, CACERES, Souprayen; Zuculini, BUCHEL, Bessa; CERCI, Pazzini, VERDE. All: Pecchia.

Simone Bargellini
@SimBarg
10
Porte girevoli e nuove gerarchie: come cambia il centrocampo della Fiorentina

Le cessioni di Borja Valero e Vecino, gli arrivi di Veretout e Benassi, ed ora il comunicato sulla permanenza di Badelj. La linea mediana della Fiorentina di Pioli sarà molto diversa da quella delle ultime stagioni

In principio furono i tre tenori, sulle cui qualità Montella pose le basi di una Fiorentina vivace e spumeggiante. Poi fu il turno di Sousa, che il centrocampo a tre non poteva proprio vederlo e per dare concretezza alle proprie idee si inventò il rinomato quadrilatero di centrocampo, Badelj-Vecino bassi e Borja-Ilicic a spalleggiare Kalinic. Da un ciclo all’altro, fino ad arrivare a quello che è ancora in fase preparatoria, sono passati anni; anni in cui di centrocampisti ne sono arrivati altri, tra buoni rincalzi e giocatori, come dire… poco funzionali. Ma le gerarchie sono sempre state chiare, definite: Aquilani-Pizarro-Borja prima, il quartetto di cui sopra poi, con rare eccezioni.

Il mercato attualmente in corso, invece, le gerarchie in essere le ha stravolte. Via Borja Valero, ceduto all’Inter e seguito a ruota da quel Vecino che tanto sembrava adatto al calcio pensato da Pioli, via anche quell’Ilicic che a dispetto del suo carattere mite e introverso da Sousa era considerato quasi un punto fermo. Al loro posto, in sostituzione più o meno speculare, si è deciso di puntare su una chiara politica di re-greening: dentro Veretout (classe ’93) e dentro Benassi (’94), preceduti a gennaio dall’arrivo di Saponara (’91). Assieme a loro la conferma di Milan Badelj, arrivata poche ore fa attraverso un comunicato ufficiale, che di anni ne ha qualcuno in più ma serve come il pane per dare equilibrio e certezze ad una squadra nuova e in fase di costruzione. Senza tener conto dei già presenti Sanchez e Cristoforo, due che in un modo o nell’altro potranno sicuramente ritagliarsi il proprio spazio nel corso della stagione.

Ma passiamo alle gerarchie, perché è lì che la curiosità fa leva con più forza. Dato per scontato che Pioli vorrà servirsi del 4-2-3-1 tutt’ora in fase di rodaggio, il primo dubbio riguarda un nuovo arrivato: Marco Benassi. Se sia in grado di ricoprire una posizione più esterna non ci è ancora dato saperlo, ma se così fosse liberebbe una casella tra i due mediani che altrimenti gli spetterebbe di diritto. Chi è invece quotatissimo a sedersi in cabina di regia è ovviamente Badelj, alla quarta stagione in viola: con le partenze di Borja e Vecino è lui il profilo di maggior rilievo e personalità, e dovrà farsi carico di buona parte della fase di impostazione; al suo fianco Veretout è ad ora in vantaggio sulla candidatura di Sanchez, che si è fatto comunque valere nel precampionato e contenderà il posto al francese. Qualche passo indietro appare ancora Cristoforo, che è sì il centrocampista che ha raccolto maggior minutaggio nelle amichevoli disputate sin qui, ma che non ha mostrato grandi progressi nelle ultime settimane. Oltretutto i suoi limiti fisici lo rendono difficilmente collocabile, e nello specifico risulta particolarmente difficile ipotizzarlo tra i due mediani.

Alle spalle di Babacar (o di Simeone, più verosimilmente) dovrebbe avere un posto garantito Saponara, nonostante abbia perso una buona parte della preparazione per un problema alla caviglia. Quando rientrerà è comunque lecito aspettarsi grande considerazione nei suoi confronti da parte di Pioli, che sull’ex Empoli ha sempre speso parole di fiducia.

Simone Torricini
@TorriciniSimone
Pages: 12 3 4 ... 10