Author Topic: Qualificazioni EURO Women’s Under 19: verso la Svizzera  (Read 409 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Azzurrine sconfitte dalla Francia ma qualificate alla Fase Elite dell’Europeo

Già qualificata alla Fase Elite del Campionato Europeo con una giornata di anticipo, la Nazionale Under 19 Femminile viene sconfitta 5-2 dalla Francia nell’ultimo incontro della prima fase delle qualificazioni e si piazza al secondo posto del girone alle spalle delle transalpine. Le Azzurrine non riescono quindi a riscattare la sconfitta con la Francia subita lo scorso 11 agosto a Belfast nella fase finale dell’Europeo, ma passano comunque il turno in virtù dei netti successi ottenuti contro le padrone di casa della Moldavia (8-0) e con le Isole Far Oer (9-0).

In vantaggio dopo due minuti grazie all’autorete di Lea Kergal, l’Italia si è fatta raggiungere al 6’ da Amelie Delabre, protagonista assoluta del match con una tripletta. Maelle Lakrar e Lea Khelifi hanno realizzato le altre due reti della Nazionale francese, mentre alla squadra di Enrico Sbardella non è bastato il gol del momentaneo 2-3 firmato da Elisa Polli.

Risultati e classifica del Gruppo 7

Prima giornata (16 ottobre)
Moldavia-ITALIA 0-8
Francia-Isole Far Oer 11-0

Seconda giornata (19 ottobre)
ITALIA-Isole Far Oer 9-0
Moldavia-Francia 0-9

Terza giornata (22 ottobre)
ITALIA-Francia 2-5
Moldavia-Isole Far Oer 0-4

Classifica: Francia 9 punti, ITALIA 6, Far Oer 3, Moldavia 0

N.b. Si qualificano alla Fase Elite le prime due classificate e le 4 migliori terze dei 12 gironi

https://www.calciofemminileitaliano.it
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Sconfitta indolore con la Francia

Sconfitta indolore per l’Under 19 di Enrico Sbardella che chiude al secondo posto il gruppo 7 e accede alla fase Elite del campionato Europeo di categoria. Le Azzurrine partono bene e si portano in vantaggio dopo meno di due giri di orologio: Glionna, servita in profondità con un meraviglioso colpo di tacco da capitan Caruso, fa partire un traversone basso sul quale per poco non arriva Cantore ma che trova la sfortunata deviazione di Kergal la quale mette la sfera alle spalle del suo portiere. Superato il trauma per la doccia fredda le transalpine diventano padrone del campo e vanno vicine al pareggio con Rey, che trovatasi dopo un rimpallo fortunoso davanti a Lauria, spara fuori. L’1-1 arriva comunque all’8′ e porta la firma di Delabre, che beffa il portiere del Bologna con un tiro di punta sul primo palo. Al 21′ le francesi si portano in vantaggio su azione d’angolo: cross di Rey per la deviazione di prima intenzione di Lakrar il cui tiro colpisce la traversa prima di entrare in rete vicino al palo lontano. Le Azzurrine poco dopo vengono graziate dal palo, colpito dall’autrice del secondo gol con Lauria ormai battuta. Il tris arriva comunque a inizio ripresa, ancora con Delabre, che realizza grazie a un tiro potente dalla lunga distanza che si insacca a filo di traversa. Al 67′ Polli è bravissima a girarsi dal limite dell’area e a trafiggere Moitrel con un preciso rasoterra all’angolino basso riaccendendo le speranze delle ragazze di Sbardella, che devono però nuovamente capitolare all’84 quando Khelifi triangola con Delabre, scarta senza difficoltà Panzeri e segna la rete del 4-2. Il risultato è appesantito nel recupero quando Delabre (migliore in campo con tre gol e un assist) infila una punizione precisa e potente nel sette alla sinistra di Lauria, che non riesce a evitare la quinta rete avversaria.

Nell’altra sfida le Isole Fær Øer hanno superato la Moldavia per 4-0 e nonostante la differenza reti sia -16 possono sperare di essere ripescate tra le quattro migliori terze dei dodici gironi grazie ai 3 punti conquistati, anche se vedere le faroesi alla fase Elite non sarà cosa semplice.

Italia – Francia 2-5 (2′aut. Kergal, 67′ Polli – 8′, 49′, 94′ Delabre, 21′ Lakrar, 84′ Khelifi)

Italia: Lauria - Soffia, Merlo, Panzeri, Santoro (56′ Veritti) - Regazzoli, Greggi, Caruso (c) - Glionna, Cantore (87′ Baldi), Bonfantini (61′ Polli). A disp.: Aprile, Ciccioli, Nischler, Nichele, Bardin, Cacciamali. Ct: Enrico Sbardella.

Francia: Moitrel - Kergal, Rigaud, Lakrar, Drozo (81′ Bayo) - Roux, Palis (c), Polito, Rey (64′ Canon) - Khelifi, Delabre. A disposizione: Lerond, Bourma, Richard, Cardia, Sureau, Sahraoui, Saint Georges. Ct: Gaëlle Dumas.

Classifica finale:
Francia 9
Italia 6
Isole Fær Øer 3
Moldavia 0

Federico Scarso
http://www.donnenelpallone.com/
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Italia nel girone con Russia, Scozia e Repubblica Ceca

Si è tenuto stamattina a Nyon il sorteggio dei gironi della Fase Elite del Campionato Europeo che vedrà impegnata la Nazionale Under 19. Le Azzurre guidate da Enrico Sbardella, hanno raggiunto la Fase Elite piazzandosi alle spalle della Francia nelle gare della prima fase di qualificazione disputate lo scorso ottobre in Moldavia. Adesso l’Italia dovrà vincere il proprio girone per poter ottenere uno dei sette pass che danno l’accesso alla Fase Finale in programma dal 18 al 30 luglio in Svizzera.

Sette sono i gironi, e la nostra Nazionale è stata inserita nel Gruppo 7 formato da: Italia, Russia, Repubblica Ceca e Scozia.

Giada Di Camillo
http://www.donnenelpallone.com
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Torneo di La Manga: scopriamo l’Islanda Femminile Under 19

Le prime avversarie dell’Italia nel Torneo di La Manga saranno le coetanee dell’Islanda, selezione un po’ rimaneggiata a causa di qualche assenza pesante (vista la concomitanza con l’Algarve Cup della nazionale maggiore). L’appuntamento è per la giornata di Venerdì alle ore 18:30, e allora andiamo a scaldare i motori conoscendo nel dettaglio le nostre prossime avversarie.

STORIA
Dal punto di vista delle competizioni UEFA, la nazionale islandese non ha una grande tradizione, anche se negli ultimi anni le cose stanno migliorando. Sino a questo momento sono due le partecipazioni alle fasi finali dell’Europeo U19, entrambe ottenute con la stessa generazione che recentemente ha permesso all’Islanda di qualificarsi per tre volte consecutive all’ultimo atto dell’Europeo femminile. La prima volta risale al 2007, nella manifestazione organizzata in patria. Il risultato non fu positivo, infatti il bottino delle islandesi fu di 3 sconfitte in altrettante partite e di un ultimo posto nel girone: 0-5 contro la Norvegia, 1-2 contro la Danimarca e 4-2 contro la Germania. Unica nota positiva le tre reti messe a segno dalla Fanndís Friðriksdóttir, capocannoniere della competizione insieme alla francese Maurie-Laure Delie e all’inglese Ellen White.
L’occasione per rifarsi arriva nel 2009, in occasione dell’europeo organizzato in Bielorussia. Storico fu il primo (e finora unico) punto realizzato grazie al pareggio a reti bianche contro la Norvegia all’esordio. Nelle altre due sfide, invece, arrivano le sconfitte contro Svezia (2-1 con gol decisivo della Hjohlman a due minuti dalla fine) e Inghilterra (4-0). Tornando al presente, quest’anno le “Stelpurnar okkar” sono ancora in corsa per la Svizzera. Nel primo turno hanno conquistato la qualificazione grazie al secondo posto nel girone, dietro alla Germania (vittoriosa nello scontro diretto con il guizzo della Kessler), ottenuto grazie ai successi contro Montenegro (7-0) e Kosovo (decisiva la doppietta della Johannesdottir). Adesso l’attenzione è rivolta alla fase élite, dove le islandesi si giocheranno le proprie carte per ottenere l’accesso alla fase finale sfidando Norvegia, Polonia e Grecia. Inutile dire come il torneo di La Manga sia una buona occasione per fare le prove generali per l’esame di maturità.

TATTICA
Il tecnico della nazionale è Thordur Thordarson, che nella sua precedente vita calcistica ricopriva il ruolo di portiere. Da giocatore ha sempre vissuto in Islanda vestendo le maglie di IA, KA e Valur, anche se dalla sua ha anche un breve passaggio in Svezia tra le fila del Norrkoping, con cui ha collezionato 13 presenze. Uno dei punti più alti della sua carriera è stata senza dubbio l’apparizione con la nazionale islandese datata 1996 in occasione del match amichevole contro Cipro, dove subentrò a partita in corso al posto del collega Finnbogason.
Per quanto riguarda la sua carriera da allenatore, Thordarson, a livello di club, ha allenato solo nell’IA. La prima esperienza è stata la parentesi tra 2011 e 2013 con la squadra maschile, apice la vittoria del campionato nazionale all’esordio, mentre tra il 2014 e il 2016 è stata la volta della selezione femminile, con cui ha messo in bacheca il secondo campionato. Per quanto riguarda il capitolo nazionale, invece, la sua avventura con l’U19 va avanti dal Settembre 2014. L’obiettivo è quello di tornare a disputare una fase finale di un europeo di categoria, che manca dal 2009.

Capitolo tattica: nel corso della prima fase della road to Svizzera, il tecnico islandese ha mescolato parecchio le carte durante i tre match disputati. Un filo di continuità, a livello di modulo, è stato dato tra la partita inaugurale contro il Montenegro (4-3-1-2) e quella contro il Kosovo (4-3-3), dove la disposizione in campo è stata simile seppur con un’interpretazione differente.
La chiave di volta è stata la posizione della Ragnarsdottir, che nella prima sfida è stata impiegata come trequartista mentre nella seconda ha ricoperto il ruolo, maggiormente “prudente”, di mezzala. Risultato? Contro il Montenegro si è assistito ad un’Islanda versione offensiva (sette reti segnate), mentre contro il Kosovo è andata in campo quella più ordinata ma comunque cinica. Nella terza uscita, invece, il ct islandese ha optato per un più solido 4-4-1-1, con il quale ha strappato un onorevole sconfitta di misura contro la Germania (decisivo l’acuto iniziale della Kossler) seppur disputando una partita prettamente difensiva.
Probabilmente questo torneo di La Manga sarà una buona occasione per sperimentare altre soluzioni di gioco in vista della Fase élite. Soprattutto alla luce della assenze di due pilastri come Guony Arnadottur e Hlin Elriksdottir, entrambe impegnate con la nazionale maggiore nella prestigiosa Algarve Cup.

GIOCATRICI CHIAVE
Uno dei punti di riferimento della spedizione islandese in terra spagnola sarà la centravanti Solveig Larsen Johannesdottir, diciassettenne di proprietà del Breidablik. Prima bocca da fuoco, nella prima fase dell’europeo U19 ha contribuito alla qualificazione con i suoi tre gol segnati; uno contro il Montenegro e una doppietta contro il Kosovo. In patria è stata aggregata già alla prima squadra del Breidablik, con cui, nella scorsa stagione, ha collezionato la bellezza di 13 presenze (cinque volte da titolare) e ha già trovato il primo gol, precisamente in occasione della vittoria esterna per 0-2 contro il KR.
Inoltre alla sua prima esperienza ha già messo in bacheca una Supercoppa nazionale, mentre è arrivata ad un soffio dal coronare il double campionato (vinto dal Thor/KA)-coppa (trionfo Valur). Un altro elemento da tenere d’occhio è anche Hulda Bjorg Hannesdottir, mediano in forza al Thor/Ka. Rispetto alla compagna di nazionale, la centrocampista ha già maturato maggiore esperienza nel campionato femminile islandese. Infatti ha già alle spalle due stagioni tra i grandi, anche se l’ultima è stata molto significativa, in quanto è stata una delle protagoniste per la vittoria finale. Non a caso non ha saltato una partita (18 su 18 per lei) ed è stata sostituita solamente due volte. Totale di 1567 minuti giocati, conditi anche da due reti, segnate nel giro di 14 giorni prima al Fylkir e poi all’Haukar. Saranno loro due gli elementi di maggiore spicco su cui punta Thordarson e che avranno il compito di fare da chioccia per le compagne meno esperte.

CONVOCAZIONI ISLANDA FEMMINILE UNDER 19
Portieri
Telma Ívarsdóttir (Breidablik, Islanda), Aníta Dögg Guðmundsdóttir (FH, Islanda)

Difesa
Kristín Dís Árnadóttir (Breidablik, Islanda), Katla María Þórðardóttir (Keflavik, Islanda), Sóley María Steinarsdóttir (Trottur, Islanda)

Centrocampo
Alexandra Jóhannsdóttir (Breidablik, Islanda), Karólína Lea Vilhjálmsdóttir (Breidablik, Islanda), Anita Lind Daníelsdóttir (Keflavik, Islanda), Ásdís Karen Halldórsdóttir (Valur, Islanda), Stefanía Ragnarsdóttir (Valur, Islanda), Kolbrún Tinna Eyjólfsdóttir (Stjarnan, Islanda), Hulda Björg Hannesdóttir (Thor/KA, Islanda)

Attacco
Guðrún Gyða Haralz (Breidablik, Islanda), Sólveig Jóhannesdóttir Larsen (Breidablik, Islanda), Áslaug Munda Gunnlaugsdóttir (Breidablik, Islanda), Rannveig Bjarnadóttir (FH, Islanda), Helena Ósk Hálfdánardóttir (FK, Islanda), Bergdís Fanney Einarsdóttir (IA, Islanda), Eygló Þorsteinsdóttir (Valur, Islanda), Barbára Sól Gísladóttir (Selfoss, Islanda)

Marco Pantaleo
www.calciofemminileitaliano.it
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Torneo di La Manga. Azzurrine pronte all’esordio contro l’Islanda

Prove di Europeo per l’Under 19 Femminile. In attesa della Fase Elite, in programma dal 2 all’8 aprile, le Azzurrine sono pronte all’esordio nel Torneo di La Manga in Spagna. La squadra di Enrico Sbardella esordirà domani contro l’Islanda (ore 18.30), domenica 4 affronterà la Norvegia (ore 15.30) e martedì 6 (ore 14) scenderà in campo contro le pari età dell’Olanda.

“E’ un banco di prova molto importante per noi – dichiara il tecnico federale – un momento di verifica che servirà per valutare il nostro stato di forma e capire con quali aspettative andremo ad affrontare la Fase élite del Campionato Europeo. Giocando a giorni alterni dovremo cercare di bilanciare bene le risorse a disposizione, quindi tutte le ragazze convocate troveranno spazio in questa competizione”.

Si comincia con l’Islanda. “Le nostre avversarie – sottolinea Sbardella – stanno un gradino sopra a livello di calcio femminile. Hanno maggiore fisicità, ma noi cercheremo di mettere in campo qualcosa in più sotto il profilo tattico e della fantasia. Ci aspettano tre partite belle, il risultato passerà in secondo piano rispetto alla prestazione perché vogliamo capire dove possiamo arrivare”.

L’elenco delle convocate

Portieri: Roberta Aprile (Pink Sport Time), Gloria Ciccioli (Jesina Femminile), Nicole Lauria (Bologna);
Difensori: Maria Luisa Filangeri (Empoli Ladies), Camilla Labate (Res Roma), Beatrice Merlo (Inter Milano), Vanessa Panzeri (Juventus), Tecla Pettenuzzo (Brescia), Angelica Soffia (Verona);
Centrocampiste: Bianca Bardin (Verona), Arianna Caruso (Juventus), Michela Catena (Tavagnacco), Giada Greggi (Res Roma), Elena Nichele (AGSM Verona), Alice Regazzoli (Inter Milano);
Attaccanti: Agnese Bonfantini (Inter Milano), Isabel Cacciamali (Bresca), Sofia Cantore (Juventus), Angelica Parascandolo (Pink Sport Time), Anita Coda (ASD Real Meda).

Staff – Tecnico: Enrico Maria Sbardella; Assistente tecnico: Elena Proserpio Marchetti; Segretario: Sabrina Filacchione; Preparatore atletico: Simone Mangieri; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match Analyst: Simone Contran; Medico: Salvatore Caruso; Fisioterapista: Emanuele Provini
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Nazionale Under 19: esordio con vittoria al Torneo di La Manga. Le reti firmate da Agnese Bonfantini e Alice Regazzoli

Buona la prima per l’Under 19 Femminile che, all’esordio nel Torneo di La Manga, batte l’Islanda 2-1. In una partita condizionata dal forte vento, a passare in vantaggio sono state le Azzurrine al 18’ con l’attaccante dell’Inter Milano Agnese Bonfantini; un gol di pregevole fattura nato su una ripartenza di Cantore che confeziona un perfetto assist per la compagna che dalla parte opposta del campo raccoglie realizza di piatto.

L’Under 19 gioca un buon primo tempo, padrona del campo, brava a contrastare la superiorità fisica delle islandesi che subiscono il raddoppio al 38’: a firmare il momentaneo 2-0 è il centrocampista dell’Inter Milano Alice Regazzoli che, a tu per tu con il portiere avversario, insacca con freddezza. A tre minuti dal termine del primo tempo l’Islanda accorcia le distanze con Gyoa, approfittando di una incomprensione tra il portiere azzurro Aprile e Merlo.

Ripresa senza reti e con altre due occasioni per l’Italia, vicina al gol con Cantore e Greggi. E’ soddisfatto, a fine gara, il tecnico Enrico Sbardella: “Un buon primo tempo – ha sottolineato – da parte nostra, facendo vedere un bel calcio. Abbiamo segnato due gol nel giro di venti minuti, subendo il 2-1 per una incomprensione difensiva. Nella ripresa ci sono stati tanti cambi e a livello fisico il ritmo è calato: ho visto cose positive e altre meno, per le quali c’è ancora bisogno di lavorare. Ma la bellezza e l’importanza di questo torneo è proprio questa: primo perché sono partite vere contro avversarie di qualità; secondo perché, non essendoci l’ansia dei tre punti, ti offre l’opportunità di provare qualcosa di nuovo”.

Ed è proprio quello che Sbardella sta facendo per sopperire al alcune defezioni: “In questo momento siamo privi del reparto offensivo. Le due titolari, Polli e Glionna, sono fuori: la prima per infortunio e l’altra, che è il nostro miglior talento, è impegnata con la nazionale maggiore alla Cyprus Cup. Quindi stiamo cercando delle alternative, anche adattando qualcuna in ruoli fuori posizione. Siamo in fase sperimentale e ne approfittiamo per fare anche delle valutazioni”.

L’Under 19 tornerà in campo domenica contro la Norvegia (ore 15.30) e martedì 6 affronterà l’Olanda (ore 14).
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Torneo di La Manga. Le Azzurrine pareggiano con la Norvegia, domani c’è l’Olanda

Dopo la bella vittoria contro l’Islanda (2-1) all’esordio nel Torneo di La Manga, la Nazionale Femminile Under 19 ha ottenuto un pareggio contro la Norvegia (1-1).
Ad andare per prime in vantaggio sono state le Azzurrine con un rigore trasformato al 23’ del secondo tempo dal centrocampista della Juventus Arianna Caruso. La risposta delle norvegesi è arrivata in pieno recupero con Nautnes.

Un’altra bella prestazione da parte dell’Under 19 e la soddisfazione del tecnico Enrico Sbardella, che ha sottolineato l’importanza di questo torneo: “La bellezza e l’importanza di queste manifestazioni sta nel fatto che innanzitutto si giocano partite vere contro avversarie di qualità; in secondo luogo, non essendoci l’ansia dei tre punti, ti offrono l’opportunità di provare qualcosa di nuovo”.

Ed è proprio quello che Sbardella sta facendo per sopperire al alcune defezioni: “In questo momento siamo privi del reparto offensivo. Le due titolari, Polli e Glionna, sono fuori: la prima per infortunio e l’altra, che è il nostro miglior talento, è impegnata con la nazionale maggiore alla Cyprus Cup. Quindi stiamo cercando delle alternative, anche adattando qualcuna in ruoli fuori posizione. Siamo in fase sperimentale e ne approfittiamo per fare anche delle valutazioni”.

Domani l’Under 19 tornerà in campo per la terza gara contro l’Olanda (ore 14). Anche le Azzurrine giocheranno con il lutto al braccio in memoria di Davide Astori.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328200
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Torneo di La Manga. L’Under 19 femminile sconfitta dall’Olanda nell’ultima gara

Dopo la bella vittoria contro l’Islanda (2-1) e il pareggio contro la Norvegia (1-1), la Nazionale Femminile Under 19 è stata sconfitta dall’Olanda (3-1) nella terza gara del Torneo di La Manga.

Scese in campo con il lutto al braccio in memoria di Davide Astori, le Azzurrine hanno subito tre gol in sei minuti, tra il 21’ e il 27’ del primo tempo, che si è concluso con la rete realizzata su rigore dal centrocampista della Juventus Arianna Caruso al 29’.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

 

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Warning: this topic has not been posted in for at least 30 days.
Unless you're sure you want to reply, please consider starting a new topic.

Name: Email:
Anti-spam: complete the task