Author Topic: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1  (Read 1822 times)

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #32 on: 01/21/13, 15:47 »
Gazzetta: Fiorentina fuori dal tunnel

Walter Mazzarri si appoggia sconsolato alla panchina. Una prodezza di Neto ha appena tolto dalla porta una deviazione di testa a botta sicura di Pandev. Sarebbe stato il colpo del kappaò. Niente da fare. Il Napoli non sfrutta il suo momento magico e torna con i piedi per terra. L’1 a 1 contro la Fiorentina è un buon risultato, per carità. Ma per coltivare il sogno scudetto non basta andare a velocità regolare. Serve qualcosa di diverso, serve correre come una macchina di F1. Servirebbe, forse, anche un gioco capace di esaltare di più le qualità del mostro Cavani che ha avuto a disposizione una sola palla buona e l’ha trasformata nel gol numero 17 in campionato e nella sua rete numero 100 in serie A. Numeri da campione. (…)

Esce invece dal tunnel (tre sconfitte consecutive) la squadra viola. Montella, in attesa di rinforzi dal mercato di gennaio (il colpo Rossi non sarà spendibile ancora per molte settimane) e di ritrovare l’infortunato Pizarro, ripesca Roncaglia nella linea difensiva. E proprio l’irascibile Facundo va a segno al primo tiro nello specchio della porta. Beh, in questo caso «tiro» è una parola grossa. Al 33′ del primo tempo Roncaglia effettua un rinvio da metà campo: palla innocua che finisce in rete grazie a una folle uscita fuori tempo di De Sanctis. Un errore incredibile. Il Napoli non si disunisce anzi, lo schiaffone ha un effetto benefico visto che dopo mezzora di soli calcioni (alla fine sei ammoniti) la squadra di Mazzarri finalmente si mette a giocare sul serio e pareggia in chiusura di tempo con una girata di testa del Matador che brucia sul tempo Roncaglia e Toni.  (…)

Luca Calamai – La Gazzetta dello Sport
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #33 on: 01/21/13, 15:48 »
Nazione: Come una vittoria, grazie al ‘sedere’

Non è più tempo di incantesimi, quelli son rimasti a San Siro il pomeriggio in cui la Viola riuscì a stregare il Diavolo. Ma un po’ di sedere, a volte, può far meglio della bacchetta magica e infatti basta un gol sgangherato per interrompere la striscia negativa di inizio anno. E per fermare un Napoli lanciatissimo, nell’occasione molto più squadra degli avversari e anche molto più riposato di loro, che venivano dall’estenuante maratona di mercoledì in coppa Italia. Un pareggio, insomma, che per la Fiorentina vale quasi una vittoria. Non fosse altro che per le implicazioni facilmente immaginabili nel caso non si fosse riusciti ad invertire la tendenza in tempi molto rapidi.

Intanto è già una bella notizia, per i viola, che dopo tanti infortuni e torti arbitrali ieri la dea bendata abbia baciato in fronte Facundo Roncaglia. Magari non sarà Richard Gere ma è uno tosto, nell’occasione anche intenzionato a riprendersi il posto in squadra e dunque la dea non poteva far meglio. Poteva far molto meglio invece il portiere del Napoli, che sul lancio del difensore da 50 metri ha calcolato male l’uscita e si è fatto infilzare come un pollo, complice il buon movimento di Toni. Passata in vantaggio, la squadra di Montella non ha mai dato però la sensazione di poter dominare la partita. Ha sofferto ancora una volta l’assenza di Pizarro, o comunque di un costruttore di gioco. Al contrario ha subìto il centrocampo, la rapidità e l’efficacia della manovra avversaria, nonchè il peso offensivo di Cavani, Hamsik e Pandev. Per fortuna i viola son riusciti a reggere buona parte del confronto almeno sul piano fisico, nonostante la faticaccia di coppa Italia e anche sotto il profilo psicologico si sono confermati in grado di gestire anche i momenti più difficili senza accusare contraccolpi alle tre sconfitte consecutive di inizio anno.

(…)

Laura Alari – La Nazione
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #34 on: 01/21/13, 16:01 »
PRIMA PAGINA: i titoli viola dei quotidiani


In prima pagina “Fiorentina punto d’oro”, nel sottotitolo “Fermato il Napoli (1-1): i viola ripartono”. A pagina 12 le parole di Montella, “La Fiorentina è un po’ diversa”. A centro pagina leggiamo “Oggi il club presenta Larrondo”, in taglio basso le parole di Andrea Della Valle, “Ridimensionati? No, proprio no”. A destra “I viola vogliono ottenere subito Wolski: parla un nuovo assalto”. Alla pagina successiva “E Montella chiede aiuto alla difesa”; in basso “Cavani, nel destino c’era la Fiorentina: gol numero 100 in A”, a destra “Neto salva il risultato: ora il posto è suo. A Montella serve il vecchio Jovetic”. Nella prima pagina regionale “Neto: Alla Champions ci crediamo”, nella seconda pagina regionale “Roncaglia fa il giro del mondo”.


A pagina 14 della rosea spazio alla gara del Franchi con “Una papera, 100 Cavani” e “De Sanctis regala l’1-0. Il Napoli agguanta i viola ma la Juve si allontana”. Di spalla le pagelle: “Muro Neto, Toni è spento. Hamsik cala nella ripresa”. In basso le parole di Montella: “A noi servono 10 tiri. Loro quasi vincono con 2″. Infine il personaggio Cavani: “Il Matador è sempre mister continuità «Punto guadagnato»”.


La copertina del QS è con “CI PENSA FACUNDO” e a pagina 2-3 leggiamo: “I viola mordono, Cavani balla: pari pesante”. In basso le pagelle: “Neto dà ragione a Montella, Roncaglia decisivo nel bene e nel male”. A pagina 4 le parole di ADV: “Ora voglio l’Europa, poi il salto” e “Arriveranno subito due rinforzi. A giugno faremo i grandi colpi”. In basso il mercato: “Bovo per Camporese, ora si può. Bergessio è solo una tentazione”. Quindi: “Neto, figlio di un tifo minore” e sommario con le sue parole: “Palla viscida, su Pandev la mia parata più bella”. Infine a pagina 6 “Montella punge Jovetic e non libera Viviano” con “Da Stevan mi aspetto due gol a partita. Emiliano? E’ uno dei due titolari”.


Si parla del match della Fiorentina con “Aspettando la punta” e “Montella insiste, Della Valle frena”. Di spalla il mercato con “Viviano addio l’arrivo di Wolski slitta a giugno” e sotto il commento: “Un po’ stanchi ma comunque vivi”. Infine le pagelle: “Neto questione di riflessi Roncaglia gol-invenzione”.


La copertina è con “Un punto e a capo” con sommario “La Fiorentina soffre ma ferma il Napoli. La classifica si muove”. Di spalla il commento: “La presenza assenza”. A pagina 2 la partita: “Viola, la dieta è finita (manca solo Jovetic)”. A pagina 3 “Neto, eroe per un giorno. Dopo le papere i miracoli”. Quindi il dopogara con “E ADV ora rimanda il grande salto” e il mercato: “Sau e Paloschi, due idee low cost”.
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #35 on: 01/21/13, 16:08 »
La MoViola: Behrami e Rodriguez graziati

Questa la moviola dei due principali quotidiani sportivi in riferimento a Fiorentina-Napoli.

CORRIERE DELLO SPORT-STADIO

Male Bergonzi, non è un caso che l’Uefa lo abbia retrocesso dalla seconda alla terza categoria ad inizio gennaio.

PRIMO TEMPO – Britos su Toni in area: l’attaccante cerca la posizione, il difensore tiene l’anticipo, l’arbitro opta per il “concorso di colpa”. Behrami salta con Aquilani, intervento duro ma non cattivo, non ci sono colpi proibiti particolari: Bergonzi ammonisce Behrami, sbaglia. Tocco con spalla-petto destro, non col braccio: giusto non dare il secondo giallo a Behrami. Sull’1-0 il Napoli si lamenta del fallo laterale, le immagini non chiariscono se l’ultimo tocco sia di Romulo o di Inler.

SECONDO TEMPO – Graziato, stavolta sì, Behrami: in ritardo su Cuadrado. Fermato Pandev in off side era solo davanti a Neto): non c’è, lo tiene in gioco Savic. Graziato pure Rodriguez: c’è il calcione a Cavani. Jovetic in off side: molto dubbio, forse in linea con Brios.

LA GAZZETTA DELLO SPORT
Non convince la gestione dei cartellini di Bergonzi: nel primo tempo molto fiscale e zavorra le due squadre con sei gialli. Nella ripresa ha il freno a mano tirato, risparmiando il secondo giallo prima a Behrami (duro su Cuadrado) e poi Rodriguez (abbattuto Cavani): per il resto, chiede un rigore Toni per una presunta trattenuta di Britos, ma in realtà è l’attaccante a commettere fallo. Nella ripresa fermato Pandev per un fuorigioco inesistente (azione potenzialmente pericolosa).
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #36 on: 01/21/13, 16:09 »
Un po’ stanchi ma comunque vivi

È arrivato il primo punto del 2013. Bene così. Questa era una partita molto rischiosa. Uscirne a testa alta e con qualcosa in mano era fondamentale, dopo tre sconfitte filate. Perché poi uno rischia di avvilirsi e smarrire le sicurezze accumulate in mesi di bel calcio. Invece la Fiorentina è viva. Un po’ stanca (non dimentichiamoci i supplementari di Coppa) ma abbastanza testarda da provarci fino alla fine. È stata una partita strana, questa. Bergonzi l’ha gestita da prima donna. Ammonizioni ad ogni fallo per un tempo, l’esatto contrario nel secondo. Una scelta cinematografica surreale che ha condizionato la sfida nella sua essenza. Non solo per il mancato doppio giallo a Behrami (graziato anche Rodriguez, ma in questo caso eravamo già a un soffio dalla fine), ma perché a un primo tempo ruvido e comunque giocato è seguito un secondo tempo contratto e insipido e figlio della paura. Solo negli ultimi respiri la partita ha avuto i suoi lampi, col miracolo di Neto su Pandev e la ciabattata di Aquilani finita alta. Un tiro non degno di lui. Ma capita. La partita della Fiorentina può solo essere giudicata positivamente, per una serie di motivi. Il primo: davanti c’era il Napoli, che anche a giudicare dalla panchina (Mazzari in attacco mette Insigne e tu Ljajic), è teoricamente un po’ più forte di te, che tra l’altro non hai sostituti di Pizarro e devi aggiungere il drone Romulo, bravissimo ragazzo che però qualche limite tecnico ce l’ha eccome. Secondo: la squadra di Montella è un po’ stanca.

Ci sono giocatori che vivono con l’acceleratore premuto da inizio stagione (vedi Borja Valero e Cuadrado) e in più c’era una sfida di Coppa con supplementari alle spalle. Terzo: pur soffrendo un po’ la squadra non si è mai disunita.  Anzi, ha sempre cercato di reagire per prendersi tutto. Una bella prova di testa, quindi, per un gruppo reduce da tre sconfitte. Insomma, bene così. O quasi. Nel senso che qualche problema c’è, e non a caso Montella lo tira sempre fuori ogni volta che può. Perché gli attaccanti non vedono la porta. Toni è stanco (e ci può stare benissimo), Jovetic sta diventando un update di Ljajic in quanto a senso del gol e concretezza. Premesso che ritrovare il miglior Jo Jo è fondamentale, la questione attacco resta aperta. Il fatto che Adv neghi altri colpi in quel reparto è normale. Illudere i tifosi è sbagliato a prescindere, se non hai in mano già qualcosa di concreto. Ma noi siamo sicuri che Pradè ci stia provando a fare qualcosa. Il problema c’è, ed è doppio. Rimettere in sesto Jovetic e trovargli un compagno più concreto di lui. Anche perché non dobbiamo dimenticarci che Toni non era venuto qui per fare il titolare. Tutto questo senza voler sminuire il buon Larrondo, che però, oltre ad avere qualche problema a un ginocchio, dai numeri non sembra un implacabile uomo gol. Poi magari lo diventa. Vediamo. Il mercato finisce il 31. E nel frattempo la Fiorentina ha ritrovato Facundo, cioè il Django di Montella, ovvero il personaggio senza macchia e senza paura che come si muove sono effetti speciali per tutti. Una rete folle la sua, come se De Sanctis si fosse fermato per rispetto o terrore dell’autore del lunghissimo cross poi finito in porta. Bentornato eroe Roncaglia. Adesso attendiamo una punta. Chissà…

Benedetto Ferrara – La Repubblica
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #37 on: 01/21/13, 16:45 »
Le pagelle viola della stampa fiorentina

Ecco il riassunto dei voti dei media fiorentini per la partita Fiorentina-Napoli

 
   VIOLANEWS    NAZIONE    STADIO    GAZZETTA    REPUBBLICA    COR.FIO.    RADIOBLU
Neto    7    7,5    7    7    7    7,5    7,5
Roncaglia 6    6     6,5    6    6,5    6    6+
Gonzalo    6    6     6    6    6    6    6
Savic    6,5    6,5     6,5    6,5    6,5    6,5    6,5
Cuadrado 6    6     6,5    6    6    6    6+
Romulo    5,5    5,5    5    5,5    5    4,5    5,5
Aquilani    6+    6    5,5    6    5,5    6,5    6+
Borja V.    6,5    6,5     6    6,5    6    5,5    6,5
Pasqual    6    6     5,5    5,5    5,5    5,5    6
Jovetic    5,5    6     5,5    5,5    5    5,5    6
Toni     6    6     5,5    5,5    5    6,5    6,5
Migliaccio    sv    sv     sv    6    sv    sv    sv
Tomovic    sv    sv     sv    sv    sv    sv    sv
Ljajic    sv    sv     sv    sv    sv    sv    sv
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Offline Chiesa

  • Administrator
  • *
  • Posts: 332046
  • Gender: Male
  • Sangue viola. Questo l'amore non si finisce mai!
Re: ACF FIORENTINA - SSC NAPOLI 1:1
« Reply #38 on: 01/21/13, 16:56 »
FOCUS: Il ritorno da superstar di Roncaglia

Dopo due esclusioni consecutive torna in campo Facundo Roncaglia, incaricato di fermare le scorribande di Edinson Cavani. L’impegno è improbo, ma l’argentino fa il suo, pur facendoselo sfuggire in occasione del gol del pareggio. L’ex Boca partecipa ad entrambi i gol, la fortuna lo aiuta in occasione del lancio da 57 metri che finisce in porta, ma il ritardo nella marcatura lo punisce dieci minuti dopo. Per il resto ha il merito di limitare il capocannoniere della Serie A in maniera più che dignitosa, concedendogli poche altre opportunità di rendersi pericoloso, ed ha anche il merito di prendersi in prima persona le responsabilità in fase di costruzione, giocando molto spesso il pallone in verticale (46%). Il dato sorprendente è legato sia ai palloni recuperati (14), sia al numero dei falli (zero). Irruento, ma corretto.
 
Passaggi effettuati    28
di cui riusciti    82%
di cui in verticale 46%
Palloni persi    3
Palloni recuperati 14
Dribbling    0
Assist    0
Tiri in porta 0
Tiri fuori    0
Falli fatti    0
Falli subiti  1

FRANCESCO CIANFANELLI
twitter @FCianfanelli
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO