Author Topic: ACF FIORENTINA - AS ROMA 0:1  (Read 3574 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328331
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - AS ROMA 0:1
« Reply #56 on: 05/06/13, 16:28 »
Petardi in curva, caccia ai colpevoli

Il Corriere Fiorentino torna sul lancio del grosso petardo verso la Ferrovia, con le indagini che sono in corso: le forze dell’ordine già ieri hanno analizzato le immagini a circuito chiuso della sala Gos, nel tentativo di arrivare ad individuare i responsabili. In settimana sono attesi altri Daspo, ma quel che è certo finora è che il tifoso viola colpito, ha riportato un’ustione di secondo grado al braccio sinistro. Tutto questo all’As Roma costerà 15 mila euro, meno di quanto pagato dalla Fiorentina per la vicenda del «buu» contro Balotelli e Boateng: il giudice sportivo infatti ha sanzionato i giallorossi «per aver i suoi sostenitori al 28′ del primo tempo lanciato un petardo nel settore ospiti con lievi conseguenze lesive per uno di essi e per aver al 34′ del secondo tempo lanciato un fumogeno in campo». A stonare è soprattutto quel «lievi», come se un referto medico più o meno blando influisse sulla pena da infliggere. Multa di 5 mila euro invece alla Fiorentina per i «cori insultanti» contro l’arbitro. (…)
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 328331
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - AS ROMA 0:1
« Reply #57 on: 05/06/13, 16:29 »
Se anche Pasqual perde le staffe…

Il Corriere Fiorentino conferma la ricostruzione secondo cui all’uscita dal campo infatti, praticamente tutti i giocatori della Fiorentina hanno alzato i toni, nei confronti della jella, certo, ma anche dell’arbitro. Ma il solo ad essere punito è stato Ljajic. Pizarro per esempio è stato tra quelli più inconsolabili, tanto da urlare la sua rabbia nel chiuso dello spogliatoio e pure a microfoni aperti: «Forse diamo fastidio — ha detto il Pek quando ormai la partita era finita da oltre un’ora — c’era un rigore clamoroso per noi, non sarà facile rialzarsi psicologicamente dopo questa batosta». In vista delle ultime tre partite della stagione, a preoccupare in effetti è proprio il lato emotivo del sabato nero della Fiorentina: lo spogliatoio l’ha presa male, molti dei viola si sentono vittime dei torti arbitrali e frustrati dal fatto di non avere ottenuto frutti rispetto a quanto di buono seminato sul campo. Perfino Pasqual, simbolo di questa squadra e dello stile Della Valle (e di solito tranquillo e pacifico), ha perso le staffe per il metro arbitrale usato da Mazzoleni: oltre che per il rigore non dato, il capitano ha più volte chiesto spiegazioni per certi falli (anche gravi) non sanzionati, allargando palesemente le braccia e qualche volta andando pure viso a viso con lo stesso Mazzoleni. A calmare gli animi, nello spogliatoio, ci ha pensato Andrea Della Valle, che anziché inveire contro gli arbitri ha fatto i complimenti ai giocatori e allo spettacolo che è stato offerto in campo.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO